.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
teatro
20 aprile 2008
Troia's discount


Tremate, tremate il critico è tornato!

Come prima cosa voglio subito dire che lo spettacolo mi ha colpito moltissimo e soprattutto in positivo. Non è per tutti. Non tanto per le scene violente o a volte erotiche (gli attori recitano nudi) ma per il linguaggio e la tematica trattata.
TRAMA: Oggi. Il sacrificio d’Amore di due casseurs, Eurialo e Niso, che nell’Eneide non appaiono prima e che – dopo il Libro IX – non compariranno più. Tre donne, Didone, Creusa e Lavinia, legate dall’incontro fortuito con lo stesso uomo. In una consumistica ballata di fantasmi evocatrice di Santificazione. Contagio. Sudore. Ferite. Campionario di vite cloroformizzate, abitate da un senso di attesa che mai si realizza. Anime che hanno mancato l’appuntamento col destino; che hanno fallito. Protagonisti della notte. Perché resta solo quella manciata di ore senza luce, quell’attimo in cui tutto può accadere, per abbracciare con in-coscienza le tappe di un calvario. Allora, giù. Verso gli inferi. Senza fermate intermedie. Aggrappati ad una zattera della medusa che ha i contorni d’un centro commerciale. Giù, sempre più giù. Fino al grado zero della voglia di vivere. Fino a vivere, forse, per la prima volta.
REGIA: la regia è di Ricci e Forte. Enbrambi davvero bravi. Hanno avuto la capacità di riadattare il la storia di Eurialo e Niso ai giorni nostri. Ottimo il loro lavoro e perfetta la scelta delle musiche adrenaliniche che creano pathos ed ansia. Perfetta capacità di dirigere gli attori in una rappresentazione difficile, molesta e a volte anche pesante. Alternare momenti drammatici e forti con momenti più spassosi e allegri. (la sfilata con i carrelli della spesa è da antologia) rende la visione meno tetra e più digeribile. Ottima scelta.
SCENOGRAFIA/COREOGRAFIA: Superbo il lavoro degli scenografi e dei coreografi che hanno regalato a quest'opera  un sapore particolare ora da favola ora da incubo.
ATTORI: tutti bravissimi. Tutti e 5 hanno avuto a che fare con ruoli molto difficili da gestire, impegnativi sia dal punto di vista psicologico che fisico. Ognuno di loro era totalemente nella parte tanto da farci dimenticare che stavano recitando. Emozionante ogni loro sguardo, ogni loro battuta, ogni loro ansimo.
STORIA: purtroppo non è sempre molto facile da seguire. Tutta la vicenda si snoda attraverso le vicende di 5 personaggi. I due protagonisti  (Eurialo e Niso) sono due bulletti di una qualche imprecisata periferia urbana e decidono di assaltare il supermercato per dargli fuoco, senza altro motivo che quello di trovare un qualche sfogo alla loro noia rabbiosa.
Intorno ai due ragazzi si muovono, come fantasmi imprigionati nel supermarket, tre donne, Lavinia, Creusa,
Didone "en travesti" , dai nomi antichi ma dal destino moderno, schiacciate da una vita insopportabile, fatta di attese inutili, di desideri che non si realizzeranno mai, di parole d'amore scritte sulle pareti, per terra, sui cartelli, senza che si riesca mai a pronunciarle.
La metafora purtroppo è usata fin troppo e rende, a volte, incomprensibile il testo e il senso dello spettacolo. Interessante la scena finale in cui in un "finto funerale" la terra che si getta sulla bara viene sostituita dai cereali.
La parte migliore del dramma è incentrato sulla vicenda di Creusa, interpretata da una fantastica Anna Gualdo, che con una bravura strepitosa da vita alle ansie e alle angoscie di una donna distrutta dal dolore della vita e consapevole di dover eleiminare tutto ciò che la circonda, che altro non è che "Roba" comperata per sostituire un vuoto incolmabile.
In definitiva uno spettacolo forte, difficile da capire e da digerire che tratta di argomenti quotidiani e lo fa con la voglia e la volontà di scandalizzare, di colpire lo spettatore costringendolo ad un ragionamento. Gli attori nudi sul palco lo sono anche perchè mettono alla berlina le loro paure, le loro ansie, le loro insicurezze e la loro voglia di un futuro diverso. Ma tutto ciò non è quello che viviamo quotidianamente anche noi?

VOTO 8

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Troia's Discount Ricci Forte Anna Gualdo

permalink | inviato da neutronik80 il 20/4/2008 alle 2:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
vita familiare
20 aprile 2008
Teatro, Mc Donald's, Manifestazione contro intolleranza, Gelato a San Lorenzo: bella serata!
Eccomi di ritorno da una "faticosa" serata. Faticosa perchè mi hanno fatto camminare un pò troppo per i miei gusti, ma n'è valsa la pena!
Io, l'amore mio, B. e V. abbiamo passato una bella ed intensa serata tutti assieme. B. puntualissimo arriva a casa nostra, dopo qualche chiacchiera qualche spruzzata di profumo, pipì e spazzolata ai capelli ci dirigiamo alla macchina. Parcheggiamo in Via Cesare De Lollis e prendiamo il 71, l'autobus. Scendiamo a Via Milano. Scendiamo alla fermata sbagliata perchè l'amore mio non si è fidato di me. E' ancora troppo presto e allora decidiamo di fermarci ad un caffè. Prendiamo un cappuccino, un acquario e un caffè7,50€ Un furto. Forse è stato il servizio a tavolo ci è costato troppo.
Poco dopo ci raggiunge anche V. ci fumiamo una sigaretta prima di entrare a teatro. Lo spettacolo, TROIA'S DISCOUNT comincia. Se d'apprima ero scettico alla fine dell'ora e mezza ero quasi dispiaciuto che lo spettacolo fosse finito. 
Usciti dal teatro, soddisfatti ci diriggiamo A PIEDI verso Piazza Della Repubblica per andare a mangiare dal Mc'Donald's. Io prendo un "crispy mc bacon" menù. V. lo stesso, l'amore mio prende Mc chicken menù e B. un  "doppio cheeseburger". Sazi, sazi ci dirigiamo verso la Stazione Termini dove prendiamo la Metro B. Scendiamo a Colosseo. Arriviamo al "Coming Out" dove il Comizio CONTRO LE INTOLLERANZE E L'OMOFOBIA INTOLLERATA E INCOTROLLATA è quasi finito, anzi è appena finito. Salutiamo un pò di gente e io faccio una fila di almeno 15 minuti per andare a fare la pipì. Dopo un pò io, l'amore mio e B. prendiamo l'11 notturno e scendiamo a Piazzale Del Verano. V. è rimasto, invece al "coming out".
Nel frattemo noi decidiamo di andarci a prendere un bel gelatone al Red Ice. io prendo nutella, kidenr cereali e bana. Costo 2€. L'amore mio, nutella, amarena e cioccolatto fondente. B, invece, nutella, kinder cereali e panna. Dopo l'abbuffata finale ritorniamo in via Cesare De Lollis a prendere la macchina. Accompagnamo B a casa e anche noi ci dirigiamo a casa, con la fortuna di trovare posto proprio sotto il portone. Che culo.
In definitiva devo dire che ho passato una bellissima serata con i miei amici di sempre. Vi voglio bene!
CULTURA
17 aprile 2008
Autobus Roma: Ridicola multa a ragazzo Rom
Dopo essere stato a lezione e aver sorbito la mortificante lezione del professore che ha sostituito la bravissima Laura Bocci, ho preso il 71 e mi sono diretto verso Via Nazionale per recarmi al Teatro Eliseo dove ho comperato 4 biglietti per lo spettacolo teatrale di sabato 20 Aprile "Troia's Discount".
Fatto il biglietto ho ripreso il 71 direzione "stazione Tiburtina". Durante il percorso salgono i famigerati controllori. L'autobus si svuta. Il panico totale! Ma nonostante questo i controllori fermano due ragazzi e un ragazzo Rom.
Controllore al ragazzo Rom:"documenti, prego!".
Ragazzo Rom: "non li ho". Giustamente aggiungo io.
Controllore:"dove abiti?"
Ragazzo Rom:"sulla Tiburtina" Dire sulla Tiburtina è come dire una qualsiasi strada X di un'altrettanta X città ittaliana.
Controllore:"Ok". Gli fa il verbale, lo fa firmare e lo fa scendere, come fa scendere gli altri due ragazzi sprovvisti di biglietto.

Mentre era in atto questo teatrino io ed un'altra ragazza eravamo a sbellicarci dalle risate. Ma come si può chiedere documento e soprattutto domicilio ad una persona che per antonomasia è sprovvista di entrembe le caratteristiche? Ma soprattutto la domanda "fulcro" è stata? Ma dove diavolo gli arriverà questa multa?
Ai posteri l'ardua sentenza!!!!
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE