Blog: http://rossoshocking.ilcannocchiale.it

Alemanno: "A Roma non c'è alcun clima che indica una spinta alla violenza. Non vi sono elementi di questo genere"

Alemanno insiste a non voler vedere quello che a Roma, come nel resto dell'Italia sta accadeno. Io sinceramente non mi sento per nulla sicuro. Ho paura ad aprire i giornali e scoprire che l'intolleranza e la violenza hanno nuovamente colpito. Chi? non si sa. Ogni giorni il bersaglio cambia. Hai il codino o non offri una sigaretta e ti uccidono (Verona), sei un ragazzo educato e probabilemte più sensibile e ti bruciano i capelli (Vierbo), sei Rom e ti danno fuoco alle case (Napoli), sei gay o lesbica e ti accoltellano (Pesaro e Palermo), sei gay e politicamente impegnato e ti picchiano (Roma) sei extracomunitario e ti sfaciano il negozio (Roma), sei uno studente di sinistra impegnato in azioni di attacchinaggio, ti picchiano e ti arrestano (Roma, la Sapienza)
Sei una prostitua transessuale e vieni aggredita dalla polizia (Roma)...

Sicuramente oltre questi episodi, definiti più gravi, ci sono tantissimi altri accadimenti non denunciati per paura...

L'italia sta cambiano e la cosa più grave e che le forze politiche attuali fanno finta di non vedere nulla. Dopo una campagna politica portata avanti al grido "Italia agli italiani" o di tante frasi al vetriolo lanciate contro le minoranze etniche, culturali, sessuali o  religiose è il minimo che tante persone si sentino legittimate ad agire personalmente verso alcune tipologie di persone che non tollerano o gradiscono.

Quando scapperà il morto o i morti forse (e non ne sono sicuro) qualcuno qualcosa farà...

E domani cosa accadrà...

Pubblicato il 27/5/2008 alle 21.43 nella rubrica Politica, politici e le loro cazzate.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web