.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
POLITICA
19 giugno 2009
Piero Ricca sputtana Mara Carfagna. Correte a vedere
 

Mi vergogno per Mara Carfagna. Io avrei troppa vergogna di uscire di casa... Le tatuerei sul petto la lettera SCARLATTA. La P di PECCATRICE!!!!



Ma tra le altre cose chi è sta cretina che risponde al posto della disonorevole Carfagna???!!!
POLITICA
15 maggio 2009
Storia di una sciagurata: con la Carfagna neanche più i disabili sono al sicuro.

 
Oramai è noto che dove mette le mani la Carfagna tutto va in malora. LEI, l'ex velina, l'ex reginetta di bellezza, l'ex porno-show-gril, l'ex apritrice di cosce in fascia protetta, l'ex ballerina senza mutande, l'ex bellona di turno che ha inturgidito il kapò Berlusconi, ne ha combinata un'altra delle sue. Questa volta non sono gli OMOSESSUALI a farne le spese, ma i DISABILI. Ma tranquilli!!!! E' più che lecito che accade ciò. Se prendiamo una qualunquissima ragazza "nessuno" e la mettiamo in parlamento solo perchè ha un bel paio di TETTE è fisiologico che: IERI, AL FORUM P.A DI ROMA, LA CARFAGNA NEL PREMIARE GERMANA LANCIA (presso la quale io ho lavorato), RESPONSABILE DI UNO SPORTELLO PER DISABILI, ABBIA DIMENTICATO DI  FAR COSTRUIRE UN ACCESSO AL PALCO PER LE PERSONE CON DISABILITA'. MANCAVA UNA RAMPA CHE PERMETTESSE A GERMANA LANCIA (bloccata su una sedia a rotelle) DI SALIRE SUL PALCO E RICEVERE IL PREMIO PER LE PARI OPPORTUNITA'!!!!!

"Un assurdità" ha commentato la povera Germana!!!

incommentabile.


ps
dimenticavo. Con la lasciva ministra c'era pure quella volpe di Brunetta. In due ci son voluti per farci fare l'ennesima figura di MERDA!!!!!
POLITICA
1 agosto 2008
La maligna Mara Carfagna:"L'omofobia è solo un reato di pensiero"

Separare il DDL riguardante il reato di stalking e violenza contro le donne da un eventuale legge sull'omofobia: questa l'intenzione della maggioranza contro la quale oggi si è duramente scagliata l'onorevole Anna Paola Concia. In Commissione Giustizia oggi il Ministro Carfagna ha ribadito la volontà del governo di affrontare stalking e omofobia separatamente, ed ha sottolineato che l'omofobia è da considerare come "reato di pensiero".
"Di omofobia si muore  - ha dichiarato la Concia - e i casi di violenza omofobica sono in costante aumento, come dimostrano le cronache". "C'è bisogno assolutamente di una legge, perché l'omofobia è una cosa seria, è una emergenza sociale di cui è vittima il 10% della popolazione italiana".
In seguito all'intervento dell'onorevole l'Ufficio di Presidenza ha stabilito di calendarizzare la discussione della legge contro l'omofobia a settembre. "Farò - ha concluso la Concia - supportata dal gruppo del Partito Democratico, una battaglia in Commissione Giustizia, usando ogni strumento che la legge mette a diposizione dei deputati, perchè venga approvata questa legge di civiltà per il nostro Paese".

Fonte Gay.tv

Capisco che la Carfagna è una velina che andava saltellando nuda da uno studio televisivo all'altro e che di politica e di pari opportunità ne capisce quanto un sordo di musica,però quando si rasenta la malignità allora il mio disprezzo e il mio sdegno divengono spropositati. Mi piacerebbe tanto incontrarla e chiederle perchè tale accanimento contro persone che nulla le tolgono (forse è per questo... vorrebbe essere sfilata le mutande). Ammettere che in Italia, come nel mondo, di omofobia si muore significa essere una persona ben calata nella società e nella realtà. Voler fare qualcosa per tale problema signifa voler migliorare una situazione che penalizza un vasto ramo della società. Non volendo ammettere il problema, invece, è sintomo di intolleranza razzista, omofoba e soprattutto sintomo di una malignità e di una cattiverisa tale da far invidia alla peggiore delle bestie, al più spietato killer. E per questo che la signora Mara Carfagna a me FA SCHIFO!!!

POLITICA
21 giugno 2008
Parlamento Europeo: Pari opportunità anche per gli omosessuali

 Nella legge per le pari opportunità presentata dal parlamento europeo il 19 Giugno 1006 sarà prevista una direttiva anche contro le discriminazioni in base all`orientamento sessuale.
Mara Carfagna hai capito?

Il commissario Jacques Barrot ha riferito al Parlamento Europeo che, nella direttiva per le pari opportunità (Mara Carfagna hai capito????) contro le discriminazioni, verrà inclusa anche l'orientamento sessuale. (Mara Carfagna hai capito bene????)

Il segretario generale della Confederazione Europea Sindacati, John Monks ha dichiarato: "Questa direttiva servirà a dare un forte messaggio a tutti gli stati dell'unione e ai loro cittadini. Non si può costruire una società civile e moderna sulla base della discriminazione" (Mara Carfagna hai capito????). Il provvedimento si spera possa mandare un chiaro messaggio anche a tutti gli altri paesi che hanno fino ad ora ignorato questa legge.(Mara Carfagna hai capito???) "Con l'aumentare dell'età media e la crescente intolleranza, un solido corpo di leggi che garantisca i nostri cittadini dalla discrimazione di ogni tipo dovrebbe essere il nostro obiettivo primario" aggiunge Monks.
La Germania già in aprile si è dichiarata contraria alla direttiva, insieme alla Lituania, cancellando dal disegno di legge per le pari opportunità le discriminazioni sessuali e religiose.

Auguro alla Germania, alla Lituania e a tutti coloro (vedi Mara Carfagna) che si opporranno tutto il male di questo mondo!

POLITICA
9 giugno 2008
Mara Carfagna pur avendo fatto la "troietta" sui calendari agli italiani non piace. E' penultima nella classifica di gradimento



FIDUCIA MINISTRI E I LORO MINISTERI


      1°GIULIO TREMONTI (ECONOMIA)62 %
      2°RENATO BRUNETTA (FUNZIONE PUBBLICA) 61%
      2°FRANCO FRATTINI (ESTERI) 61%
      4°ROBERTO MARONI (INTERNO)60%
      4°MAURIZIO SACCONI (WELFARE) 60%
      6°GIORGIA MELONI (POLITICHE GIOVANILI) 56%
      7°ANGELINO ALFANO (GIUSTIZIA) 54%
      8°STEFANIA PRESTIGIACOMO (AMBIENTE) 50%
      8°IGNAZIO LA RUSSA (DIFESA) 50%
      8°CLAUDIO SCAJOLA (ATTIVITA' PRODUTTIVE) 50%
      11°SANDRO BONDI (BENI CULTURALI) 48%
      12°ALTERO MATTEOLI (INTRASTRUTTURE E TRASPORTI) 46%
      13°UMBERTO BOSSI (RIFORMA FEDERALE) 45%
      14°ANDREA RONCHI (POLITICHE COMUNITARIE) 42%
      14°ELIO VITO (RAPPORTI CON IL PARLAMENTO) 42%
      16°RAFFAELE FITTO (AFFARI REGIONALI) 41%
      17°LUCA ZAIA (POLITICHE AGRICOLE) 40%
      17°GIANFRANCO ROTONDI (ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA) 40%
      19°ROBERTO CALDEROLI (SEMPLIFICAZIONE LEGISLATIVA) 39%
      20°MARA CARFAGNA (RAZZISMO) 38%
      21°MARIA STELLA GELMINI (ISTRUZIONE, UNIVERSITA', RICERCA) 36




Per avere un quadro completo clicca qui

Pure la Prestigiacomo (che come la Carfagna è stata messa per far vedere che il neo governo Berlusconi non è maschilista, agli italiani fa schifetto)

POLITICA
25 maggio 2008
Mara Carfagna e il ministero al razzismo!
 

Oggi non esistono più le pari opportunità.
Oggi non esiste più il ministero delle pari opportunità
Oggi esiste solo il ministero al Razzismo.
Ministro delegato a tale ruolo: l'ex scarto di Miss Italia Mara Carfagna.
Mara Carfagna, quando il male è donna!
Mara Carfagna, la vergogna delle donne!
Mara Carfagna, la vergogna italiana.



Ma quanto è sobria questa donna. Quanto è aCULturata
POLITICA
17 maggio 2008
Bsta! Ho deciso!!!! Mi auto incorono "Miss Italia", forse così davverò la pace arriverà

 Basta qui ci vuole una Miss Italia con le palle (nel vero senso della parola) Da oggi mi candido ufficialmente come Miss Italia. Andrò in tutti i supermercati a promuovere la PACE NEL MONDO e la TOLLERANZA verso tutti, ma proprio tutti, anche verso i Rom. Tiè!
Poi farò un calendario nudo, non volgare ma solo con foto artistiche per una causa umanitaria... Salvare le bionde naturali (sai sono in via di estinzione)

In fine andrò in tv (rigorosamente a prima mattina, dio non voglia che i bambini non mi vedano) da Giancarlo/Gianfranco (come si chiama?) Magalli con una gonna corta e larga (rigorosamente senza mutande, così da avere la "PADANIA" LIBERA) farò un balletto in cui devo saltare, aprire le gambe, fare le piroette e la spaccata  facendo vedere a tutti le mie interiora. Fatto questo diventerò MINISTRO DELLE PARI OPPORTUNITA' e vi farò vedere IO cosa significa PARI OPPORTUNITA'!

Passerò alla storia come la prima miss diventata onorevole. Missonorevole.
POLITICA
7 maggio 2008
La soubrettina Mara Carfagna alle PARI OPPORTUNITA'

La Carfagna, quella che ha attentato alla famiglia di Berlusconi, quella dei servizi erotici su Maxim, quella che dice " I GAY SONO COSTITUZIONALMENTE STERILI E CHE PER AMARSI BISOGNA SAPER PROCEARE  e' ministro delle PARI OPPORTUNITA'!!!!!!!!!!

Io invito la casa soubrettina a venire a casa mia, così la metto incinta (sperando che non sia sterile) così le faccio vedere come e quanto un gay è sterile:)

E se non volesse venire a casa le auguro tanta sterlitià da  non poter mai costituire una famiglia!
Tiè!
 


Vabbè gli altri ministri sono:
ministero degli esteri: frattini
ministero dell'interno: maroni
ministero della giustizia: alfano
ministero della difesa: la russa
ministero dell'economia: tremonti
ministero dello sviluppo economico: scajola
ministero delle politiche agricole: zaia
ministero dell'ambiente: prestigiacomo
ministero delle infrastrutture: matteoli
ministero del lavoro e della salute: sacconi
ministero per i beni e le attività culturali: bondi
ministero dell'istruzione: maria stella germini
ministri senza portafoglio
calderoli con il ministero della semplificazione
carfagna alle pari opportunita'
georgia meloni alle politiche giovanili!
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE