.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
vita scolastica
16 giugno 2008
Esame Storia Dei Conflitti in Africa: 30


Questa è la porta dove si sono svolti gli esami. Io sono stato il primo.
vita familiare
23 maggio 2008
Ieri dal bar all'ufficio studenti disabili, dall'ufficio alla mensa, dalla mensa all'università, dall'università a casa e da casa a casa di B per cena.
Ieri è stata una giornata particolarmente movimentata! Come prima cosa sono andato con l'Amore mio a fare una ricca e sana colazione al bar (caffè e cornetto per me, cappuccino e cornetto per l'amore mio). Subito dopo siamo tornati a casa. Abbiamo finito di fare alcune cose e siamo riusciti. Io alle 14.00 dovevo stare in Via Salaria per accompagnare F (la ragazza alla quale faccio da tutor) a lezione: "Storia dei conflitti in Africa). Ma prima di fare questo ci rechiamo all'ufficio per studenti disabili. (l'ufficio più incasinato e mal gestito che abbia mai conosciuto in vita mia) Devo essere pagato. Non si capisce quando, come e da chi. Vabbè, alla fine della fiera, dovrò aspettare circa due mesi prima di vedere qualche soldino.
Comincia a piovere...armato di ombrelli e tanta volotnà decido che è presto e che posso, così, accompagnare l'amore mio a mensa. (anche lui lavora con ragazzi disabili. Aveva due ragazze (K e S) sulla sedia a rotelle da accompagnare a mensa.
Andiamo "alla casa dello studente" dove l'amore mio aveva appuntamento con K e S. Si accoda anche A (una ragazza molto simpatica, forse). Bene. Come si fa? Ok io spingo S e l'amore mio spinge K. Arrivati a mensa mi ricordo di aver dimenticato il tesserino a casa. E ora? Come faccio? Vabbè grazie ad A (la ragazza simpatica, forse) entro di stramacchio. Sono in fila. Ombrello alla mano, carrozzia dall'altra e vassoi quando all'imporvviso squilla il cellulare. Il panico. Non sapevo più dove come gestire questa situazione. Rispondo e chiedi di richiamarmi in un momento più propizio. Chi era? Era V. la mia dolce amichetta, quella sposata con V.
Finalmente ci accomodiamo tutti e 5. Io, l'amore mio, K, S e A. Io ho circa 30 minuti per mangiare dopo devo correre da F che mi aspetta vicino all'entrata dell'università.
Magno, anzi mi strafogo e corro verso la fermata dell'autobus. Aspetto e riaspetto ma l'autobus non passa. Fumo una sigaretta e l'autobus passa. Salgo, mi siedo leggo il giornale e arrivo a destinazione con circa 10 minuti di ritardo.
Prima di entrare a lezione ci fumiamo una sigaretta. Entriamo a lezione già cominciata

La professoressa è bravissima e la lezione (storia dei conflitti in Africa) interessantissima.
Pausa sigaretta è l'occasione per chiacchierare con gli altri ragazzi del corso, tutti simpaticissimi.
Alla fine della lezione tutti assieme passiamo un pò di tempo assieme. Quando si è fatta "una certa" io e F. ci congediamo e andiamo via. F (la ragazza ipovedente alla quale faccio il tutor) si scoccia di tornare a casa e quindi le chiedo se vuole venire a casa con me. Annuisce. Arriviamo a casa mio verso le 18. Arrivati ci facciamo un caffè con relativa sigaretta. Cominciamo a parlare, ma di cazzate. Rido per tutto il tempo. Dopo un pò arriva anche l'amore mio. Le presento F. Scherziamo e ridiamo ancora per un pò finchè F (verso le 20) chiede se la possiamo accompagnare alla stazione della Metro e se io posso indicarle come e dove prenderla.
Fatto questo io e l'amore mio rientriamo a casa (io stanchissimo).
Un pò di relax e poi comincia la mia "vestizione". Alle 20.30 dobbiamo essere a casa di B.
Alle 20 e 15 avevamo appuntamento anche con V.
Logicamente arriveremo tardi...
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE