Blog: http://rossoshocking.ilcannocchiale.it

Rai due riproporrà Brokeback Mountain senza censure


"Tagli da censura anni Cinquanta" così sono stati definiti i provvedimenti presi da Rai due sul film Brokeback Mountain. Il racconta la storia d'amore omosessuale fra due cowboy. Un film che tanto fece discutere ai tempi della sua uscita nelle sale, nel 2006 (con divieto ai minori di 14 anni, poi eliminato con revisione ministeriale il 22 maggio del 2007), per il clamore suscitato dalle sequenze in cui i protagonisti si scambiano effusioni.
Si è andati a tagliare il sentimento, l'amore e la passione che spinge i due protagonisti a tanto sentimento. La censura era, non per scene hot o troppo forti, ma per un sentimento normalissimo, quale l'amore tra due persone dello stesso sesso.Questa è l'ennesima dimostrazione che l'Italia è un paese di ipocriti retrogradi. Ma questa volta il BENE trionfa sul MALE e cose si legge in una nota della rai:" Una serie di casualità ha impedito la messa in onda della versione originale. La Rai ha comprato i diritti del film tramite Rai Cinema. Per un'eventuale trasmissione senza vincoli di orario, è stato chiesto alla società Bim, che l'ha distribuito nelle sale, il visto censura. In seguito a tale richiesta, il distributore ha consegnato la copia che aveva ottenuto il visto, mentre non è stato sollecitato l'invio contestuale della versione integrale. Pertanto - continua la nota - quando RaiDue ha deciso di trasmettere il film ha ritenuto di utilizzare la versione integrale non verificando sul terminale che la versione in possesso della Rai era quella che aveva ottenuto il visto censura per la trasmissione senza vincoli di orario".
In aggiunta a questa buffissima e quantomai ridicola scusa Il direttore di Rai Due, dunque, "ha preso l'impegno di mettere in programmazione la replica del film nella versione cinematografica senza tagli".

CHE GIUSTIZIA SIA FATTA!

Pubblicato il 9/12/2008 alle 19.44 nella rubrica Pazza Tv.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web