.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
spettacoli
7 luglio 2009
Il funerale di Jackson... Quanta ipocrisia e falsità
  {B}Funerali Jackson, le lacrime della figlia {/B}

Addirittura la figlia, Paris, ha avuto il tempo di andare dall'estetista e, in un momento così drammatico per lei, ha pensato bene di laccarsi le unghie di rosso. Un bel rosso fuoco!!! Mi sembra giusto. Quanta falsità che ho sentito. Quanta ipocrisia. Un uomo che da anni era odiato e criticato da tutti per il suo eccentricismo è oggi, alla sua morte, osannato come se fosse Gesù Cristo sceso in terra. Quanta ipocrisia e falso buonismo. Addirittura il bimbo che nel '93 lo accusò di essere stato da Lui molestato, ha fatto sapere che all'epoca fu il padre a spingerlo verso tali accuse....
Non so che pensare...

SOCIETA'
16 febbraio 2009
"Luca era gay": una vergogna solo italiana. Ecco il testo
INTRO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo,

1° STROFA:
Luca dice: prima di raccontare il mio cambiamento sessuale volevo chiarire che
se credo in Dio non mi riconosco nel pensiero dell’uomo che su questo
argomento è diviso, non sono andato da psicologi psichiatri preti o scienziati sono andato nel mio
passato ho scavato e ho capito tante cose di me
mia madre mi ha voluto troppo bene un bene diventato ossessione piena delle
sue convinzioni ed io non respiravo per le sue attenzioni
mio padre non prendeva decisioni ed io non ci riuscivo ma i a parlare stava fuori
tutto il giorno per lavoro io avevo l’impressione che non fosse troppo vero
mamma infatti chiese la separazione avevo 12 anni non capivo bene mio padre
disse è la giusta soluzione e dopo poco tempo cominciò a bere
mamma mi parlava sempre male di papà mi diceva non sposarti mai per carità
delle mie amiche era gelosa morbosa e la mia identità era sempre più confusa

RITORNELLO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo

2° STROFA:
sono un altro uomo ma in quel momento cercavo risposte mi vergognavo e le
cercavo di nascosto c’era chi mi diceva “è naturale” io studiavo Freud non la
pensava uguale
poi arrivò la maturità ma non sapevo che cos’era la felicità un uomo grande mi
fece tremare il cuore ed è lì che ho scoperto di essere omosessuale
con lui nessuna inibizione il corteggiamento c’era e io credevo fosse amore si
con lui riuscivo ad essere me stesso poi sembrava una gara a chi faceva meglio
il sesso
e mi sentivo un colpevole prima o poi lo prendono ma se spariscono le prove poi
lo assolvono cercavo negli uomini chi era mio padre andavo con gli uomini per
non tradire mia madre

2° RITORNELLO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano luca dice
sono un altro uomo ,

SPECIAL:
Luca dice per 4 anni sono stato con un uomo tra amore e inganni spesso ci
tradivamo io cercavo ancora la mia verità quell’amore grande per l’eternità
poi ad una festa fra tanta gente ho conosciuto lei che non c’entrava niente lei mi
ascoltava lei mi spogliava lei mi capiva ricordo solo che il giorno dopo mi
mancava
questa è la mia storia solo la mia storia nessuna malattia nessuna guarigione
caro papà ti ho perdonato anche se qua non sei più tornato
mamma ti penso spesso ti voglio bene e a volte ho ancora il tuo riflesso ma
adesso sono padre e sono innamorato dell’unica donna che io abbia mai amato

RITORNELLO FINALE:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano luca dice
sono un altro uomo


Un misto di preconcetti beceri e triti e ritriti sul problema omosessualità. Offensiva, per nulla attenta a quella che è la vera realtà degli omosessuali e decisamente dissacratoria. Questa canzone e Povia sono la vergogna dell'Italia. I gay sarebbero solo malati di sesso, infelici e con genitori assenti??? Che schifo!!!!

Con questa canzone Povia si presenta al grande pubblico come l'ennesimo testimonial di una corrente socio-culturale omofobica, razzista, ingorante, clericale, ipocrita e fin troppo violenta. DA DENUCIA!!! E' più educativo un film porno in prima serata piuttosto che una canzone del genere che genera caos e dubbi sul proprio orientamento sessuale!!!

FANCULO POVIA!!!!

CULTURA
26 febbraio 2008
FAMIGLIE OMOGENITORIALI
Se solo le persone fossero meno chiuse mentalmente,
se solo le persone fossero meno cattive,
se solo le persone fossero meno ipocrite,
se solo le persone avessero più coraggio,
se solo le persone non fossero educate alla discriminazione,
se solo le persone non fossero mosse dalla morale cristiano-cattolica,
se solo le persone fossero più aperte mentalmente,
se solo le persone fossero meno ingannati dai tanti politici ipocriti,
se solo le persone fossere più sicure di sè,
se solo le persone fossero più mature,
se solo le persone fossero più rispettose,
se solo le persone fossero più intelligenti,
se solo se....


http://famiglieomogenitoriali.blogspot.com/

Mi auguro che un giorno, non troppo lontano, non ci sarà più bisogno di un blog del genere.
Mi auguro che un giorno, non troppo lontano, non ci sarà più bisogno di discriminare l'amore,
Mi auguro che un giorno, non troppo lontano, la mia sarà FAMIGLIA.
Mi auguro che un girono, non troppo lontano, non ci siano famiglie, ma la famiglia,
Mi auguro che un girono, non troppo lontano,non ci sia gay o etero, transessuale o bisessuale, lesbica o travestito, ma solo persone.
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE