.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
POLITICA
17 luglio 2009
Uffi è solo frattura... Speravo in qualcosa di più!!!!



 Il maligno papa Ratzinger si è solo rotto il polso. Mannaggia....
Speriamo che dopo questo episodio si ritiri a vita privata. Oramai è decrepito e rincoglionito. Ci serve un papa che, oltre ad essere avanguardista in fatto di moda (vedi le scarpette rosse che manco la Dorothy di Oz avrebbe osato) abbia la capacità di vedere un mondo in divenire non più ancorato a falsi e oltremodo austeri, patetici e obsoleti dogmi, che nessuno più segue da tempo.
Ditemi chi è che arriva illibato al matrimonio? Chi è che per seguire le regolette ecclesiastiche rimane sposato anche se non ama più il proprio partner??? Chi è che ogni domenica, sempre e comunque, va in chiesa???? Basti pensare che i governi ci impongono l'omicidio. Non si sa perchè tutti si dicono cristiani, credenti e praticanti, ma poi spingono una marea di 18enni ad andare in guerra ad uccidersi gli uni con gli altri. Cos'è? Adesso il NON UCCIDERE non è più un comandamento da seguire??? Bah!!!

CI VUOLE UNA RINNOVAZIONE che faccia capire che la religione non è odio, ma AMORE E RISPETTO!!!! Questa che ci propinano è solo portatrice di male e discriminazione!!!

POLITICA
4 marzo 2009
In Italia il mutuo agevolato per le coppie gay e lesbiche arriva dalla GERMANIA. Da noi, invece, i preti frequentano FORZA NUOVA!!!

Un mutuo agevolato per persone e coppie omosessuali: in Italia è un'assoluta novità, e a proporlo è la banca tedesca Bhw Bausparkasse. Il nuovo prodotto si avvantaggia di un taglio dello 'spread' dello 0,15%, e permette di calcolare i redditi cumulati, purché la casa venga cointestata e la coppia coabiti.

lOGICAMENTE SOLO DALLA GERMANIA POTEVA ARRIVARE UN SEGNO DI CIVILTA' in un paese tanto incivile dove i preti manifestato assieme a Roberto Fiore in manifestazioni di palese stampo fascista, razzista, violento e pacchiano...
Questo accade a Bergamo e il prete in questione è Giulio Tam, che tanto si diverte a fare il saluto FASCISTA!!!




a me sta gente fa proprio paura... brrrr
SOCIETA'
16 febbraio 2009
"Luca era gay": una vergogna solo italiana. Ecco il testo
INTRO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo,

1° STROFA:
Luca dice: prima di raccontare il mio cambiamento sessuale volevo chiarire che
se credo in Dio non mi riconosco nel pensiero dell’uomo che su questo
argomento è diviso, non sono andato da psicologi psichiatri preti o scienziati sono andato nel mio
passato ho scavato e ho capito tante cose di me
mia madre mi ha voluto troppo bene un bene diventato ossessione piena delle
sue convinzioni ed io non respiravo per le sue attenzioni
mio padre non prendeva decisioni ed io non ci riuscivo ma i a parlare stava fuori
tutto il giorno per lavoro io avevo l’impressione che non fosse troppo vero
mamma infatti chiese la separazione avevo 12 anni non capivo bene mio padre
disse è la giusta soluzione e dopo poco tempo cominciò a bere
mamma mi parlava sempre male di papà mi diceva non sposarti mai per carità
delle mie amiche era gelosa morbosa e la mia identità era sempre più confusa

RITORNELLO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano Luca dice
sono un altro uomo

2° STROFA:
sono un altro uomo ma in quel momento cercavo risposte mi vergognavo e le
cercavo di nascosto c’era chi mi diceva “è naturale” io studiavo Freud non la
pensava uguale
poi arrivò la maturità ma non sapevo che cos’era la felicità un uomo grande mi
fece tremare il cuore ed è lì che ho scoperto di essere omosessuale
con lui nessuna inibizione il corteggiamento c’era e io credevo fosse amore si
con lui riuscivo ad essere me stesso poi sembrava una gara a chi faceva meglio
il sesso
e mi sentivo un colpevole prima o poi lo prendono ma se spariscono le prove poi
lo assolvono cercavo negli uomini chi era mio padre andavo con gli uomini per
non tradire mia madre

2° RITORNELLO:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano luca dice
sono un altro uomo ,

SPECIAL:
Luca dice per 4 anni sono stato con un uomo tra amore e inganni spesso ci
tradivamo io cercavo ancora la mia verità quell’amore grande per l’eternità
poi ad una festa fra tanta gente ho conosciuto lei che non c’entrava niente lei mi
ascoltava lei mi spogliava lei mi capiva ricordo solo che il giorno dopo mi
mancava
questa è la mia storia solo la mia storia nessuna malattia nessuna guarigione
caro papà ti ho perdonato anche se qua non sei più tornato
mamma ti penso spesso ti voglio bene e a volte ho ancora il tuo riflesso ma
adesso sono padre e sono innamorato dell’unica donna che io abbia mai amato

RITORNELLO FINALE:
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano luca dice
sono un altro uomo
Luca era gay e adesso sta con lei Luca parla con il cuore in mano luca dice
sono un altro uomo


Un misto di preconcetti beceri e triti e ritriti sul problema omosessualità. Offensiva, per nulla attenta a quella che è la vera realtà degli omosessuali e decisamente dissacratoria. Questa canzone e Povia sono la vergogna dell'Italia. I gay sarebbero solo malati di sesso, infelici e con genitori assenti??? Che schifo!!!!

Con questa canzone Povia si presenta al grande pubblico come l'ennesimo testimonial di una corrente socio-culturale omofobica, razzista, ingorante, clericale, ipocrita e fin troppo violenta. DA DENUCIA!!! E' più educativo un film porno in prima serata piuttosto che una canzone del genere che genera caos e dubbi sul proprio orientamento sessuale!!!

FANCULO POVIA!!!!

POLITICA
31 gennaio 2009
I carabinieri picchiano i romeni accusati di stupro
 "Ci hanno picchiati, sì. Prima i carabinieri, nella camera di sicurezza della caserma di Guidonia; poi le guardie, entrando a Rebibbia. Hanno picchiato me e hanno picchiato anche gli altri: sentivo le loro urla". Uno dei romeni accusati dello stupro di Guidonia lo ha detto ieri a Rita Bernardini, la parlamentare radicale che ha visitato i detenuti insieme al segretario dell'associazione "Nessuno tocchi Caino", 
Ai due giovani accusati di favoreggiamento il gip ha già concesso i domiciliari, una decisione contro cui la procura ricorrerà. Per la paura di aggressioni, ieri sono stati accompagnati in una residenza segreta e protetta nel Nord Italia. In serata la Bernardini ha comunicato di avere ricevuto numerose mail piene di insulti per le sue affermazioni. Critiche da Walter Veltroni che rinnova l'apprezzamento per i carabinieri. No comment del sindaco Gianni Alemanno.


Questo è il minimo che potesse accadere dopo giorni e giorni in cui i i media utilizzano un linguaggio violento e discriminatorio.
Tanto accanimento contro questo ennesimo caso di stupro si spiega solo perchè gli aggressori sono romeni...

POLITICA
27 gennaio 2009
POVIA NON HA MAI VERSATO I PROVENTI DE `I BAMBINI FANNO OH` AL DARFUR.
 

Il Corriere della Sera riporta un'inchiesta di Io Donna sul cantante più discusso del momento. L'ex discografico, Angelo Carrara, ha dichiarato che Povia non versò mai i proventi della campagna per il Darfur del 2005. A Sanremo furono raccolti 450 mila euro, che il cantante si incaricò personalmente di far pervenire al progetto Darfur. Ma ne arrivarono solo 35 mila.
Il discografico non si risparmia neppure sulla questione della canzone “Luca era gay”, dichiarando: “E' ispirata alla vera storia di un mio amico, che fino a 37 anni era gay. Poi ha conosciuto una ragazza, ora ha anche dei bimbi e vive a Roma” e prosegue: “Le sue dichiarazioni sull'omosessualità come malattia le ho lette sui giornali, da sei mesi non ci parliamo più”.
 

Leggi l'articolo da Corriere.it >>>

POLITICA
21 giugno 2008
Parlamento Europeo: Pari opportunità anche per gli omosessuali

 Nella legge per le pari opportunità presentata dal parlamento europeo il 19 Giugno 1006 sarà prevista una direttiva anche contro le discriminazioni in base all`orientamento sessuale.
Mara Carfagna hai capito?

Il commissario Jacques Barrot ha riferito al Parlamento Europeo che, nella direttiva per le pari opportunità (Mara Carfagna hai capito????) contro le discriminazioni, verrà inclusa anche l'orientamento sessuale. (Mara Carfagna hai capito bene????)

Il segretario generale della Confederazione Europea Sindacati, John Monks ha dichiarato: "Questa direttiva servirà a dare un forte messaggio a tutti gli stati dell'unione e ai loro cittadini. Non si può costruire una società civile e moderna sulla base della discriminazione" (Mara Carfagna hai capito????). Il provvedimento si spera possa mandare un chiaro messaggio anche a tutti gli altri paesi che hanno fino ad ora ignorato questa legge.(Mara Carfagna hai capito???) "Con l'aumentare dell'età media e la crescente intolleranza, un solido corpo di leggi che garantisca i nostri cittadini dalla discrimazione di ogni tipo dovrebbe essere il nostro obiettivo primario" aggiunge Monks.
La Germania già in aprile si è dichiarata contraria alla direttiva, insieme alla Lituania, cancellando dal disegno di legge per le pari opportunità le discriminazioni sessuali e religiose.

Auguro alla Germania, alla Lituania e a tutti coloro (vedi Mara Carfagna) che si opporranno tutto il male di questo mondo!

POLITICA
8 giugno 2008
CHIESA: no matrimoni per disbili. In forse la procreazione!

 

Ecco una nuova bomba discriminatoria lanciata dalla chiesa!
La novità consisterebbe nell'impossibilità di poter sposare persone con disabilità. Perchè? Perchè si metterebbe in dubbio la possibilità di procreazione. Passando dalle parole ai fatti, proprio ieri il vescovo di Viterbo Lorenzo Chiarinelli ha impedito che una giovane coppia potesse unirsi in matrimonio. I due giovani ragazzi erano fidanzati da tempo. Due settimane fa, purtroppo, il ragazzo ha avuto un brutto incidente che lo ha reso  paraplegico. Adesso è in dubbia la sua possibilità a procheare e quindi il vescovo Lorenzo Chiarinelli ha pensato bene di negargli la possibiltà di sposarsi.

Però il Matrimonio in articulo mortis alla chiesa piace e lo mette pure in atto. Ecco quando:
Lorenzo D'Auria è in coma irreversibile dopo essere rimasto ferito in Afghanistan durante il blitz che ha portato alla sua liberazione. D'Auria è stato dunque unito in matrimonio alla compagna Francesca giovedì sera con una cerimonia silenziosa e straziante...
Ricordiamo che come aggravante i due avevano già figli. Figli nati al di fuori del matrimonio.
Notizia del 29 settembre del 2007

Ricordiamo anche che la chiesa consente il matrimonio a tutti, anche alle persone anziane. Loro sì che non possono sposarsi e non possono neanche adottare...

Ma ricordiamo anche che stiamo parlando della stessa chiesa che ha negato i funerali a Piergiorgio Welby e che afferma con ardore che l'amore tra omosessuali è amore di serei B

Io questa chiesa LA RIPUDIO!!! QUESTE NON SONO PAROLE DI DIO, queste sono parole di uomini che per conto di DIO stanno rovinando il mondo seminando violenza, discriminazione ed intolleranza!

POLITICA
26 maggio 2008
Proposta di legge di Luca Volontè: 1000 euro a figlio!! Ma solo per persone ITALIANE
 Al fine di sostenere la natalità è concesso un contributo per le spese di allevamento della prole di 1.000 euro annui, alla nascita e fino al compimento del terzo anno di età, per ogni figlio, legittimo o naturale, nato successivamente al 31 dicembre 2008 e appartenente a un nucleo familiare in cui il capofamiglia ha la cittadinanza italiana. 

 2. Entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, il Ministro dell'economia e delle finanze provvede, con proprio regolamento, ad adottare le norme recanti la modalità di attuazione per l'erogazione del contributo di cui al comma 1
.


Per leggere la proposta di legge nella sua interezza clicca QUI

Ma qui si insiste con la discriminazione. Se una donna italiana abortisce è IL MALE e quindi si cerca di aiutarla economicamente. Se una donna, non italiana, ma residente in italia abortisce... sti gran cavoli... tanto mica i bambini sono tutti uguali!!!

Se una donna Italiana fa un figlio, la si aiuta come è giusto che sia. Se una donna straniera fa un figlio la si ostacola come meglio si può, e sti gran cavoli se poi a pagarne le spese è il nasciutro.

POI NON LAMENTATEVI SE VI VENGONO A RUBARE IN CASA!!!!!!

QUESTA E' DISCRIMINAZIONE!!!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. discriminazione luca volontè bambini

permalink | inviato da neutronik80 il 26/5/2008 alle 15:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
19 maggio 2008
http://www.maracarfagna.net SCRIVETE A MARA... IO L'HO FATTO!
Gay, lesbiche, trans, donne, uomini, bambini e bambine che vi sentite denigrati dalle parole (oscene) di una donna così giovane, ma anche così antica fate sentire la vostra voce. Mandate e-mail e scrivete sul suo blog. Fate sentire che ci siete, che la controllate e soprattutto che dissentite dalle sue obsolete politiche.
Questa donna, prima sputa veleno sulla 194, poi sulle coppie omosessuali  additandoli come COSTITUZIONALMENTE STERILI... Insomma una donna che di politca sa ben poco e che soprattutto cerca di proporsi come figura di riferimento, strumentalizzando le parole del papa e soprattutto istigando alla discriminazione!!
SOCIETA'
18 aprile 2008
Attacco Nazista al Mieli: Dopo la deriva nazi-fascista che ha colpito l'italia il circolo di cultura omosessuale Mario Mieli è stato colpito da un RAID FASCISTA


Non è passato molto tempo da quando sull'italia si è abbatuta la disgrazia del nazi-fascismo guidato da Berlusconi e Bossi e già ci sono i primi attentati alla libertà di espressione. La situazione è peggiorata da quando a Roma si è abbattuta la catastrofe Alemanno. I romani il 27 Aprile saranno richiamati alle urne per scegliere chi vogliono come sindaco, se il nazi-fascista Alemanno o il più moderato Rutelli...
Sulla base di queste premesse il 17 Aprile «un folto gruppo di ragazzi di età compresa tra i 20 e i 25 anni ha fatto irruzione nella sede del Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli in via Efeso 2/a, mettendo a soqquadro l'ingresso dell'associazione, rovesciando scrivania, estintori, divano, quadri e il materiale informativo dell'Associazione».
Questo è quanto osservato dal presidente del circolo Rossana Praitano, che ha anche avvertito le forze dell'ordine. Ora sull'accaduto sta indagando la Digos.
Sempre quanto riportato dalla Praitano «i vandali si sono allontanati solo grazie all'intervento dei soci presenti al primo piano dell'Associazione. Mentre andavano via gridavano improperi come froci di merda ed inneggiando al Duce e ai campi di sterminio. Temiamo che questa situazione sia collegata al clima elettorale. Se così fosse ci verrebbe da dire, amareggiati e preoccupati. Il circolo spera che sia stato solo un episodio isolato e non un'azione programmata, una sorta di spedizione pilotata che potrebbe riproporsi in futuro».

REAZIONE DEI FUTURI SINDACI:

ALEMANNO
«Si tratta di un gesto intollerabile - ha affermato - condanno ogni forma di teppismo e esprimo la mia solidarietà al circolo»
 
RUTELLI:  
«Grande fermezza» e una «risposta corale» verso «questo rigurgito fascista, intollerante ed omofobico»Dobbiamo scongiurare che la campagna elettorale sia accompagnata da fatti come questi che sono da relegare nei sotterranei della civiltà».
 
Già da queste due dichiarazioni si intravede il tipo di mentalità e il tipo di concezione politica dei due candidati. Mentre Alemanno suggerisce che questi sono atti di TEPPISMO, Rutelli, a ben vedere, parla di atti di OMOFOBIA INTOLLERANTI.
Io, NON MI SENTO SICURO con Alemanno sindaco. Questo sarebbe capace di inneggiare ai campi di sterminio, alla violenza, al razzismo, al dispotismo, all'intolleranza... NO, NO, ROMA MANDALO A CASA!!!


In risposta a questo attentato alle singole libertà individuali Sabato 19 aprile si svolgerà a Roma una manifestazione contro l'omofobia, dopo la denuncia del raid fascista nella sede. Lo ha annunciato l' Arcigay di Roma, preoccupato per il clima di odio e violenza.

«Negli ultimi mesi stiamo assistendo al dilagare di un preoccupante clima di violenze e di odio che ha tra i principali obiettivi le persone lesbiche, gay e trans. Solo negli ultimi 6 mesi sono accaduti gravi episodi come: le minacce di morte al presidente di Arcigay Roma (dove in in questi giorni gli inquirenti stanno indagando), l'incendio dello storico bar Coming Out cuore della Gay Street (Colosseo), le scritte lesbiche No Grazie al Liceo Aristofane, il divieto di un taxista di far salire un ragazzo gay nel suo taxi, le scritte gay nei forni presso la gay street al Colosseo. Per questo Arcigay Roma, ha indetto una manifestazione contro tutte le forme di intolleranza per sabato 19 Aprile alle 23 a via di San Giovanni in Laterano - Gay Street. La scelta di questa manifestazione si rafforza alla luce del raid squadrista ai danni del circolo Mieli di giovedì 17».

Lo comunica Arcigay Roma. «Quello che è avvenuto ci preoccupa moltissimo. Pensavamo di non dover più assistere a episodi simili e invece l'intolleranza viene alimentata con la complicità di ideologie vecchie ed estremiste. Temiamo che il ballottaggio di domenica prossima possa influire nella pianificazione di ulteriori attacchi», afferma Fabrizio Marrazzo, presidente di Arcigay Roma, «è il motivo per cui scegliamo di manifestare sabato 19, alla gay street luogo simbolico, dove purtroppo sono avvenuti molti episodi di discriminazioni, perché Roma respinga l'inciviltà e l'intolleranza. Purtroppo le dichiarazioni di Alemanno di solidarietà sono tardive, solo un mese fa gli abbiamo inviato un appello dopo l'incendio del Coming Out al Colosseo e non abbiamo ricevuto nessuna risposta ed non ha inserito nulla contro l'omofobia nel suo programma. Non ci bastano le dichiarazioni di solidarietà da Parte della destra, che negli ultimi anni non solo non ha mai dato nessun cenno di solidarietà per tutti gli eventi di discriminazione accaduti ma non ha mai fatto azioni per contrastare l'omofobia».

SOCIETA'
19 marzo 2008
Licenziato perchè gay!!!
 «Sono arrivato dalla Sicilia con la promessa di un lavoro, come tecnico radiologo. Ma dopo neanche due mesi il policlinico mi ha liquidato. Perché? Io credo sia per il mio aspetto, perchè sono gay. In realtà il mio lavoro l'ho sempre fatto con scrupolo».
Queste le pesanti affermazioni del radiologo 22enne, smetite dai tecnici del Policlinico. "Nessuna discriminazione. E' una teoria assurda e offensiva». Chiarisce il direttore Pietro Caltagirone.
Dalla sua parte il giovane radiologo ha tutti i colleghi che in queste settimane hanno lavorato con lui e che hanno raccolto delle firme a favore del collega.
Adesso il caso dovrà essere riesaminato da una commissione ad hoc di cui farà parte anche colui che ha firmato i documenti per il licenziamento

Mi auguro solo che questo licenziamento non sia frutto della solita ignoranza e della solita discriminazione. Se così dovesse essere auguro a coloro che hanno firmato le carte del licenziamento tutto il male possibile... Non si TOLLERANO più episodi del genere.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. discriminazione gay

permalink | inviato da neutronik80 il 19/3/2008 alle 21:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
SOCIETA'
29 febbraio 2008
Il Qube (Discoteca di Roma) Discrimina i DISABILI!!!!!!!!









Ieri sera sono stato al QUBE, storica discoteca romana. Prezzo 3,00€.
Eravamo un bel pò di persone. Non essendo la serata di Mucca Assassina non c'era fila e soprattutto non c'era la selezione all'ingresso. Siamo entrati tutti tranquillamente. Ma ecco cosa succede di scandaloso:
Tra i miei amici c'erano due ragazze in carrozzina, la famosa "sedia a rotelle". Subito scopriamo che l'ascensore per andare al 2° e 3° piano del locare era "inagibile".
Che si fa? Ci incolliamo le carrozzine e saliamo per le scale. No probelm. Siamo giovani e forti.
Arriviamo al 2° piano, balliamo, beviamo e ci divertiamo, quando improvvisamenete arriva un "buttafuri" che ci dice che noi, o meglio le persone in carrozzina, non possono stare al secondo piano della discoteca perchè NON CI SONO LE GIUSTE MISURE DI SICUREZZA IN CASO CI FOSSE QUALCHE PROBLEMA (INCENDIO, TERREMOTO, ALLUVIONE, ATTENTATO, ECC.ECC). Della serie, ragazzi arincollatevi le carrozzine sulle spalle e riscendete nuovamente al primo piano che li potete stare più SICURI!
QUELLO CHE MI CHIEDO:

  1.  Ma se le misure di sicurezza non ci sono per i disabili, come possono esserci per noi comuni mortali? Cioè a un secondo piano di una discoteca, in caso di incendio che misure di sicurezza particolari ci dovrebbero essere per una persona su sedia a rotelle? L'AUTO ESPULSIONE DAL TETTO?
  2. Come CAZZO è possibile che una discoteca non abbia le MISURE NECESSARIE PER POTER PERMETTERE A TUTTI DI ENTRARVI?
  3. Come CAZZO è possibile che NESSUNO della security o dello staff ci abbia aiutato con le carrozzine?
  4. Quali sono le misure di sicurezza per disabili in una discoteca??
  5. QUESTA NON E' DISCRIMINAZIONE?
  6. Potrei continuare all'infinito ma mi scoccio!

DA DENUNCIA... CI RIFLETTERO'...

CULTURA
26 febbraio 2008
FAMIGLIE OMOGENITORIALI
Se solo le persone fossero meno chiuse mentalmente,
se solo le persone fossero meno cattive,
se solo le persone fossero meno ipocrite,
se solo le persone avessero più coraggio,
se solo le persone non fossero educate alla discriminazione,
se solo le persone non fossero mosse dalla morale cristiano-cattolica,
se solo le persone fossero più aperte mentalmente,
se solo le persone fossero meno ingannati dai tanti politici ipocriti,
se solo le persone fossere più sicure di sè,
se solo le persone fossero più mature,
se solo le persone fossero più rispettose,
se solo le persone fossero più intelligenti,
se solo se....


http://famiglieomogenitoriali.blogspot.com/

Mi auguro che un giorno, non troppo lontano, non ci sarà più bisogno di un blog del genere.
Mi auguro che un giorno, non troppo lontano, non ci sarà più bisogno di discriminare l'amore,
Mi auguro che un giorno, non troppo lontano, la mia sarà FAMIGLIA.
Mi auguro che un girono, non troppo lontano, non ci siano famiglie, ma la famiglia,
Mi auguro che un girono, non troppo lontano,non ci sia gay o etero, transessuale o bisessuale, lesbica o travestito, ma solo persone.
SOCIETA'
14 febbraio 2008
per tutti coloro che si sentono discriminati, offesi, denigrati o non accettati dalle attività dei papaboys mandategli una mail
La mail può essere reperita dal sitp ufficiale dei papaboys
invito comunque alla tolleranza e al rispetto delle idee di quest'ultimi. Anche se discordanti dalle nostre vi invito a non usare termini offensivi o parole poco consone. Scrivete, ma fatelo con il cervello:)
 
SOCIETA'
14 febbraio 2008
Ecco quanto scritto ai papaboys dal sottoscritto
 

Gent.mo Daniele Venturi,
Sono XXX un ragazzo di XXX anni XXX, ma di origini XXX. Come potrà facilmente intuire sono omosessuale. Convivo dal 2002 con il mio attuale ragazzo. Ci amiamo ancora come fosse il primo giorno, certo come ogni coppia che si rispetti attraversiamo periodo di alti e bassi, ma questo non ci impedisce di sognare una vita assieme. Il nostro sogno è quello di invecchiare insieme. Di crescere, di avere una casa tutta nostra e di poter passare ancora tanti bei momenti insieme. Adesso siamo entrambi studenti e viviamo in una casa per studenti a Roma. Dividiamo l’appartamento con un altro ragazzo. Lui ha una singola, noi una camera doppia. Oramai sono parecchi anni che viviamo in questo appartamento, ma prima di giungere qui abbiamo avuto diversi problemi.
Prima vivevamo in una casa molto bella, sempre per studenti, ma quando il proprietario ha capito i nostri orientamenti sessuali ha pensato bene (con una scusa) di cacciarci. Quindi fatti armi e bagagli ci siamo messi in cerca di un nuovo tetto. Ci siamo riusciti e l’abbiamo trovato. Non è passato molto tempo che la storia si è ripresentata. Siamo stati nuovamente cacciati. Adesso siamo in una nuova casa. E spesso abbiamo paura di venir nuovamente sfrattati.
Adesso chiedo a lei, ma cosa abbiamo mai fatto di male? Noi ci amiamo, ci vogliamo bene e ci rispettiamo perché non dobbiamo essere rispettati come persone? Perché dobbiamo sentirci diversi quando in realtà siamo uguali a tutte le altre persone del mondo? Mi corregga se sbaglio ma l’amore incondizionato che voi dell’associazione dei Papaboys predicate dov’è finito? Perché devo sempre sentire che noi omosessuali siamo quelli dagli amori facili, siamo quelli che non possiamo costituire famiglia, quelli i cui legami sentimentali sono solo di serie B? Ma sbaglio o siamo tutti figli di Dio? E se così fosse allora mi chiedo perché devo essere trattato come figlio di Satana? Mi creda se io amo una persona del mio stesso sesso non credo assolutamente di fare un torto a nessuno. Anzi la gente dovrebbe essere felice per me e per il mio ragazzo. Oggi ci sono guerre, bambini che muoiono, gente che non arriva a fine mese, violenza e tanto spargimento di sangue, perché voi insistete con questa crociata contro gli omosessuali? COSA VI HANNO FATTO? Io proprio non riesco a credere che Gesù o Dio possano desiderare la mia infelicità e il mio male.
Perché avete fatto questo comunicato?

“Oggi Veltroni si è dimesso da Sindaco di questa città. Tra le ultime proposte curate e promosse dal Comune, ci preme evidenziarlo, c’è questa drammatica iniziativa che permette, tra le altre cose oscene, all’Arci Gay (partner solo di voti del Comune di Roma?) di entrare direttamente nelle scuole a parlare di omosessualità. Vi rendete conto? L’Arci Gay dentro le scuole! Questa è la nuova legge romana di educazione sessuale per i più giovani?”

Vede, signor Daniele, leggere queste parole mi ha ferito profondamente, mi sono sentito per l’ennesima volta figlio di un Dio minore!
Ma non sarebbe cosa giusta insegnare a tutti il rispetto? Non sarebbe giusto educare le persone alla tolleranza e a non aver paura del diverso? Perché io omosessuale devo andare a scuola e temere di essere preso in giro, offeso, denigrato o picchiato? Non riesco a crede che una persona di cultura come lei non si rende conto che affermando certe cose non fa altro che alimentare quell’odio e quella violenza intollerabile su noi omosessuali.
Davvero crede che se un omosessuale spiega cosa significhi essere gay a delle persone non maggiorenni questi possano improvvisamente cambiare orientamento sessuale? Davvero crede che basti così poco per plagiare la mente di una persona? Davvero crede che il nostro scopo sia quello di conquistare il mondo facendolo diventare tutto GAY?
Davvero si sbaglia, noi e soprattutto i collaboratori dell’arcigay si propongono di divulgare la cultura del rispetto e dell’amore. Dare amore a tutti. D’altronde, credo, sia anche il messaggio più forte che anche voi possiate mandare affinché questa società possa cambiare.
Dopo aver letto questo vostro comunicato davvero non posso far altro che pensare di essere, da voi, disprezzato. Non posso e non voglio credere che Dio possa davvero volere tutto questo.
Mi tolga una curiosità voi cosa insegnereste ai più giovani? Di fare l’amore senza il preservativo? Ma il gioco d’azzardo non è peccato? Sì gioco d’azzardo, perché fare l’amore senza preservativo è come giocare alla ROULETTE RUSSA. Sono certo che lei, più di me, conosca gli effetti di tante malattie sessualmente trasmissibili.
Ma, non voglio far polemica quindi concludo questa mia lettera sperando di ricevere quanto prima una risposta ai miei tanti quesiti sperando di trovare in lei un punto d’incontro e non l’ennesimo ostacolo alla mia vita.
Nel ringraziarla anticipatamente le porgo i miei più cordiali saluti,

Firma

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE