.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
politica estera
20 luglio 2009
Suroa pazza multata per eccesso di velocità!!!

[nun_car.jpg]
 Andava a 180 all'ora per andare dal papa suò. Finisce con una multa di 375 euro e un ritiro di patente a 5 anni l'avventura della suora stronza che, in preda all'euforia, cercava di raggiungere il santo padre, ricoverato all'ospedale di Aosta. La delinquente suora fregandosene altamente del limite di velocità ha spinto la sua macchina a velocità mostruose mettendo a repentaglio la sua (e sti cazzi) e la vita di altri cristiani che sarebbero potuti essere travolti dalla sua vettura. Ma questo è nulla se si considera che la bravata della stronza, perchè solo così può essere chiamata, sarà pagata con i soldi dell'8 per mille che ogni anno, milioni di cretini continuano a versare nelle già ricche tasche della chiesa. E se non bastassero ci sono sempre i soldi dell'elemosina. Utili a pagare questi tipi di crimini!!!!
Almeno Gianni Morandi, a suo tempo, per andare dalla bella sua correva a 100 all'ora....


Io ho sempre avuto una certa avversione per le suore... Quando ero piccolo, all'asilo, una malefica suora per costringermi a mangiare mi diceva sempre "Se non mangi, mamma non verrà mai più a prenderti..."

POLITICA
17 luglio 2009
Uffi è solo frattura... Speravo in qualcosa di più!!!!



 Il maligno papa Ratzinger si è solo rotto il polso. Mannaggia....
Speriamo che dopo questo episodio si ritiri a vita privata. Oramai è decrepito e rincoglionito. Ci serve un papa che, oltre ad essere avanguardista in fatto di moda (vedi le scarpette rosse che manco la Dorothy di Oz avrebbe osato) abbia la capacità di vedere un mondo in divenire non più ancorato a falsi e oltremodo austeri, patetici e obsoleti dogmi, che nessuno più segue da tempo.
Ditemi chi è che arriva illibato al matrimonio? Chi è che per seguire le regolette ecclesiastiche rimane sposato anche se non ama più il proprio partner??? Chi è che ogni domenica, sempre e comunque, va in chiesa???? Basti pensare che i governi ci impongono l'omicidio. Non si sa perchè tutti si dicono cristiani, credenti e praticanti, ma poi spingono una marea di 18enni ad andare in guerra ad uccidersi gli uni con gli altri. Cos'è? Adesso il NON UCCIDERE non è più un comandamento da seguire??? Bah!!!

CI VUOLE UNA RINNOVAZIONE che faccia capire che la religione non è odio, ma AMORE E RISPETTO!!!! Questa che ci propinano è solo portatrice di male e discriminazione!!!

SOCIETA'
10 luglio 2009
Evvai!!!! Il toro di Pamplona uccide un uomo!!!

  {B}Pamplona, le immagini della corsa dei tori{/B}

A Pamplona (Spagna) ogni anno centinaia e centinaia di persone si riversano tra le viuzze della piccola città facendosi inseguire da tori incattiviti da trattamenti disumani.
Ogni anno numerosi sono i feriti. Quest'anno  oltre ai soliti cretini che si sono fatti incornare dai
tori, c'è scappato il morto. BEN GLI STA!!!!
Io sono dalla parte del toro!!!!

SOCIETA'
27 giugno 2009
Intervista alla ragazza picchiata per aver difeso un GAY
 

Ora rischia di perdere un occhio perchè in Italia serpeggia una violenta e pericolosa onda omofoba!
Che paese di merda che è il nostro!!!!
POLITICA
23 giugno 2009
La stronza!!!


Si chiama Patrizia Stella, se la prende con i cattolici che vorrebbero combattere contro l`omofobia. "I gay sono già troppo protetti
La psicopedagogista Patrizia Stella ha ottenuto la pubblicazione di una email (firmata patrizia.stella@alice.it)  su "L'Altro Giornale", mensile di informazione locale della provincia di Verona,dove attacca apertamente quei cattolici che chiedono di pregare contro l'omofobia. “Credo che non esista assolutamente il problema che voi denunciate come fatto gravissimo, e pertanto neppure esiste la necessità di pregare” dichiara la dottoressa. Spiega anche come in Italia la “lobby gay” abbia già tutta la protezione necessaria: “(Gli omosessuali ndr.) Sono protetti da leggi, da politici, da potenti, da pseudo-cattolici come voi”.

Ma la lettera non è nuova. Una versione non “politicamente corretta” è riportata sul sito Azur.altervista.org. In un passaggio i toni diventano più duri: “Organizzare delle preghiere come se gli omosex fossero dei poveri martiri incompresi, bastonati e lapidati è una vera assurdità e una grande idiozia!”. Anche in questo caso si accomuna l'omosessualità alla pedofilia. “Una società che favorisce da tempo sia l'omosessualità che la pedofilia che l'aborto che la pillola del giorno dopo alle dodicenni e via di questo passo”.
La Dottoressa Stella è anche nota per alcuni video pubblicati nel 2007 sul canale radicalimacellai di Youtube dove ribadisce il bisogno di recuperare le radici cristiane. O come dimenticare l'intervento da lavocecattolica.it del 2005 in merito allo tsunami. “Forse non ci sono oggi nel mondo sufficienti iniquità e corruzione da meritare le ire del Cielo e della terra?
FONTE
GAY.TV

ps
Lo so la notizia è vecchia, ma io ne sono venuto a conoscenza solo ora :)
Comunque il titolo del post la dice lunga su come la pensi al riguardo!!!

POLITICA
23 giugno 2009
Picchiata per difendere un amico gay. Ragazza napoletana rischia di perdere un occhio

 

Nuovo episodio di intolleranza, violenza e indifferenza a Napoli. Una 26enne è stata brutalmente aggredita da alcuni skinhead dopo essere intervenuta per difendere un amico gay. La ragazza è stata presa a calci e pugni nella notte tra domenica e lunedì in piazza Bellini. A causa delle ferite riportate è stata ricoverata presso l'ospedale Vecchio Pellegrini. Ora rischia un occhio. Nessuno dei presenti è intervenuto.

Secondo quanto riferito dalla 26enne, ad aggredirla sono stati quattro o cinque ragazzi, forse minorenni. In sella ad alcuni scooter, gli skinhead prima hanno iniziato scorazzare tra la piazza e via Santa Maria di Costantinopoli, poi hanno insultato l'amico omosessuale con cui stava chiacchierando. Tutto è iniziato con qualche commento volgare e offensivo su un marsupio, poi la lite è subito degenerata e si è passati a spintoni e schiaffi.

La giovane avrebbe cercato di proteggere l'amico. Nella lite però la ragazza è stata colpita con efferatezza al viso con pugni e calci. Ora rischia di perdere l'occhio. Nessuno dei presenti è intervenuto. C'era anche chi passava, guardava e se ne andava. I carabinieri stanno indagando sul caso. Non è la prima volta che in piazza Bellini si verificano episodi di intolleranza nei confronti dei gay. La scorsa settimana delle persone sedute ai tavolini sono stati coperti con la schiuma degli estintori. Due anni fa ci fu l'aggressione ai danni di due ragazzi.


E LA CARFAGNA CHE FA...?????? L'ennesima blefaroplastica?!?!?!?!?!?


E Berlusconi che fa per fermare il dilagare dell'omofobia?????

Fa festini zozzi a casa sua...

POLITICA
14 giugno 2009
E la polizia dove stava mentre i due ragazzi gay venivano massacrati di botte?
 
Nonostante il Gay Pride sia una manifestazione volutamente pacifista si è pensato bene di pagare un bel pò di polizia per sedare, eventualmente, masse di gay repressi violenti e pericolosi.



Ma il dispiego di cotante forze dell'ordine non era meglio, invece, utilizzarlo in altri posti?



Mi viene in mente, ad esempio, che l'11 Giungo scorso, a Piazza Campo Dei Fiori, due ragazzi americani, rei di tenersi per mano, sono stati colpiti, picchiati e massacrati di botte da un gruppetto di giovani razzisti.




 E in questo caso la polizia dove stava? Perchè in certo casi non c'è mai? Eppure i soldi per pagarla c'è!!! (vedi il massiccio utilizzo che n'è stato fatto per il pacifico Roma Pride)
POLITICA
13 giugno 2009
Ecco le RONDE NERE...Apologia del male!!!

Dicono di essere 2.100 in tutta Italia, pronti a indossare una divisa con camicia grigia o kaki, basco con aquila imperiale romana, una fascia nera al braccio con impressa la 'ruota solare' simbolo del nascente Partito nazionalista italiano, che sarà guidato da Gaetano Saia, e pantaloni neri con striscia gialla o grigi. Sono i volontari della Guardia nazionale italiana, pronti a pattugliare le strade 24 ore su 24, affiancando le ronde padane, non appena sarà in vigore il disegno di legge sulla sicurezza.

Le cosiddette 'ronde nere' - la versione definitiva delle divise è ancora da decidere - sono state presentate questa mattina a Milano, durante un convegno nazionale dell'Msi (Movimento sociale italiano).


A breve cosa dobbiamo aspettarci??? L'olio di ricino per tutti e il confino per i disubbidienti?


PS
IO HO PAURA!!!!
cinema
13 giugno 2009
Martyrs: il film più violento e malato della storia del cinema!





Tremate, tremate il critico è tornato!!!

Martyrs è senza ombra di dubbio uno dei film più violenti e malati che abbia mai visto. Sequenze difficili e disturbanti, violenza gratuita, tra lo splatter e il gore. Fotografia angosciante, ambienti luridi e zozzi. Un gruppo di estremisti rapisce persone, per lo più donne, le martirizza sperando che all'apice del dolore e della sofferenza queste possano "vedere" per poi "raccontare" cosa c'è dopo la morte. Non c'è paragone con i vari "Hostel", "Saw" e "Non aprite quella porta". Anche in quei film c'era tanta violenza, ma spesso si scivola nel comico involontario, era una violenza finta, costruita, sopportabile. Qui si va a scavare nell'animo umano. Qui si parla di esperienze che potrebbero realmente accadere, di persone vere che possono spingersi fino all'estremo della follia. Un turbine di perversione violenta e torbida avvolge l'ignaro spettatore che crede di assistere al solito horror viosionario stile The Ring, ma si ritrova coinvolto una storia malata fin troppo tangibile e fin troppo reale per poter dire che si tratta solo di un film.
Dopo il maldestro Saint Ange, Pascal Laugier, si cimenta anima e corpo in questo progetto, confezionando un bellissimo film di genere, riuscendo nell'ardua impresa di non cadere mai nel ridicolo e soprattutto utilizza al meglio le due bravissime attrici Stéphane Martin ("Il popolo migratore") e Nathalie Moliavko-Visotzky ("Serveuses demandées") qui mutilate della loro bellezza. I loro corpi nudi, violati nell'anima e nella carne sono privi di qualsiasi sensualità, i loro volti sono solo carne, carne da macello.
Una valanga di sangue sporco e di budella putrescenti vi accompagneranno per l'intera visione del film. Inutile chiudere gli occhi, perchè qui la violenza non è solo mostrata, ma è anche narrata. E' insita nella trama.
Un film difficile, insopportabile, fin troppo violento e pericoloso che appasionerà coloro che hanno lo stomaco di resistere a una proiezione così massacrante e stressante!

VOTO 8

POLITICA
12 giugno 2009
Ecco perchè serve il Gay Pride!!!!
 11 Giugno - Ennesima aggressione a sfondo omofobo. A farne le spese questa volta è una coppia gay americana. I due uomini, uno di 34 italo americano ma residente a Roma, e uno 27 anni ospite dell’amico nella capitale, sono stati aggrediti mentre passeggiavano tenendosi per mano a Campo dei Fiori. Un gruppo di 5-6 ragazzi appena maggiorenni si è avvicinato alla coppia in via del Biscione, e coprendo i due di insulti verbali, ha iniziato a colpirli sistematicamente con violenza. Gli aggressori hanno sbattuto a terra uno dei due uomini, che, sbattendo contro un sasso, ha perso i sensi ed ha iniziato a sanguinare dalla testa. Creduto morto, i balordi sono fuggiti verso Campo dei Fiori, dove si sono dileguati. In seguito le vittime sono state soccorse e portate in ospedale!!!!

Ma quella grandissima STRONZA della Carfagna cosa CAZZO fa????
SOCIETA'
10 giugno 2009
Alla faccia di tutti, il Roma Pride 2009 ci SARA'!!!!

logopolitico

CI SARA' IL 13 GIUGNO

Dopo una marea di problemi causati dalla giunta Alemanno, che ha tentato in tutti i modi di ostacolare il normale svoglimento del pride romano, l'evento si terrà ugualmente seguendo il
percorso dell'anno scorso. Partenza da Piazza Della Repubblica e arrivo a Piazza Navona. Non è il massimo, ma a noi non interessa il percorso. Quello che conta è l'affluenza e il messaggio che ogni anno viene lanciato attraverso il Gay Pride.
In molti sostengono che il pride sia una carnevalata dove trans, drag e gay impellicciati danno il
peggio di sè. Sono tanti, troppi che non partecipano per questo motivo, ma poi la sera li ritroviamo tutti alla festa post pride, in dark o in locali per soli gay. Che senso ha??? Se oggi si può (quasi) tranquillamente parlare di omosessualità, se oggi più (quasi) tranquillamente usufruire di locali per soli uomoni è ANCHE grazie a quei tanti che ogni anno se ne fottono del giudizio della gente e in piazza portano se stessi. Colorati, travestiti, sui tacchi o vestiti in modo meno appariscente portano un messaggio: Non giudichiamo l'apparenza, ma la sostanza. Non discriminiamo chi già lo è, e parteciapiamo tutti insieme a questa grande festa di colori e musica per ricordare che l'omosessualità (in tutte le sue forme) non è solo sofferenza e tristenza, ma anche gioia e felicità.
Attraverso carri allegorici e canti si ricorda, ogni anno, la sofferenza di troppi nel riuscire ad esprimere se stessi e la tracotanza di troppi nel voler riconoscere chi si discosta da modelli imposti e oramai obsoleti!!!

POLITICA
20 maggio 2009
Processatelo e....


.... Rivoltatelo come un calzino. Dopodichè buttatelo nel cesso.
 

POLITICA
4 marzo 2009
In Italia il mutuo agevolato per le coppie gay e lesbiche arriva dalla GERMANIA. Da noi, invece, i preti frequentano FORZA NUOVA!!!

Un mutuo agevolato per persone e coppie omosessuali: in Italia è un'assoluta novità, e a proporlo è la banca tedesca Bhw Bausparkasse. Il nuovo prodotto si avvantaggia di un taglio dello 'spread' dello 0,15%, e permette di calcolare i redditi cumulati, purché la casa venga cointestata e la coppia coabiti.

lOGICAMENTE SOLO DALLA GERMANIA POTEVA ARRIVARE UN SEGNO DI CIVILTA' in un paese tanto incivile dove i preti manifestato assieme a Roberto Fiore in manifestazioni di palese stampo fascista, razzista, violento e pacchiano...
Questo accade a Bergamo e il prete in questione è Giulio Tam, che tanto si diverte a fare il saluto FASCISTA!!!




a me sta gente fa proprio paura... brrrr
POLITICA
3 marzo 2009
Chi ha paura delle ronde?


Io ho paura delle ronde.
Questi personaggi non sono ne poliziotti ne carabinieri, ma gente normale, incazzata e a piede libero. Niente possono fare. Sono disarmati ma devono garantire la sicurezza ai cittadini. E come possono farlo se sono disarmate? Ma io non ci credo che sono disarmate. Sono branchi di uomini e donne volontari che, senza arimi (e chi ci crede), si aggirano nei quartieri più a rischio e quando vedono una donna o un uomo in difficoltà non devono far altro che avvertire la polizia o i carbinieri che sono gli unici e i soli a poter intervenire...
Certo che sono utilissime queste ronde!!! Ma perchè sprecare energie in un modo così sciocco e pericoloso? Non sarebbe meglio abolire le ronde ed utilizzare questi fondi destinandoli a polizia e carabinieri?? Io mi sentirei più sicuro se nel mio quartiere ci fosse un poliziotto in più piuttosto che queste maledettissime ronde!!! E poi chi si prende cura di queste ronde? Chi è che garantisce che questi cittadini tanto vogliosi di fare gli eroi non utilizzino il loro strapotere per "punire" coloro che reputano colpevoli?? Non mi meraviglio se in futuro leggeremo: "gruppo di ronde aggredisce immigrato" 
"omosessuale picchiato da ronde"
"rom ucciso da un branco di ronde"
Poichè, in questo dato momento storico, molte di queste categorie sono soggette a violenza e denigrazione, sarà facilissimo travare qualche valida scusa che "costringa" le ronde a dover utilizzare violenza contro di loro!!!
Essendo le ronde, costituite da persone "non addette ai lavori" ed essendo queste persone in continuo contatto con malfattori, quanto c'è da fidarsi di loro? Quante possibilità ci sono che i cittadini aderenti alle ronde entrino in contatto con gli spacciatori? Quante possibilità ci sono che nasca una sorta di pariamoci il culo a vicenda? "Io ti faccio sapcciare tranquillamente se tu mi dai la roba gratis"
"Io ti lascaio prostituire qui se tu me la dai gratis!"
Io credo che ci siano tante possibilità che nascano di questi rapporti...
Pertanto mi sento tranquillamente di dire "IO HO PAURA DELLE RONDE!"

SOCIETA'
26 febbraio 2009
Evviva gli italiani che uccidono i romeni...
Un operaio romeno di 31 anni e' stato travolto e ucciso ieri, intorno alle 23, da un'auto condotta da un ventiquatrenne italiano sotto l'effetto di alcol e stupefacenti.

Il giovane, al volante di una Citroen C2, ha proseguito la sua corsa fino alla propria abitazione di Capena, e solo dopo si e' presentato dai carabinieri per raccontare l'accaduto. Secondo la ricostruzione dei militari la vittima, residente a Roma e impiegata a Capena, e' stata travolta mentre camminava lungo il margine della strada provinciale 51B che dalla Tiberina conduce al paese.

Dopo aver raccontato l'accaduto l'autonmobilista e' ritornato con i carabinieri sul luogo dell'incidente dove, tra la vegetazione a lato della strada, e' stato ritrovato il corpo del giovane romeno. Dai test effettuati e' risultato che il conducente della Citroen aveva assunto cocaina e cannabis, e guidava con tassi di alcool superiori di 1,5 volte al limite consentito. Ora e' accusato di omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza.

Ma questo che significa? Significa che il giovane ubriacone/drogato
E' in libertà!!!

Ma dovè la gente che protesta?? Dove sono le donne che bestemmiano e sbraitano fuori la casa dell'assassino? Perchè nessuno gli va ad incendiare casa??? Cos'è, un romeno è un essere di sere z???? SI'!!!! IN ITALIA E' COSI'!!! E di questo dobbiamo ringraziare Alemanno e tutti coloro che hanno portato avanti una politica denigratoria, razzista e volta all'emarginalizzazione degli stranieri!!!

POLITICA
11 febbraio 2009
La Roma violenta di Alemanno colpisce ancora!!!
Roma è sempre più intollerante. L'ultimo episodio di violenza, i questo caso razziale, si è registrato ieri. Un 20enne romano, Ivano Balzanella, è stato arrestato per minacce e lesioni aggravate dall'odio razziale e per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Balzanella e altri ragazzi hanno aggredito tre giovani bengalesi con minacce e botte. All'arrivo della Polizia i compagni del giovane sono riusciti a scappare, mentre Balzanella ha continuato ad aggredire i malcapitati, gridando da prima: “Andatevene via dalla zona o vi brucio”, e dopo ha estratto una bomboletta spray e, infiammando la vernice, ha tentato di bruciare la faccia a uno dei bengalesi.
Un episodio carico di odio razziale che farebbe pensare ad un atto intollerante di stampo fascista consumato in un anonimo quartiere periferico. Ma a rendere ancora più spaventoso l'accaduto sono i luoghi e i protagonisti insoliti. Il tutto si è consumato nel multietnico quartiere Esquilino, famoso in città proprio per ospitare principalmente immigrati extra europei. Ivano Balzanella non si è definito per nulla un militante di estrema destra, ma bensì un writer. Agli inquirenti, infatti, è noto per essere stato fermato mentre eseguiva dei pezzi sui treni della stazione Termini. Ad aggravare ancor più la vicenda sono le denunce precedenti di aggressioni del tutto simili a questa. Roma si veste sempre più di intolleranza.
Fonte
Gay.tv


Finchè la violenza non colpirà tutte le facsce della società la gente non si renderà conto di quanto sia diventata intollerante, razzista e violenta la capitale d'Italia. Finchè sono gli altri ad essere colpiti le persone non sentono loro il problema...
SOCIETA'
2 febbraio 2009
Italiani danno fuono ad un indiano e nessuno se ne fotte...
Un branco di dementi italiani,per passare il tempo,  picchia e da fuoco a un indiano di 35 anni... la polizia lo trova che sta ancora bruciando... La notiza passa quasi inosservata. Nessuno e dico nessuno si dice essere schifato o indiganto per un gesto di tale brutalità e di tale bassezza. Tra i colpevoli anche in minorenne. Nessuno dice e fa loro nulla.

Un branco di dementi romeni stupra una ragazza. La folla urla, sbraita, incita alla violenza e propone per gli stupratori la pena di morte. Tg e giornali etichettano gli aggressori, i carabinieri e gli agenti carcerari li picchiano... l'ennesimo caso di stupro diventa un vero e proprio CASO!

QUESTA E' L'ITALIA!
POLITICA
31 gennaio 2009
I carabinieri picchiano i romeni accusati di stupro
 "Ci hanno picchiati, sì. Prima i carabinieri, nella camera di sicurezza della caserma di Guidonia; poi le guardie, entrando a Rebibbia. Hanno picchiato me e hanno picchiato anche gli altri: sentivo le loro urla". Uno dei romeni accusati dello stupro di Guidonia lo ha detto ieri a Rita Bernardini, la parlamentare radicale che ha visitato i detenuti insieme al segretario dell'associazione "Nessuno tocchi Caino", 
Ai due giovani accusati di favoreggiamento il gip ha già concesso i domiciliari, una decisione contro cui la procura ricorrerà. Per la paura di aggressioni, ieri sono stati accompagnati in una residenza segreta e protetta nel Nord Italia. In serata la Bernardini ha comunicato di avere ricevuto numerose mail piene di insulti per le sue affermazioni. Critiche da Walter Veltroni che rinnova l'apprezzamento per i carabinieri. No comment del sindaco Gianni Alemanno.


Questo è il minimo che potesse accadere dopo giorni e giorni in cui i i media utilizzano un linguaggio violento e discriminatorio.
Tanto accanimento contro questo ennesimo caso di stupro si spiega solo perchè gli aggressori sono romeni...

POLITICA
30 gennaio 2009
Gay picchiato dalla security dell'Alpheus... ecco le foto dell'aggredito!!!





La brutalità umana a volte raggiunge vette spaventose... se solo le istituzioni politiche e religiose non aizassero a tanto odio, ma aiutassero l'umanità  a capire il valore del rispetto e della diversità, sia essa sessuale, religiosa o razziale, sono certo che vivremmo in un mondo meno violento!!!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mofobia razzismo violenza

permalink | inviato da neutronik80 il 30/1/2009 alle 14:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
SOCIETA'
27 gennaio 2009
Se lo stupratore è rumeno allora la folla e i media gli si scagliano contro... se è italiano le reazioni sono molto più fiacche e meno violente

 Agghiacciante quello che è accaduto ai ragazzi a Guidonia, ma è altrettanto scandaloso che la gente e i media si accaniscono i modo così violento contro gli stupratori. La folla gridava "A morte, a morte" Ma siamo forse tornati nel medioevo???


Mi chiedo percHè quanto è accaduto a capodanno (31 dicembre 2008) non ha suscitato le stesse polemiche e le stesse reazioni violente e razziste? Forse perchè i ragazzi stupratori erano ITALIANI.
Anche il servizio del tg è palesemente meno violento, meno accattivante, addirittura ci si sofferma sulle buone qualità del ragazzo. Lo definiscono come un bravo ragazzo... bah
SOCIETA'
25 gennaio 2009
Pure se ha solo 11 anni a me FA SCHIFO!!!!

   

Si chiama Michelito Lagravere, per tutti semplicemente Michelito, è un torero di 11 anni e ha ucciso sei giovani tori nel corso di una corrida nell'arena di Merida, nel sud est del messico, dove è stato portato in trionfo dai suoi ammiratori. Ma la sua già brillantissima carriera di torero è al centro di forti polemiche. La corrida era stata sospesa dal municipio in attesa di una decisione della magistratura sulla partecipazione di Michelito. La procura della città l'ha autorizzato, nonostante l'opposizione dei difensori dei diritti dei minori.

Sarà pure un bambino, sarà pure che quello che lui fa è dovuto all'insegnamento dei genitori... ma a me fa schifo ugualmente.

SOCIETA'
10 dicembre 2008
Vi prego fermiamo questo macello vm18
 














Perchè dobbiamo sapere!!!

POLITICA
22 novembre 2008
Con Alemanno sindaco Roma è sempre più razzista e pericolosa
Cinque ragazzi tra cui due minorenni sono stati arrestati dai carabinieri, che li hanno accusati di aver compiuto nel tempo diverse aggressioni a sfondo razziale nella zona periferica del Trullo a Roma.
Secondo quanto accertato dai carabinieri, la banda era composta da 10 giovani e oltre ai 5arrestati ci sono 4 denunciati ed un altro giovane sottoposto all'obbligo di firma.
PESTAGGI - La banda sarebbe responsabile di numerosi episodi di pestaggi aggressioni ed intimidazioni, tutti sfociati poi in rapine, a numerosi cittadini stranieri della zona del Trullo. Secondo l'accusa, la banda riusciva anche a ingenerare paura nelle vittime, a non denunciare quanto accaduto, per via della loro condizione precaria di soggiorno in Italia. Per questo motivo reiteravano i loro atti di prevaricazione e sopraffazione dando vita ai episodi di intolleranza razziale. Tutti sono stati accusati di rapina aggravata, lesioni, minacce con l'aggravante della discriminazione e dell'odio razziale.

Fonte
Corriere

Indicibile quanto l'ex picchiatore fascista Alemanno stia facendo alla capitale d'italia!!!
POLITICA
30 ottobre 2008
I vero volto dei ragazzi di destra... agghiaccianti


Sembra l'esercito del diavolo...
Non capisco perchè la polizia li abbia fatti entrare nel corteo che si è tenuto ieri a Piazza Navona. Evidentemente voleva che ci fosse lo scontro. 

 

Questi non sono i ragazzi che lottano contro le ingiustizie messe in atto dal governo Berlusconi, questo è il volto della destra, la destra che da troppo tempo sta governando il nostro paese. Sono i figli dei vari Calderoli, Fini, Alemanno, Ciarrapico, Berlusconi, Bossi, o Mussolini. Sono i figli della violenza, i figli cresciuti seguendo lo slogan Dio, Patria e Famiglia, sono i figli il cui busto di Mussolini è un qualcosa da venerare ed onorare. Sono quei ragazzi che nei loro libri di storia l'olocausto non compare ed Hitler è un martire, sono i figli che amano la Cinghia Mattanza, sono coloro che denigrano, picchiano e umiliano chi è diverso, sono i figli del razzismo. Sono quelli che picchiano i gay ed insultano gli extracomunitari, sono coloro che esultano per le classi per soli stranieri e  godono quando qualcuno da fuoco ai campi Rom...
Questi sono i figli di coloro che ci stanno governando. Sono i figli della violenza e dell'intransigenza!
SOCIETA'
15 ottobre 2008
Varese è razzista. Ragazzi bianchi non tollerano i neri

Brinzo, nel varesotto, in una scuola elementare, le maestre avevano deciso d'insegnare l'uguaglianza tra persone ai giovani scolari.

Sono state realizzate alcune sagome di legno, dipinte dagli alunni, raffiguranti dei bambini da posizionare intorno alla scuola, quattro delle quali dalle sembianze africane. Ma l'iniziativa non dev'essere piaciuta a qualcuno, che nella notte ha ridipinto la pelle nera di bianco e i capelli mori sono diventati biondi, cancellando ogni traccia di diversità tra le figure.

Il sindaco si dichiara indignato dall'atto vandalico di stampo razzista, mentre le maestre parlano di “grande amarezza” ed hanno già scritto una lettera aperta con l'aiuto dei bambini.

Io continuo e continuerò sempre sulla stessa linea. Abbiamo un governo che è troppo morbido su questi agormenti e su queste tematiche. Abbiamo un governo che fomenta l'intolleranza e il razzismo, la violenza, l'omofobia e la xenofobia. Abbiamo esponenti come Calderoli/Bossi, Ciarrapico/Fini, Mussolini/carfanga Meloni/Berlusconi, Giovanardi/Maroni. Da loro cosa dobbiamo aspettarci? Degli insegnamenti sulla tolleranza? Degli insegnamenti sul rispetto del diverso? Non credo proprio...
Ma se Alemanno ha fatto della Capitale d'Italia il luogo per eccellenza dove perpetuare violenza e razzismi nei confronti del diverso e delle minoranze, ma se l'Italia, in toto, è nelle mani di un potere che appoggia, o al massimo minimizza e nasconde eventi e delitti razzisti, come possiamo meravigliarci se un gruppo di stronzetti si permette di imbrattare sagome raffiguranti delle persone di colore?
Sarà sempre peggio...

POLITICA
12 ottobre 2008
Ancora schifezze da parte di estremisti di destra: Bandiere bruciate e cori fascisti durante la partita Bulgaria-Italia
In occasione della partita di qualificazione mondiale della  Nazionale contro la Bulgaria, tifosi italiani di destra hanno dato vita a marce e cori di ispirazione fascista. Non contenti hanno bruciato la bandiera bulgara.
La Russa:
"Bisognerebbe chiedere scusa alla Bulgaria. Se fossi stato lì mi sarei vergognato. Non c'è nessuna giustificazione storico-politica per questa gente, sono solo maldestre esibizioni muscolari". 
Non credo proprio che gli esponenti di centro destra siano dispiaciuti da questi eventi. D'altronde, qunado si è trattato di cercare consensi per vincere le elezioni i voti di questa gentaglia gli ha fatto comodo.
Hanno Ciarrapico, hanno la Mussolini, hanno Fini, hanno Alemanno e adesso si meravigliano se certi italiani si comportano così? Ma cosa pretendono? D'altronde, molti di questi esponenti politici, hanno un passato violento e razzista.
Episodi di  tale violenza xenofoba, razzista o omofoba sono da attribuire a un governo che troppe volte ha cercato di camuffare e minimizzare eventi così gravi.
Qui si combatte contro le prostitute, quando ci sarebbe da fare, ben altro, per sistemare le sorti di quest'Italia sempre più razzista e violenta!
SOCIETA'
8 ottobre 2008
Violenze sugli animali. Video shock. Vm18


Auguro semplicemente a tutte le persone che hanno compiuto questi scempi una vita ricca di infelicità e sofferenza....

Il video è tratto dal sito della Peta, l'organizzazione mondiale che lotta in difesa degli animali!
POLITICA
3 ottobre 2008
Ancora razzismo nella Roma violenta di Alemanno
" Punire i colpevoli..." sempre le stesse parole escono dalla bocca del sindaco di destra amante delle molotov e della violenza Gianni Alemanno.
Ma oramai punire i colpevoli non basta più. Da quando si è insediato a Roma, La Capitale non è più la stessa. Fomentati dal suo passato violento e dalla sua ideologia politica delinquenti, razzisti e fascisti si sentono in dovere ed in "potere" di compiere qualsiasi azione criminosa, paghi del fatto che il sindaco fascista è molto morbido su questi argomenti.
Da quando Alemanno è sindaco non passa settimana in cui espisodi di razzismo, omofobia o xenofobia vengono alla luce.
L'ultima vittima di un processo sempre più violento e subdolo è un cinese di 36 anni, tale Tong Hongshen, che al quartiere di Tor Bella Monaca è stato colpito da 6 ragazzini, incastrati poi da un testimone oculare!
Tong Hongshen ha riportato fratture al naso e una ferita alla testa! Evidentemente si aspetta che scappi il morto prima di fare qualcosa che possa invertire rotta. Alemanno non è una persona degna di tale carica. Il suo operato sta mettendo a repentaglio la dignità e la sicurezza di tutti i cittadini romani.
POLITICA
9 settembre 2008
La Roma di Alemanno aggredisce una coppia omosessuale


 Non c'è nulla di cui meravigliarsi se ancora una volta una giovane coppia omosessualoe sia stata aggredita nella Capitale. "Federico e Cristian, entrambi di 28 anni, stavano dirigendosi verso i Fori Imperiali dopo una serata alla Gay Street. Erano mano nella mano e, per questo motivo, sono stati aggrediti da una decina di ragazzini che li hanno insultati pesantemente, colpendoli con sputi, pietre e bottiglie".

Ma come possiamo meravigliarci di cose del genere se l'ex lanciatore di molotov Gianni Alemanni ha da poco affermato che il fascismo (ergo un regime dittatoriale) non era il male assoluto?
Si dovrebbe, quanto prima, destituire questo  ignobile fascista, razzista, omofobo, xenofobo sindaco dalla sua carica e spedirlo in un pianeta molto lontano dove le sue cazzate non le può sentire nessuno. Come unica accompagnatrice gli concederei l'ignobile maledetta Mara Carfagna, colpevole, come e quanto Alemanno, di cotanta violenza nei confronti degli omosessuali.
Due porci al macello!!!

Che porci!!! Mi fanno schifo

SOCIETA'
6 agosto 2008
Violenza mai vista: transessuale massacrato

Milano, in fondo a via Novara, prima periferia. Sono le 5.24 del 29 luglio. Le telecamere installate dal Comune riprendono una scena insolita. Due ragazzi si avvicinano con l’auto a dei transessuali che si prostituiscono sulla strada. Dopo una breve discussione uno di questi viene caricato a forza in macchina e portato via.

Da quel momento nessuno avrà più notizie di Gustavo Rangel Brandau, brasiliano di 30 anni, conosciuto come Samantha. Sarà la Sezione criminalità organizzata della Squadra mobile a ricostruire le sue ore successive, fatte di violenze gratuite e feroci. Finite, purtroppo, nel peggiore dei modi. “Un delitto di una efferatezza mai vista in 20 anni di carriere in polizia”, ha commentato Francesco Messina, capo della Mobile.

La scorsa notte sono stati fermati con le accuse di sequestro di persona, rapina, violenza sessuale di gruppo e omicidio due giovani: M.R., marocchino di 17 anni con precedenti per furto e droga, che viveva nella comunità di recupero di don Gino Rigoldi, e Davide Giuseppe Grasso, detto Peppe, 19enne già noto alla polizia e originario di Catania che abita a Rozzano, poco fuori Milano. Il ragazzo marocchino ha confessato dopo ore di interrogatorio e ha portato la polizia al luogo dove è stato ritrovato il corpo ormai quasi irriconoscibile della vittima, che era irregolare e nel “giro” si faceva chiamare Samantha.
La notte da Arancia Meccanica dei due giovani comincia col furto di una Ford Escort e, forse, con l’assunzione di droga. Poi la puntata in via Novara in cerca di un rapporto sessuale con un trans, che però non intendono pagare. Samantha si rifiuta e viene sequestrata. Il suo incubo si consuma a bordo di quell’auto, per le vie della città. Cerca di scappare due volte, ma non riesce ad avere la meglio contro i due uomini. Che a un certo punto tornano anche in via Novara per recuperare la borsetta della loro vittima e l’incasso di quella notte, 60 euro nascosti dietro un albero.

Ma i soldi non bastano a placare la violenza. Samantha viene massacrata di botte, accoltellata in varie parti del corpo e stuprata. Alla fine abbandonata in una scarpata vicino a un’aea di servizio sulla Tangenziale Ovest, è ancora da accertare se già morta o agonizzante. Di sicuro quando la polizia ritrova la Ford, circa due ore dopo il sequestro, il sangue e ovunque all’interno. C’è anche un’impronta digitale, che porterà gli investigatori al ragazzo marocchino. Anche se le indagini partono con la denuncia della scomparsa del brasiliano da parte di Paola, un altro transessuale che aveva assistito al rapimento.

Solo il primo agosto, quando ormai teme il peggio e attraverso il proprio avvocato per la paura di essere espulsa, Paola si decide a raccontare al commissariato cosa è successo due notti prima in via Novara.
ll VIDEO che documenta il momento del rapimento di Samantha:

 
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE