.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
sessualità
22 dicembre 2008
IL MALEFICO PAPA: "DIO CREA GLI UOMINI E LE DONNE: IL GENDER E` L`AUTODISTRUZIONE DELL`OPERA DI DIO"
 Benedetto XVI ha ricordato che prima di proteggere la natura e il creato, la terra, l'aria e l'acqua, l'uomo deve "proteggere anche l'uomo contro la distruzione di se stesso".
Occorre quindi un'"ecologia dell'uomo" che vigili e garantisca sulla natura dell'essere umano come uomo e donna, e che si opponga ad ogni ideologia del "gender".
"Non e' una metafisica superata - ha ricordato il pontefice -, se la Chiesa parla della natura dell'essere umano come uomo e donna e chiede che quest'ordine della creazione venga rispettato. Qui si tratta di fatto della fede nel Creatore e dell'ascolto del linguaggio della creazione, il cui disprezzo sarebbe un'autodistruzione dell'uomo e quindi una distruzione dell'opera stessa di Dio". Per Ratzinger, "cio' che spesso viene espresso ed inteso con il termine 'gender', si risolve in definitiva nella autoemancipazione dell'uomo dal creato e dal Creatore. L'uomo vuole farsi da solo e disporre sempre ed esclusivamente da solo cio' che lo riguarda".
A questo proposito il pontefice ha consigliato di rileggere la la Humanae vitae di Paolo VI, la cui intenzione era "difendere l'amore contro la sessualità come consumo, il futuro contro la pretesa esclusiva del presente e la natura dell'uomo contro la sua manipolazione".


Dico semplicemente che quest'uomo FA SCHIFO!!! Rappresenta il male più assoluto il degrado e la pochezza d'animo. Non capisco come abbiano fatto a sceglierlo. Dovrebbe essere arrestato ed esilitato vita natural durante. Quest'uomo è PERICOLOSO!!! E' l'esempio da non seguire, la strada da non prendere, è colui che influenza il mondo all'intolleranza e al razzismo. Se in italia e nel mondo ancora oggi di OMOSESSUALITA' si muore in gran parte la si deve a LUI, uomo di fede. Ma quale fede? Davvedo dobbiamo credere in un DIO che ci incita all'odio e al disprezzo reciproco? E' davvero questo il DIO che tutti decantano? Credo proprio di no!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PAPA ratzinger papa ratzinger gender genere dio

permalink | inviato da neutronik80 il 22/12/2008 alle 22:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
POLITICA
3 dicembre 2008
"Mai più uccisi perchè gay" Sabato Sit in contro il Vaticano
Visto che il Vaticano VUOLE GLI OMOSESSUALI TUTTI MORTI IMPICCATI sabato 6 Dicembre alle 17.00 ci sarà un sit-in in piazza Pio XII, adiacente a San Pietro, al confine tra lo Stato italiano e quello vaticano,  "Mai più uccisi perché gay", è lo slogan dell'iniziativa promossa da Arcigay roma, Arcilesbica roma e Certi diritti. Per protestare contro l'iniziativa dell'osservatore permanente del Vaticano presso le Nazioni Unite, Celestino Migliore, che ha chiesto all'Onu di non impegnarsi per la depenalizzazione universale dell'omosessualità - proposta promossa dal governo francese.
"Questa posizione ha turbato fortemente la nostra comunità, e non solo. Tantissimi sono i messaggi di solidarietà che ci stanno arrivando - afferma il presidente di Arcigay Roma, Fabrizio Marrazzo - il Vaticano continua a offendere la vita di milioni di persone criminalizzandone l'orientamento sessuale. Una posizione contraria a qualsiasi concetto evangelico di amore e fratellanza".
Nel mondo ci sono 88 paesi che condannano con il carcere, la tortura e i lavori forzati le persone in quanto lesbiche, gay e trans. In 7 di questi - Iran, Arabia Saudita, Yemen, Emirati arabi, Sudan, Nigeria, Mauritania- è prevista la pena capitale. "Vogliamo rivolgerci - aggiunge Marrazzo - anche ai fedeli cattolici, offesi, come noi, da parole che negano la vita della persona. A loro chiediamo di riflettere, perché siano al nostro fianco in un momento in cui è importante ribadire con forza che nessun credo religioso può giustificare l'opposizione alla cancellazione di una barbarie che ogni anno produce incarcerazioni e sentenze di morte".
SEMPLICEMENTE SCHIFATO!!! GENTE MALIGNA E SENZA CUORE. DELLE BESTIE!!! ALTRO CHE DIO... QUESTI SONO ADORATORI DI SATANA
POLITICA
22 novembre 2008
Mara Carfagna in:DIO PARTRIA E FAMIGLIA
 

Chissà quando faceva vedere la sua vagina a tutto il mondo quanto se ne fotteva di Dio. Chissà la sua famiglia cosa pensava nel vederla appesa sui calendari di tutti i caminonisti italiani col culo all'aria!!! Chissà cosa penserà l'Italia intera (la sua patria) nel sapelra ministro per le pari opportunità con un curriculum così scarso...

La schifosa cretina ha osato PARAGONARSI a Barack Obama!!!
Santa Daria Bignardi che in più occasioni l'ha sputtanata!!!
POLITICA
26 maggio 2008
Aveva ragione Mara Carfagna, l'Italia non è omofoba: Accoltella figlio perchè gay "era in disonore"
Un pregiudicato di 53 anni accoltella il figlio 18enne perchè gay. 
"Non ci ho visto più. Troppo la vergogna e il disonore per questa storia" asserisce il padre, dopo essere stato arrestato.
Invece è un ONORE avere il padre pregiudicato. Ma qui in Italia questo non conta. Qui da noi i pregiudicati e i delinquenti sono a Montecitorio a far leggi per e in nome del popolo italiano. Ma questa è altra storia....

Giusto per ricordare solo 2 giorni fa un ragazzo, Christian Floris, è stato picchiato perchè gay, circa una decina di giorni fa  a Pesaro una madre accoltella la figlia 16enne rea di essere lesbica...

E che ci vogliamo fare... come dice la neo ministra al Razzismo, Mara Carfagna, in Italia gli omosessuali vivono da Dio!
Ma vuoi vedere che proprio le sue politiche intolleranti e omofobe stanno spingendo gli italiani ad essere ancora più duri nei confronti degli omosessuali?


POLITICA
18 maggio 2008
l'IPOCRITA Mara Carfagna ai gay: siate sobri?????Posare nuda, ivece, cos'è?

 In occasione della giornata mondiale contro l'omofobia il ministro per le pari opportunità chiede ai gay un pò di sobrietà. La neo ministra dice che è giusto combattere l'omofobia ma è pur vero che i gay devono essere sobri e non devono
"scendere nell'esibizionismo e nel folklore"

Questo in poche righe il pensiero della nostra cara amica Mara Carfagna. Quella che ci difenderà in caso di discriminazione. Ma la cosa che più mi sconvolge è che proprio lei parla di SOBRIETA' e di OSTENTAZIONE??'???? Si deve essere dimenticata quanto poco tempo fa OSTENTAVA LA SUA FEMMINILITA' posando nuda per Maxim e facendoci vedere a prima mattina la sua bella VAGINA!!!!
Ma questo è sempre il solito discorso. Quello che vale per gli altri per i politici italiani non vale!!!!!

Questa donna doveva continuare la strada della sexy tv. Non dovrebbe neanche mettere piede in parlamento.



QUESTO NON E' OSTENTARE?????




E questo Mara come lo chiama???

E poi sbaglio o il concorso di Miss Italia non è una semplice mercificazione del corpo della donna dove le miss sfilano ESIBENDO IL LORO CORPO????


Lei con il suo copro può fare ciò che vuole. Pure mercificarlo a favore di telecamere. Gli omosessuali invece devono attenersi a determinate regole.

Come al solito le regole devono essere rispettate solo da un certo tipo di persone.

Che la Binetti mi fa un discorso del genere posso anche capirla. A quanto pare lei ha condotto sempre una vita molto SOBRIA, ma se mi viene a dire la Carfagna come vestirmi o svestirmi proprio NON CI STO!!!!!

Qunato al FOLKLORE del GAYPRIDE consiglio alla MINISTRA di visonare un pò questi video.


Se non lo sapesse sono i BATTENTI (cattolici)
Questa processione religiosa non E' FOLKLORISTICA ABBASTANZA???? Gente che si distrugge braccia e gambe in nome di Dio? Forse per essere considerata tale la ministra aspetta che le persone si corcifiggano davvero.

Questi invece sono due video che rappresentano "LA PASSIONE DI CRISTO"





Questo anche è folklore a mio parere.
Ma a quanto pare non conta!


Io sono del parere che ognuno debba fare ciò che voglia. L'importante e non fare del male agli altri. Adesso mi chiedo il gaypride che male fa??? Perchè se si accusa alla manifestazione di voler ostentare l'omosessualità allora io dico che la MINISTRA CARFAGNA ostenta la sua femminilità in modo volgare e offensivo per le donne. Se si contesta al gaypride sia un manifestazione folkloristica la stessa accusa dovrebbe essere rivolta a molte manifestazione a carattere religioso.

Ma qui da noi c'è sempre l'usanza di dover bacchettare e discriminare il debole facendo come proprio cavallo di battaglia: "FORTI CON I DEBOLI E DEBOLI CON I FORTI."
A questo aggingo anche che alcune leggi vengono applicate solo verso determinate "categorie" di persone.

POLITICA
3 marzo 2008
Ancora il family day: la buffonata del secolo. Tanti divorziati,separati,single e bigotti a manifestare per un concetto oramai obsoleto di famiglia.
 «Per un fisco a misura di famiglia». E' lo slogan comparso ieri in circa 1420 piazze italiane e promosso dal Forum delle associazioni familiari che puntano a raccogliere due milioni di adesioni a sostegno di una petizione da presentare il 15 maggio al presidente Giorgio Napolitano e sottoporre al nuovo governo.  
Forum chiede: una nuova politica fiscale che preveda che chi ha figli da mantenere non debba pagare le stesse tasse di chi non ne ha; un sistema di deduzioni dal reddito pari al reale costo di mantenimento di ogni soggetto a carico; per gli incapienti, che non godrebbero delle deduzioni a causa di redditi troppo bassi, un'integrazione al reddito pari alla deduzione non goduta.

Userò termini e frasi forti, per allinearmi alla violenza psicologica, verbale e di concetto utilizzata da tutti coloro che appoggiano il FOTTUTISSIMO FAMILY DAY!
MI sono stufato di dover soggiacere alle leggi, alle voglie malate e agli ipocrisismi di politici e uomini che per appoggiare i loro diritti calpestano i miei, senza rendersi conto che la società muta velocemente e non lascia spazio a concetti e idee vecchie e incoerenti come quella di un FAMILY DAY.
L'idea di partenza è quella di assecondare le voglie di un DIO RAZZISTA che classifica e svilisce il valore dell'amore. Quello stesso DIO che ci ha creato TUTTI diversi ma non per questo la diversità (diversità intesa come facoltà di esprimere se stesso in modo personale e soggettivo e questo comprende la sfera sessuale, politica, religiosa, culturale, razziale, fisica, psichica e via dicendo.) deve essere usata come strumento di discriminazione.
Ricordo che al family day hanno partecipato tanti esponenti politici, molti di questi separati, divorziati, sposati con rito civile, separati dalla sacra rota, sposati con riti non cattolici conviventi, concubini, cortuni e chi più ne ha più ne metta cito solo a mò di esempio gli onorevoili Berlusconi, Casini, Fini ecc ecc)
Ma questi RAZZISTI, IPOCRITI, OMOFOBI, (mi riferisco a tutti coloro che vi partecipano) si rendono conto di inseguire un CONCETTO (quello di famiglia tradizionale) oramai superato? Ma dove vivono? Nel PAESE DELLE MERAVIGLIE? 
Il numero medio di divorzi in Italia è arrivato a 15 su 100, in decisa crescita così come i secondi matrimoni, che arrivano a quasi il 10 per cento del totale. Anche in questo caso, sono il Nord e il Centro a registrare la maggiore diffusione rispetto al Sud. 
In aumento i matrimoni civili. Il matrimonio civile è scelto nel 32,4 per cento dei casi.
500.000 le coppie di fatto. Dato in costante aumento.
15% figli nati al di fuori del matrimonio
Solo nel 2005 ci sono stati ben 82.291 separazioni e  
47.036 divorzi.
E questi parlano ancora di famiglia tradizionale? Purtroppo molti di loro sono costretti a sposarsi per rispettare l'ORGOGLIO CRISTIANO, quella fastidiosissima spina nel fianco che OBBLIGA molti giovani a doversi sposare per forza specialmente se hanno concepito un figlio al di fuori del sacro matrimonio. Quanti giovani costretti a nozze hanno poi una seconda vita, quanti di loro si rovinano la vita, quanti di loro poi sono costretti al divorzio?
Quanti di voi che partecipate al family day (La Manifestazione Più Schifosamente Razzista, Obsoleta e Cattiva del mondo) avete avuto un'amante, un parente separato, un divorzio alle spalle? Quanti di voi la famiglia proprio non l'hanno? Quanti di voi si sono dovuti sposare per onorare il santo valore cristiano? Quanti di voi si sono pentiti ma non si separano per paura?
Ma soprattutto voi bastardi del family day, voi che violentate le vostre mogli, stuprate i vostri figli, voi che affidate i fostri figli a preti pedofili, DOVETE dire NO AL RICONOSCIMENTO DELLE UNIONI DI FATTO E DELLE CONVIVENZE?
Perche???? Perchè dovete salvaguardare un istituto vecchio come Berlusconi, squallido come Mastella, Ipocrita come Casini? Ma LA FAMIGLIA COSA E'? Non è amore? E l'amore è soggetto a discriminazioni? BASTARDI PEZZI DI MERDA RAZZISTI!!!
Le persone DEVONO sentirsi libere di amare chi vogliono e allo stesso tempo DEVONO essere tutelate come tutte le persone degne di questo nome! Devono essere TUTELATE perchè pagano le tasse, perchè amano come e quanto voi, perchè l'amore non ha sesso nè religione, perchè NON DOVETE essere VOI  a dire cosa è famiglia e cosa non lo E'!!!!! E soprattutto NON ESISTONO famiglie di serie A o B, persone di serie A o B o amore Debole e Forte. Questo andatelo a dire a Ratzinger, la papessa, che parla e parla  ma lui manco sa cosa significa amare, sposarsi, divorziare, scopare, leccare cazzi, culi fregne, bere sborra, inculare o farsi inculare. Lui non sa un cazzo di niente, ma parla!!
Parla e dice di NON USARE IL PRESERVATIVO e VOI come tanti COGLIONI lo fate e poi vi lamentate se MORITE con l'AIDS! Parla di aborto, e poi consiglia di fare l'amore senza preservativo. Voi coglioni lo fate ingravidate la vostra ragazze e mettete al mondo un figlio non voluto e non aspettato al quale non potete offrire un cazzo di niente perchè troppo giovani o troppo poveri o troppo scemi...
Parla di verginità e voi non concedete la figa al vostro ragazzo preferendo farvi sfondare il culo più e più volte in modo tale da arrivare al matrimonio illibate, ma con il culo rotto....

Non Volete equiparare l'amore gay o dei conviventi a quello della famiglia? Non volete dare loro gli stessi diritti? BENISSIMO!! DATEGLIENE DI PIU'! Così nessuno potrà più dire che la famiglia tradizionale è messa sullo stesso piano delle unioni tra due gay o tra due conviventi.

ps
I veri valori cristiani sono altri non questi che andate a sbandierare ai quattro venti come delle povere ragazze pon pon sfigate!


SOCIETA'
14 febbraio 2008
Ecco quanto scritto ai papaboys dal sottoscritto
 

Gent.mo Daniele Venturi,
Sono XXX un ragazzo di XXX anni XXX, ma di origini XXX. Come potrà facilmente intuire sono omosessuale. Convivo dal 2002 con il mio attuale ragazzo. Ci amiamo ancora come fosse il primo giorno, certo come ogni coppia che si rispetti attraversiamo periodo di alti e bassi, ma questo non ci impedisce di sognare una vita assieme. Il nostro sogno è quello di invecchiare insieme. Di crescere, di avere una casa tutta nostra e di poter passare ancora tanti bei momenti insieme. Adesso siamo entrambi studenti e viviamo in una casa per studenti a Roma. Dividiamo l’appartamento con un altro ragazzo. Lui ha una singola, noi una camera doppia. Oramai sono parecchi anni che viviamo in questo appartamento, ma prima di giungere qui abbiamo avuto diversi problemi.
Prima vivevamo in una casa molto bella, sempre per studenti, ma quando il proprietario ha capito i nostri orientamenti sessuali ha pensato bene (con una scusa) di cacciarci. Quindi fatti armi e bagagli ci siamo messi in cerca di un nuovo tetto. Ci siamo riusciti e l’abbiamo trovato. Non è passato molto tempo che la storia si è ripresentata. Siamo stati nuovamente cacciati. Adesso siamo in una nuova casa. E spesso abbiamo paura di venir nuovamente sfrattati.
Adesso chiedo a lei, ma cosa abbiamo mai fatto di male? Noi ci amiamo, ci vogliamo bene e ci rispettiamo perché non dobbiamo essere rispettati come persone? Perché dobbiamo sentirci diversi quando in realtà siamo uguali a tutte le altre persone del mondo? Mi corregga se sbaglio ma l’amore incondizionato che voi dell’associazione dei Papaboys predicate dov’è finito? Perché devo sempre sentire che noi omosessuali siamo quelli dagli amori facili, siamo quelli che non possiamo costituire famiglia, quelli i cui legami sentimentali sono solo di serie B? Ma sbaglio o siamo tutti figli di Dio? E se così fosse allora mi chiedo perché devo essere trattato come figlio di Satana? Mi creda se io amo una persona del mio stesso sesso non credo assolutamente di fare un torto a nessuno. Anzi la gente dovrebbe essere felice per me e per il mio ragazzo. Oggi ci sono guerre, bambini che muoiono, gente che non arriva a fine mese, violenza e tanto spargimento di sangue, perché voi insistete con questa crociata contro gli omosessuali? COSA VI HANNO FATTO? Io proprio non riesco a credere che Gesù o Dio possano desiderare la mia infelicità e il mio male.
Perché avete fatto questo comunicato?

“Oggi Veltroni si è dimesso da Sindaco di questa città. Tra le ultime proposte curate e promosse dal Comune, ci preme evidenziarlo, c’è questa drammatica iniziativa che permette, tra le altre cose oscene, all’Arci Gay (partner solo di voti del Comune di Roma?) di entrare direttamente nelle scuole a parlare di omosessualità. Vi rendete conto? L’Arci Gay dentro le scuole! Questa è la nuova legge romana di educazione sessuale per i più giovani?”

Vede, signor Daniele, leggere queste parole mi ha ferito profondamente, mi sono sentito per l’ennesima volta figlio di un Dio minore!
Ma non sarebbe cosa giusta insegnare a tutti il rispetto? Non sarebbe giusto educare le persone alla tolleranza e a non aver paura del diverso? Perché io omosessuale devo andare a scuola e temere di essere preso in giro, offeso, denigrato o picchiato? Non riesco a crede che una persona di cultura come lei non si rende conto che affermando certe cose non fa altro che alimentare quell’odio e quella violenza intollerabile su noi omosessuali.
Davvero crede che se un omosessuale spiega cosa significhi essere gay a delle persone non maggiorenni questi possano improvvisamente cambiare orientamento sessuale? Davvero crede che basti così poco per plagiare la mente di una persona? Davvero crede che il nostro scopo sia quello di conquistare il mondo facendolo diventare tutto GAY?
Davvero si sbaglia, noi e soprattutto i collaboratori dell’arcigay si propongono di divulgare la cultura del rispetto e dell’amore. Dare amore a tutti. D’altronde, credo, sia anche il messaggio più forte che anche voi possiate mandare affinché questa società possa cambiare.
Dopo aver letto questo vostro comunicato davvero non posso far altro che pensare di essere, da voi, disprezzato. Non posso e non voglio credere che Dio possa davvero volere tutto questo.
Mi tolga una curiosità voi cosa insegnereste ai più giovani? Di fare l’amore senza il preservativo? Ma il gioco d’azzardo non è peccato? Sì gioco d’azzardo, perché fare l’amore senza preservativo è come giocare alla ROULETTE RUSSA. Sono certo che lei, più di me, conosca gli effetti di tante malattie sessualmente trasmissibili.
Ma, non voglio far polemica quindi concludo questa mia lettera sperando di ricevere quanto prima una risposta ai miei tanti quesiti sperando di trovare in lei un punto d’incontro e non l’ennesimo ostacolo alla mia vita.
Nel ringraziarla anticipatamente le porgo i miei più cordiali saluti,

Firma

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE