.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
POLITICA
27 gennaio 2009
Ricordiamo, anche per chi non vuole, i 6 milioni di ebrei morti per mano dalla destra nazista!



Ricordiamo cosa successe per tutti coloro che non vogliono farlo o per tutti coloro che negano che durante la seconda guerra mondiale ci fu uno sterminio di circa 6 milioni di ebrei. Ricordiamolo a coloro che ancora oggi gioiscono per questo sterminio o per coloro che ne vanno fieri. Ricordiamolo a tutti...


Ricordiamo anche che oltre gli ebrei, anche gli omosessuali erano un altro dei gruppi presi di mira durante l'olocausto. in base alle prime leggi naziste, essere omosessuali in sé non era un motivo sufficiente per l'arresto, occorreva avere compiuto qualche atto omosessuale, punibile in base al paragrafo 175. Dopo la fine delle SA e il trionfo delle SS, però, la persecuzione si aggravò, anche se rimase sempre limitata ai gay tedeschi, ariani.
Le stime sul numero di omosessuali internati con il triangolo rosa e uccisi variano molto. Si va da un minimo di 10.000 fino a un massimo di 600.000. Questo ampio intervallo dipende in parte dal criterio adottato dai ricercatori per classificare le vittime: se solo omosessuali o anche appartenenti ad altri gruppi sterminati dai nazisti (ebrei, rom, dissidenti politici). In aggiunta a questo, le registrazioni delle ragioni per l'internamento risultano non esistenti in molte aree.

Zingari

La campagna Hitleriana di genocidio nei confronti dei popoli zigani principalmente Rom e Sinti dell'Europa venne vista da molti come un'applicazione particolarmente bizzarra della scienza razziale nazista. Gli antropologi tedeschi erano disorientati dalla contraddizione che gli zingari erano discendenti degli originali invasori ariani dell'India, che tornarono poi in Europa. Ironicamente, questo li rendeva, in pratica se non in teoria, non meno ariani della stessa gente tedesca. Questo dilemma fu risolto dal Professor Hans Gunther, uno dei principali scienziati razziali, che scrisse:



Testimoni di Geova

I Testimoni di Geova,  furono tra i primi ad essere presi di mira dallo stato nazionalsocialista con la deportazione nei campi di concentramento. Essi rifiutavano il coinvolgimento nella vita politica, non volevano dire "Heil Hitler" né servire nell'esercito tedesco. Nel 1933, la comunità religiosa fu messa al bando rendendo fuorilegge la loro opera di predicazione. Nell'agosto del 1942, constatando che tutte le misure più drastiche non erano servite né a bloccare le loro attività né ad impedire le loro iniziative, Hitler stesso dichiarò con fervore in un discorso che "questa genia deve essere eliminata dalla Germania". Pur infliggendo numerosi colpi mortali, i Testimoni di Geova non furono sterminati. Da 25.000 all'epoca dell'ascesa al potere nazista, dopo la capitolazione del Reich si contavano ancora 7.000 attivi evangelizzatori.Mentre gli altri erano condannati senza alcuna possibilità di salvezza per motivi razziali, politici o morali, solo per i Testimoni di Geova era prevista l'opzione della liberazione dal campo di concentramento attraverso una semplice firma di abiura. Pochissimi la firmarono. La maggioranza non scese a compromessi con il regime nazista, anche a costo della vita.

 ESPERIMENTI



Esperimenti con i veleni:

Tra il dicembre 1943 e l'ottobre 1944 vennero condotti nel lager di Buchenwald esperimenti destinati a indagare le proprietà venefiche di alcune sostanze sull'uomo.
I veleni venivano distribuiti nel cibo dei prigionieri che morivano per lo più quasi subito mentre quelli che sopravvivevano venivano uccisi per consentire le autopsie.
Verso il settembre 1944 ad un gruppo di prigionieri vennero sparati proiettili avvelenati per testarne l'efficacia. In questi ultimi esperimenti si distinse particolarmente il dottor
Mrugowsky.

Esperimenti di vivisezione:

Si svolsero particolarmente a Buchenwald sotto la direzione di
Hans Eisele.
Oltre alla vivisezione Eisele studiava il meccanismo del vomito somministrando ai prigionieri iniezioni di apomorfine.
Si è calcolato che Eisele in questi esperimenti abbia ucciso circa 300 prigionieri ebrei per lo più olandesi.
Insieme a Eisele era impegnato sempre a Buchenwald anche il dottor Neumann.

Esperimenti sui gruppi sanguigni:

Questi studi vennero condotti a Buchenwald dal dottor Ellenback.
Il più attivo in questo campo fu il dottor Bruno Weber che operava trasfusioni tra persone di gruppi sanguigni differenti per studiare il decorso mortale. 

Esperimenti psichiatrici :

Il dottor Hans Wilhelm Koning sottopose pazienti disabili psichici e donne in perfetta salute a elettroshock ripetuti ad alti voltaggi. Sezionava il cervello delle vittime decedute e inviava alle camere a gas i sopravvissuti.
Il dottor Bruno Weber cercava di stabilire la possibilità di "lavaggi del cervello" attraverso la somministrazione di dosi quasi sempre letali di morfina e barbiturici
 

Esperimenti ginecologici:

Hermann Stieve direttore dell'Istituto di Anatomia dell'Università di Berlino condusse esperimenti scientifici sul mestruo femminile nella prigione di Plotensee e nel lager di Ravensbruck.
Si interessava agli effetti dello stress sul ciclo mestruale e particolarmente alle perdite di sangue mestruale che si verificavano nelle prigioniere cui era annunziata la imminente esecuzione. Con una serie di autopsie dimostrò che non si trattava di regolari mestruazioni dopo una ovulazione ma perdite dovute allo stress e allo spavento.
Pubblicò i risultati dei suoi studi dopo la guerra. 

Esperimenti sulla denutrizione:

Furono condotti dal professor Heinrich Bering che utilizzò prigionieri di guerra sovietici.
Mentre i prigionieri morivano di fame osservava l'affievolirsi delle funzioni vitali: abbassamento della libido, capogiri, emicranie, edema, rigonfiamenti addominali.
In un rapporto scrisse: "I mutamenti nel tratto gastrointestinale che abbiamo constatato durante le autopsie sono particolarmente interessanti".
Dopo la guerra pubblicò i risultati dei suoi orribili esperimenti


l'UMILIAZIONE DEL CORPO E DELLA CARNE, MA SOPRATTUTTO LA TOTALE ASSENZA DI RISPETTO PER LA PERSONA UMATA, DEPRIVATA DELLA PROPRIA DIGNITA'


Se questo è un uomo - Primo Levi

Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici:

Considerate se questo è un uomo
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
che muore per un si o per un no.

Considerate se questa è una donna,
senza capelli e senza nome
senza più forza di ricordare
vuoti gli occhi e freddo il grembo
come una rana d'inverno.

Meditate che questo è stato:
vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
stando in casa andando per via,
coricandovi, alzandovi.
Ripetetele ai vostri figli.

O vi si sfaccia la casa,
la malattia vi impedisca,
i vostri nati torcano il viso da voi. 
                                                        VITTIME

Categoria Numero di vittime
Ebrei 5,9 milioni
Prigionieri di guerra sovietici 2–3 milioni
Polacchi non Ebrei 1,8–2 milioni
Rom e Sinti 220.000-500.000
Disabili 200.000–250.000
Massoni 80.000–200.000
Omosessuali 5.000–15.000
Testimoni di Geova 2.500–5.000
Dissidenti politici 1-1,5 milioni
Slavi 1-2,5 milioni

Detto questo è bene anche ricordare chi sostiene che l'olocausto non sia mai esistito o che comunque non abbia fatto tutte queste vittime. Questi stronzi sono i REVISIONISTI 
Il revisionismo dell'Olocausto sostiene che gli ebrei morti furono molto meno di 5-6 milioni (in genere, li quantificano nell'ordine delle decine o centinaia di migliaia), e che la loro morte non fu il frutto di una deliberata politica genocida dei Tedeschi. Tali dati sono però in totale contraddizione con tutti i dati e le ricostruzioni storico-documentali, basate anche sugli stessi documenti ufficiali interni del Reich .La pubblica esposizione di tesi revisioniste/negazioniste è attualmente un crimine in molti paesi europei: Francia, Spagna, Polonia, Austria, Svizzera, Belgio, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Germania, Cipro e Lussemburgo

POLITICA
19 novembre 2008
99 fosse. Ecco i testi incriminati dei gruppi di estrema destra
La musica dei 99 Fosse (nome preso dal gruppo 99 posse scioltosi nel 2005) è di chiaro stampo antisemita, auspica la morte degli ebrei e deride la Shoah e i campi di sterminio.
Su youtube circolavano le loro canzoni, ma a quanto pare non sono più "cliccabili". Ecco i testi che si rifanno ad alcune canzoni note.

05. Himmler (basato su "Gianna" di Rino Gaetano) Himmler Himmler Himmler addestrava le SS, grandi animatori di villaggi per le vacanze. Era obbligatorio per gli ebrei di tutto il ghetto, il problema era sempre quello: "Dove cazzo li metto?" A Dachau, a Mathausen, a Treblinka, ti ho dato una spinta, vai dentro la fossa, tua moglie la doccia, tua figlia Rachele la diamo a Mengele, chi vivrà vedrà! Ma dove vai! Vieni qua! Ma che fai, da Dachau non scapperai! Vieni qua, ma chi sei! Vieni insieme agli altri ebrei Vieni qui, anzi lì, nella doccia col Zyclon B! Vieni qua, ma che vuoi? Dentro i forni i figli tuoi! Himmler Himmler Himmler lui amava tutti i bambini biondi occhi azzurri con le trecce, comunque ariani. Himmler detestava quelgi ebrei, poichè animali ladri naso grosso con la kippah e non pagani. Ma una notta finì il supplizio di tutti gli ebrei, evviva la razza! A morte i giudei, una razza bastarda di mercanti usurai! Chi vivrà vedrà! Ma dove vai! Vieni qua! Ma che fai, da Dachau non scapperai! Vieni qua, ma chi sei! Vieni insieme agli altri ebrei Vieni qui, anzi lì, nella doccia col Zyclon B! Vieni qua, ma che vuoi? Dentro i forni i figli tuoi!

08. Stornello romano (basato su "Stornello romano", canto popolare romano) Aronne regazzino dentro al ghetto voleva da vedè zio Samuele, andò a bottega sua pe' cercallo ma ce trovò un bijetto de Mengele, per progresso della scienza nun poteva avè clemenza! Stateve attenti! Nun sò finiti qua gli esperimenti! Aronne regazzino dentro al ghetto la voleva 'nda sapè 'ndo stav'er nonno, la mamma je rispose: "Fijo bello, ma che, c'hai già guardato dentro al forno?" "Mamma, mamma, che vergogna, credi ancora ar genocidio! Nun ce lo sai? Sò morti tutti quanti de suicidio! Rachele grande troia dentro al ghetto se trastullava al portico d'Ottavia, frattanto che arivò un vecchietto je disse: "Quanto vuoi pe' fà da cavia?" La ragazza non capiva, ma le coscie già s'apriva, era Mengele, il bisturi sfilò e non il pene. La Levi Montalcini da regazza voleva diventare 'na scienziata pe' riscattare la sua razza da anni odiata e perseguitata. Rovistando ore ed ore trova i fogli del dottore. E Porco Dio, con questi vinco i Nobel pure io! Copiando quegli appunti per intero comincia a fà li soldi pe' davero! Li studi le ricerche ch'ha pubblicato e dopo anni il Nobel le hanno dato. "Ma che pumma che sò stata! Soldi e fama assicurata! E bei cojoni! Gli appunti de Mengele erano boni!"

06. Nati sotto la stella di David (basato su "Nata sotto il segno dei pesci" di Antonello Venditti) Ti ricordi quella strada, la bottega di Mosè? Lui prestava i soldi a strozzo alla gente come te. "Tutto quello che voglio è soltanto il 205% e la casa in garanzia, che se per caso non mi paghi domani te la porto via". Nato con la stella, nato con la stella di David! Lui chiedeva gli interessi, incurante dei tuoi guai: orologi e braccialetti e orecchini, casomai! Tutto quel che chiede è soltanto il e la casa in garanzia, che se per caso non lo paghi domani te la porta via, perchè è nato con la stella, nato con la stella di David! Ma un bel giorno di gennaio, era forse il '33, Adolf Hitler cancelliere stabilì e decise che era finalmente il momento di creare le leggi razziali per tutti quegli ebrei che infestavano l'Europa nei campi infami ed usurai nati con la stella, nati con la stella di David! Da quel giorno di gennaio, (romantici) di Mosè non ce n'è più (magari!) stessa fine per Aronne, per Giacobbe ed Esaù ma quel che resta e rimane è solamente sapone e un denso fumo blu! I parassiti dell'Europa da oggi non ci sono più! Morti con la stella, morti con la stella di David! E libertà per noi, che siamo i figli dell'Europa senza rabbini ed usurai! Noi che siamo nati, nati con la croce uncinata!


07. Il gatto e la volpe (basato su "Il gatto e la volpe" di Gianni Morandi e di Edoardo Bennato) Quanta fretta, ma dove corri, dove vai? Non ti hanno detto che qui è in vigore l'apartheid? Io son bianco, e tu sei negro! Questa è una società di nome Ku Klux Klan! Non parlarci dei tuoi problemi, cazzi tuoi! Chi ti da da mangiare, in fondo, siamo noi, e tu dacci, vai pappone, questa è la verità, ma presto finirà! Noi studiamo i tuoi movimenti, non lo sai? La tua casa, i tuoi parenti, i figli tuoi! Dacci solo 4 cappucci ed 1 croce di legno, stanotte brucerai! Non perdere l'occasione, non vedi che è un vero affare, se no poi te ne pentirai! Non capita tutti i giorni di essere inchiodati da due bianchi che si prendon cura di te! Avanti, non perder tempo, sali qua! Quella croce in fiamme è una formalità. Tu ci doni la tua casa e le tue proprietà che un bianco occuperà! Non perdere l'occasione, non vedi che è un vero affare, se no poi te ne pentirai! Non capita tutti i giorni di essere inchiodati da due bianchi che si prendon cura di te! Quanta fretta, ma dove corri, dove vai? Che fortuna hai avuto ad incontrare noi! Noi siam bianchi, tu sei negro, questa è una società di nome Ku Klux Klan di nome Ku Klux Klan di nome KU KLUX KLAN


01. Anna non c'è (basato su "Laura non c'è" di Nek) Anna non c'è, è andata via l'hanno trovata a casa sua, nella soffitta di Amsterdam, ora è sul treno per Buchenwald! Un bel treno prima classe lì nei confini del terzo Reich e poi s'aprono le porte: "Avanti scendi adesso, che fai? Ti chiudi dentro al cesso? No, non puoi! Il capolinea è questo, non lo sai? E segui quella fila di giudei, di giudei!" Caro diario, ti voglio dire che qui è difficile scappare ma ci sono docce per farci lavare, c'è pure Mengele se ti senti male. Una guardia entra e mi chiede "Quanti anni hai?" e senza attendere risposta "Avanti esci adesso, su dai! E porta il tuo diario, se lo vuoi! Ti porteremo a spasso insieme a noi, su, non aver paura, Anna dai, Anna dai!" Adesso lo vedo, è proprio vicino, c'è un grande forno con un camino, uno strano odore che vedo lassù vedo del denso fumo blu! Mi fa mettere in colonna, poi viene davanti a me e mi urla sulla faccia: "Se vuoi ti brucio adesso, se vuoi, oppure io tigasso, con i tuoi, comunque fa lo stesso, tu lo sai. La soluzione è questa per gli ebrei, per gli ebrei!"

I video su youtube sono stati aggiunti da un utente italiano che si firmava  "Karl Gebhardt": era il nome del medico personale di Heinrich Himmler, ministro dell'Interno del Reich, noto per condurre esperimenti nel campo di concentramento femminile di Ravensbrück, utilizzando come cavie le prigioniere polacche e russe.

Per maggiori info 
http://www.stormfront.org/forum/

Nel forum ci sono molti utenti che apprezzano questo genere di musica e che sono fautori di un revisionismo storico che vorrebbe cancellare l'olocausto, visto come qualcosa di puramente "inventato".


In un paese governato dalle peggiori forze di destra (Ciarrapico, Alemanno, Mussolini, Fiore, Fini, Bossi, Calderoli, Berlusconi...) è più che logico che accada questo!!!!
POLITICA
30 ottobre 2008
I vero volto dei ragazzi di destra... agghiaccianti


Sembra l'esercito del diavolo...
Non capisco perchè la polizia li abbia fatti entrare nel corteo che si è tenuto ieri a Piazza Navona. Evidentemente voleva che ci fosse lo scontro. 

 

Questi non sono i ragazzi che lottano contro le ingiustizie messe in atto dal governo Berlusconi, questo è il volto della destra, la destra che da troppo tempo sta governando il nostro paese. Sono i figli dei vari Calderoli, Fini, Alemanno, Ciarrapico, Berlusconi, Bossi, o Mussolini. Sono i figli della violenza, i figli cresciuti seguendo lo slogan Dio, Patria e Famiglia, sono i figli il cui busto di Mussolini è un qualcosa da venerare ed onorare. Sono quei ragazzi che nei loro libri di storia l'olocausto non compare ed Hitler è un martire, sono i figli che amano la Cinghia Mattanza, sono coloro che denigrano, picchiano e umiliano chi è diverso, sono i figli del razzismo. Sono quelli che picchiano i gay ed insultano gli extracomunitari, sono coloro che esultano per le classi per soli stranieri e  godono quando qualcuno da fuoco ai campi Rom...
Questi sono i figli di coloro che ci stanno governando. Sono i figli della violenza e dell'intransigenza!
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE