.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
5 luglio 2008
Bossi vuole chiudere la Moschea di Milano
 


«Oggi Maroni ha chiuso la moschea di viale Jenner. Questa è casa nostra. Non vogliamo regalare il nostro Paese a nessuno. Per la Lega è un passaggio importante. Avevamo fatto una promessa in campagna elettorale e ora la manteniamo ».Questo è quanto dice Umberto Bossi.
Ecco le condizioni richieste agli islamici. Primo: chiedere la loro disponibilità a traslocare. Non solo la moschea (in realtà un garage) come si pensava in un primo momento, ma anche il centro islamico (nello stesso garage). Secondo: avvertirli che non ci saranno aiuti e soldi pubblici. Terzo: se le condizioni poste non verranno rispettate a fine agosto si chiude. Anche per motivi di igiene. La trattativa è stata affidata al prefetto Gian Valerio Lombardi. «Il prefetto non solo ha i poteri — ha precisato Maroni — ma anche le disponibilità e le indicazioni precise per fare tutto ciò che serve ». 
resta congelata la soluzione prospettata dal sindaco Letizia Moratti: luoghi di preghiera a tempo per permettere ai fedeli di non dover occupare strade e marciapiedi di Milano. Luoghi ampi e capienti che si aprono solo per la preghiera e che chiudono i battenti alla fine della funzione. «Per la preghiera noi siamo disponibili a incontrare gli islamici. Ci facciano sapere le loro proposte— attacca il vicesindaco Riccardo De
«Noi siamo aperti alla preghiera temporanea e possiamo prendere in considerazione il trasferimento del centro culturale di viale Jenner — replica il presidente del centro, Abdel Amid Shari —. Ci facciano delle proposte e le valuteremo. Non posso dire di più perché nessuno mi ha mai parlato o convocato. Noi parliamo tramite i giornali. Siamo veramente stufi di questa situazione. È un teatrino che va avanti da anni. Siamo disponibili a vedere il ministro». Ma niente ultimatum: «Per chiuderci devono dirci perché. Non siamo abusivi. Ci vogliono cacciare perché qualcuno prega per strada? Allora mandino i carabinieri a impedirlo, ma non possono chiudere un istituto perché non gli va a genio. Non possiamo accettarlo».


Sicuramente la destra razzista sarà felice di questi provvedimenti.
La cosa che mi lascia sconcertato è il dispendio di energie e soldi che si utilizzano per vietare, ad alcune persone, di PREGARE. Manco stessero organizzando degli omicidi di massa....
Tutto nasce dal fatto che le persone in questione sono musulmani. Tutti qui.


vita familiare
5 giugno 2008
Reportage fotografico di una giornata Intensa: Da Mensa al Gross, passando per...

Oddio come sono stanco. Sono rincasato da poco. Ma andiamo per gradi. Questi giorni sono più faticosi del solito, ma chi l'ha detto che smettere di fumare rende tutto più facile? Bah! Guai il giorno in cusi si scoprirà (e ne sono certo) che il fumo fa BENE!!!
Comunque stronzate a parte, questa mattina mi sveglio verso le 9. Non faccio colazione per evitare di prendere caffè e sigaretta. Mi lavo e svogliatamente mi vesto. Pantalone nero di cotone si Primo Emporio Italia e maglietta a mezze maniche rossa e bianca di JPG JEANS'S (Jean Paul Gaultier). scarpe nere lucide di Primo Emporio Italia e calzini a quadroni grigio scuro e grigio chiaro di Pompea. Boxer rossi (senza marca).
Alle 11 e 45 ho appuntamento con l'amore mio per andare a mensa. Prima di dirigerci andiamo a prenderci un bel caffè al Bar Village. Sempre vicino alla mensa.


Dopo il caffè, rigorosamente senza sigaretta ci siamo diretti a mensa per andare a caricare i tesserini. Un pasto completo ci costa circa 2 €



Dopo aver caricato i tesserini abbiamo riempito i vassoi, trovato un tavolo e mangiato.

Questi della foto sono i nostri (miei e dell'amore mio) vicini di tavolo. Non li conosciamo

Questa è la panoramica generale della mensa in Via Cesare De Lollis.
Dopo aver mangiato con moderazione siamo andati via.

Dopo aver mangiato le nostre strade si dividono. Io per la mia lui per la sua!
Io mi sono diretto a prendre l'autobus per andare da F, la ragazza alla quale faccio da Tutor.

Questi tre ragazzi stranieri, credo americani, mi hanno colpito positivamente. Erano molto allegri. Si vede che erano in gita. Quello di spalle era anche molto carino.

Questa signora che sembrerebbe essere Giapponese, poi non so, ha voluto per forza attaccare bottone con me. Per tutto il tragitto non ha fatto altro che CRITICARE E SPUTARE veleno sui Rom. La donna era inviperita anche perchè dietro di lei c'erano due ragazze rom che non si sono alzate per farla sedere (lei, come si evince dalla foto, aveva le stampelli).  E' vero, le due ragazze rom non si sono alzate così come nessun italiano...
Finalmente scendo. Mi diriggo verso Piazza Fiume..

Lui era molto carino. Lei anche. Erano una bella coppia.
Arrivato a piazza Fiume mi rendo conto che è presto. L'appuntamneto con F è alle 14.00 in facoltà.
Allora scendo in libreria a vedere un pò di libri e sopratutto un pò di Dvd e Vd



Mitica MADONNA, mitico HARD CANDY, qui in versione speciale.
Dopo aver girato per gli scaffali mi accordo che ora di andare. Esco dal negozio a mani vuote. Non ho comperato nulla.
Esco e mi incammino per via Salaria. Meta: La Facoltà.

Donne che passeggiano. Aveva dei tacchi altissimi, che in foto non troppo si vedono.

Bello il contrasto capello grigio poco femminile con scarpa rosso fuoco con tacco a spillo etremamente femminile.
Prima di arrivare al portone dell'università mi imbatto in questi due simpaticissimi esseri. Affamati più che mai. Entrambi molto carini,

Arrivati all'università scopro che la Professoressa Adriana Piga vuole concluedere questo ciclo di lezioni sull'Africa facendo intervenire due studiosi su due argomenti differenti: ISLAM e L'ORGANIZZAZIONE DELLE DONNE IN AFRICA.

Il primo a parlare è un certo Francesco Zappa impegnato in studi sulle società medio-orientali e in particolare sull'ISLAM.

Purtroppo in un ora e mezza di lezione ci ha saputo dire le solite cose che si dicono sull'Islam. 
Maometto, rivelata, Corano, Parola di Dio, Egira... insomma niente che già non sapessi.
La restante ora e mezza è stata dedicata invece allo studio delle associazioni femminili in Africa. 
A parlare è stata Francesca Lulla.

Francesca Lulla è stata PESSIMA. Vuoi l'emozione, vuoi l'inesperienza, vuoi quello che volete, posso solo dire che è stata una pessima esperienza. in 90 minuti è stata capace solo di spiegarci cosa sono le TONTINE (Le tontine sono delle associazioni molto antiche in cui i partecipanti pagano una quota e alimentano una cassa comune di cui ciclicamente dispongono per portare a termine i loro progetti)
Finalmente è finita la lezione. Posso cosè scappare a casa.
 
Preso l'autobus, mi sono reso conto che questi CONTENEVA UN PERSONAGGIO FAMOSO:

La Paris Hilton dei poveri o se non voglio essere cattivo la Paris Hilton degli italiani.
Arrivato a destinazione, mi rendo conto che devo andare a fare la spesa. Dove vado? Bene vado al Gross. E cosa devono vedere i miei poveri occhi?

Tesoro mio ma chi ti ha vestito? Collant fucsia con sto caldo? Stivaletti con tacco a spillo? Un MOSTRO!
Superato lo shock iniziale comincio la mia spesa.
Ecco cosa ho comperato


  1. Kellogg's riso ciok  3,29
  2. Nestle' Nesquik Cereali  4,50 (pacco grande)
  3. Tonno San Marco  1,49
  4. 200 gr Prosciutto crudo  2,16
  5. 150 grAsiago e 150 gr Provolone piccante  4,33
  6. Crackers Saiwa integrali  1,78
  7. Olive nere Ponti  2,19
  8. Olive verdi Sama 1,49
  9. Latte Granarolo  0,79
  10. 1 kg Cipolle  1,49
  11. Confezione Basilico  1,19
  12. 4 Agli  0,93
  13. 2 buste  10 cent
  14. Caffè Lavazza 1,52
  15. TOTALE 28,74

Dopo questo salasso decido di andare all'Ovviesse a fare un pò di Shopping...

.. ma non trovo nulla.


Desolato mi faccio un giro sulla Tiburtina per tornare a casa a mani vuote.

POLITICA
7 maggio 2008
Le schifezze di Roberto Calderoli...siamo un popolo di serie Z! Un popolo di merda... che vergogna.
 

QUESTO QUI E' CALDEROLI.
VI PIACE? VI SENTITI RAPPRESENTATI DA QUESTO????

SUI GAY
"La civiltà gay ha trasformato la Padania in un ricettacolo di culattoni... Qua rischiamo di diventare un popolo di ricchioni"

Pacs e porcherie varie hanno come base l'arido sesso e queste assurde pretese di privilegi da parte dei culattoni... 

<< Mah, credo di sì, lui ha proprio dei punti cardine che assolutamente vuole che sian rispettati, non solo una promozione della famiglia, per esempio, ma anche un contrasto alla famiglia fatta tra due persone di sesso identico: a me, francamente, la vista occasionale ai telegiornali di due uomini o due donne che si baciano fa un po' schifo, però non voglio passar per bacchettone... Ma che dopo si arrivi persino all'adozione di bambini da parte di coppie del genere, senza sapere chi è il papà e chi è la mamma... francamente mi lascia sconcertato. >>

SUI NERI
<<Quando dico che la nazionale francese è formata da neri, musulmani e comunisti, dico una cosa oggettiva ed evidente. La Francia è una nazione multietnica, visto il suo passato colonialista, cosa di cui io non sarei fiero. Ma non è colpa mia se alcuni sono rimasti perplessi davanti ad una squadra che ha schierato sette neri su undici giocatori e se Barthez (il portiere) canta L'Internazionale al posto della Marsigliese e se altri preferiscono La Mecca a Betlemme.>>

SU NAPOLI
<<La fogna va bonificata e visto che Napoli oggi è diventata una fogna bisogna eliminare tutti i topi, con qualsiasi strumento, e non solo fingere di farlo perché magari anche i topi votano>>

 <<Ambulanze assaltate, come non accade nemmeno nei Paesi in guerra, incendi urbani, guerriglie con la polizia: tutto quello che sta succedendo dimostra che Napoli non è Italia. »
 
SULL'ESTERO
 « Andremo a Bruxelles noi padani, porteremo un po' di saggezza della croce a quel popolo di pedofili! >>
 
SUGLI IMMIGRATI
<<Che tornino nel deserto a parlare con i cammelli o nella giungla con le scimmie, ma a casa nostra si fa come si dice a casa nostra>>

 <<Dare il voto agli extracomunitari, non mi sembra il caso, un paese civile non può fare votare dei bingo-bongo che fino a qualche anno fa stavano ancora sugli alberi, dai »

Sulle sue leggi
"una porcata» così definisce la  legge elettorale, di cui egli stesso era stato coautore, e quindi da quel momento conosciuta come legge elettorale "Porcellum",

Sull'Islam
 La notizia della maglietta blasfema (indossata in occasione di una sua diretta al tg1) viene pubblicata dal giornale Iraniano Iran Daily. Il 17 febbraio in una violenta protesta contro il Ministro, davanti al Consolato Italiano di Bengasi, in Libia, la polizia libica spara sulla folla, uccidendo 11 manifestanti. Calderoli si dimetterà il 18 febbraio 2006, dopo esplicita richiesta dall'intero governo e da tutta l'opposizione, oltre che dal richiamo del Presidente della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi che invoca "comportamenti responsabili" per chi ha "responsabilità di governo".

POLITICA
13 marzo 2008
Berlusconi e i gay: «l'orientamento sessuale non può essere né un motivo di discriminazione, né di particolare tutela».
Il cavaliere Silvio Berlusconi si sbottona (per fortuna non i pantaloni, perchè il suo "coso" raggrinzito nessuno vuole vederlo) sui gay.

«apertissimo per quanto riguarda i diritti individuali, chiuso per quanto riguarda l'equiparazione alla famiglia tradizionale. La famiglia, infatti, ha una funzione sociale che le altre forme di convivenza non hanno».
«L'orientamento sessuale non può essere né un motivo di discriminazione, né di particolare tutela».
E se gli viene chiesto come si comporterebbe se suo figlio fosse omosessuale Berlusconi così risponde «Lo rispetterei. E lo circonderei di amore».

Della serie: solo amore, ma niente diritti. A questo figlio mio voglio un gran bene però gli nego tutti i idirtitti fondamentali! E se lo odiasse? Lo manderebbe ad Auschwitz?

Gay di destra fate ancora in tempo; CAMBIATE SPONDA. Per voi si prevedono periodi neri...
POLITICA
4 marzo 2008
Auschwitz... il ritorno!




Dalla Santanchè alla Mussolini, da storace a Roberto Fiore, Da Berlusconi a Calderoli, da Papa Ratzinger a Paola Binetti, da Bossi a Fini tutti vorrebbero per immigrati, clandestini, gay, musulmani, islamici, tossicodipendenti, pedofili un ritorno ad Auschwitz.
Almeno questo è quello che IO penso quando li vedo o li sento parlare!

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE