.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
POLITICA
19 maggio 2009
Colpita ancora una volta la gaystreet romana.

La Roma di Alemanno è sempre più omofoba. Torvate, per l'ennesima volta scritte omofobe sulle strade della gay street di Roma. FROCI MALATI, queste alcune scritte impresse accanto alla porta d'ingresso del Coming Out, lo storico bar della capitale luogo di ritrovo della comunità omosessuale nel cuore della Gay Street di via di San Giovanni in Laterano.
In tutto questo schifo mi chiedo, DOV'E' colei che dovrebbe tutelarmi???? dov'è quella miracolata della Carfagna? Ad organizzare serate in onore di disabili, senza però ricordarsi di costruire loro palchi e posti adatti ai loro problemi??? (per approfondire quest'argomento clicca
QUI)

La cosa è ancor più ridicola se si prova a leggere i commenti di SOLICELLO apparsi sul quotidiano on-line Repubblica, proprio in merito a quanto accaduto a Coming Out.

Ecco quanto scritto dall'utente Solicello:
"La Gay street, il Gay pride, il Gay village. Ma Roma sta diventando la città dei culattoni? Alla faccia di chi la giudica omofoba. Evidentemente per una questione di politically correct va di moda il "rosa ricchiun" di questi tempi. Abitassi dalle parti della Gay street chiederei di far rispettare i miei diritti e quelli dei bambini che vi abitano costretti a vedere finocchi dalla mattina alla sera. "

E' proprio triste pensare che, ancora nel 2009, ci siano persone tanto ottuse, bigotte e soprattutto ignoranti da provare gioia e divertimento nello scrivere tali frasi. La cosa che mi spaventa è che tanto astio, tanta violenza è, per lo più, alimentata dalla chiesa e da una parte ben polposa di un potere politico ipocrita e bigotto.
E' vero!!! Non ci vorrebbe il GAY PRIDE, ma una manifestazione che duri 360 giorni e che veda coinvolte tutte le persone aderenti agli ideali del popolo LGBT. Ci vorrebbe qualcosa di veramente "grosso e potente" capace di sconfiggere tanta cattiveria e soprattutto tutta qella malizia perversa che attanaglia coloro che si ritengono NORMALI!!!!

vita da impiegato
17 gennaio 2009
Come sopravvivere in un gruppo di soli ETERO...
Dunque, dunque... ho cominciato a lavorare e ho avuto modo di conoscere i 15 componenti del mio gruppo di lavoro...
Un gruppo molto etereogeneo. Siamo 9 femmine e 6 maschietti di un età compresa tra i 20 anni e i 28 anni. C'è chi studia, chi lavora, chi è in procinto di laurearsi e chi lo è già. C'è chi è simpatico e chi è, invece, antipatico. C'è chi è bello e chi, ahimè, non lo è affatto!!!
Ecco il primo giorno. La presentazione. Siamo invitati tutti a sedere ad una tavola rotonda. Ognuno di noi deve presentarsi indicando nome, cognome, età e cosa fa di interessante nella vita. Cominciano le presentazioni. Sono tutte persone diverse tra loro. Tutti diversi, ma con un unico grande lato comune. Sono tutti ETEROSESSUALI. Come faccio a saperlo?? Si vede. Il mio gayradar non ha mai smesso di funzionare. C'è uno che ha la "piskella", una'altra che è fidanzatissima, uno che ha (come si direbbe a roma) la "sorca" in fronte,  uno che gli omosessuali se li schiaccerebbe sotto i piedi, una che è in crisi con il suo ragazzo... insomma un nutrito gruppetto di
eterosessuali o presunti tali..
All'inizio mi sentivo la pecora nera della squadra.. Che faccio? Lo dico subito così tagliamo la testa al toro? (o al massimo loro a me) O aspetto prima di conoscerli e poi gli do la lieta novella? Ma saranno intolleranti o sono tutti giovani ragazzi abbastanza aperti mentalmente? Guardando il lavoro che hanno scelto non mi sembrano di vecchio stampo... Però c'è quest'Alberta che mi sembra un pò troppo acidella... forse non  è il caso di cominciare proprio da lei il mio coming out... quest'altro, invece,è troppo MACHO da poter affrontare un discorso così delicato. Con lui ho troppa poca confidenza... lei non è la persona giusta, lui mi sembra troppo snob... vabbè aspetterò. Nel frattempo lascio uscire l'uomo che è in me e cerco di comportarmi come meglio credo. Che faccio? Faccio quello che se ne frega e se ne frega se qualche volta gesticola un pò più del dovuto? Faccio quello che parla di calcio, macchine e di ragazze? O provo ad essere me stesso parlando, muovendomi ed interagendo nella maniera più spontanea possibile? E se subito si accorgono che sono gay e mi escludono dal gruppo? E se invece se ne fregano di cosa faccio  a letto? Oddio che dilemma!!!!
Vabbè... meglio essere se stessi, in fin dei conti non è che sono un aspirante TRANS!!!
Il primo giorno passa tranquillo. Chiacchiero con tutti del più e del meno... ancora la conoscenza è superficiale. Lo stesso accade il secondo giorno. Il terzo e il quarto mi rendo conto di aver legato con due ragazze molto simpatiche. una biondo platino, trucco pesante e unghie finte e un'altra mora senza trucco e con le unghie delle mani ROVINATE!!! Con loro si parla di tutto e mi sento abbastanza a mio agio. Il 5° giorno mi trovo a parlare tantissimo con una simpaticissima ragazza di 28 anni, romana, fumatrice incallita dai denti e le dita gialle. Una ragazza molto carina decisamente alla mano ed estremamente simpatica. Anche lei non crede nella chiesa e soprattutto nel papa che lo considera stronzo perchè discrimina gli omosessuali e chi usa i preservativi (tiro un sospiro di sollievo). Mi rendo conto che anche con i ragazzi vado particolarmente d'accordo. Anche se per ora ancora non abbiamo stretto particolarmente. Parlo un pò con tutti, ma non in modo molto fluente. Ecco, mi trovo molto bene con una ragazza che ha fatto l'accademia delle belle arti, usa truccarsi come Emy Winehouse e adora dipingere animali morti...
Senza che me ne rendessi conto sono passati i giorni e man mano che le ore passavano mi son ritrovato a paralre, con una ragazza, di scarpe con ti tacchi (si discuteva se fossereo comodi o meno), con un'altra, dei suoi problemi sentimentali, ed un'altra ancora, invece, l'ho aiutato a scegliere uno scaldacollo (era indecisa se le stava meglio il bianco o il rosa).
Ma la difficoltà è stata aiutarne una a scegleire un paio di calze. 40 denari o 50? Ma io che ho la gamba grossa è meglio che utilizzi una calza con i ricami o senza? Che dici è meglio nerà o grigio fumo? Ma velta o meglio di quelle stile calzamaglia??
Tutto questo, secondo voi, cosa significa?


vita familiare
29 luglio 2008
Cena da V. accanto alla villa di Gina Lollobrigida!
Ieri sera io, l'amore mio e B. abbiamo passato una bellissima serata ospiti a casa di V, che era ospite, a sua volta, di un suo amico partito per il Giappone e che gli aveva gentilmente lasciato casa sull'Appia Antica. Una casa immersa nel verde, confinante con la villa di Valentino (lo stilista, non la cantante trans) e con la villa di... di.....di... non riesco neanche a dirlo... se solo ci penso mi tremano le ciglia finte...voi non potete minimamente immaginare l'onore che ho provato quando ho saputo che avrei cenato a pochi metri dalla villa di... di.... di.... vabbè lo dico!!! Di... GINA LOLLOBRIGIDA!!!!
Dopo aver sbagliato qualche volta strada siamo finalmente arrivati, in questa casa immersa nel verde...Vista l'ora tarda abbiamo subito deciso di preparare la cena. Anzi prima di fare qualsiasi


così abbiamo messo (tramite youtube) un pò di buona musica (Ivana Spagna???, Madonna, Kelis,Le Trix???, Janet Jackson, Michael Jackson, Dolly Parton, Britney Spears) Alla fine, però, ci siamo stancati di alzarci per cambiare manualmente canzone e abbiamo optato per una radio on-line, una radio molto virile RADIO DEEGAY  che ci ha permesso di stare, indisturbatamente ai fornelli.
A dire la verità nessuno sapeva bene cosa e come cucinare (La casa non era di nessuno di noi e ancora non sapevamo bene come muoverci).
Alla fine abbiamo optato per qualcosa di molto leggero e facile.
Vista l'estate e le numerose prove bikini a cui siamo sottoposti non abbiamo voluto "SCROFANARCI". Abbiamo quindi optato per:








                          E sulla "deliziosa" torta  ci abbiamo messo di tutto.

Per mantenere la linea ci vuole costanza e sopratutto grande forza di volontà!!! E ce n'è voluta tanta per mangiare tutta questa roba!
Il tutto era sapientemente adagiato sulla tavola da noi imbandita

Che dire... una splendida serata (peccato le zanzare che mi hanno divorato) per salutare i miei amichetti prima del nostro "addio estivo"
La serata si conclude poi al Coming Out (storico locale frociarolo) dove V. si è incontrato con un suo amico.


 

POLITICA
26 luglio 2008
Aggrediti all'uscita del Gay village
 L’auto si è fermata all’improvviso, provocando un forte stridore di gomme. Erano le cinque del mattino, all’Eur, all’uscita del Gay Village: sei ragazzi appena usciti stavano cercando una fontana per rinfrescarsi. Dall’auto, una Fiat 600 blu con a bordo quattro persone, ne scendono due, di corsa. Una questione di secondi. E arrivano le botte. «Io sono stato strattonato violentemente - racconta Salvatore, 23 anni - e mi è rimasto un occhio livido per i pugni». È andata peggio a Federico, 19 anni, «a cui hanno tirato un pugno nello stomaco, prima di filare via e sparire, insultandoci». Federico è caduto a terra, riverso, battendo il fianco: non ha avuto il coraggio di denunciare l’accaduto perché non ha mai dichiarato la sua omosessualità e quindi teme di esporsi. «Secondo me non c’è un aumento di questi fatti, che putroppo ci sono sempre stati: c’è un aumento delle denunce », spiega a Metro Franco Grillini, presidente onorario dell’Arcigay. In particolare, secondo Grillini, nella capitale sono in crescita «le aggressioni agli omosessuali da parte di gruppi politici. E questo è allarmante ».


Questo accade nella Roma di Alemanno, nella Roma dove è stato negato il patrocinio al gaypride. Questa è l'Italia di Mara Carfagna. La donna più indecente fatta ministro. La donna che, nonostante tutto, continua a non fare una legge che possa tutelare gay, lesbiche, transessuali e bisessuali. Le uniche parole che riescono ad uscire dalla sua lurida bocca sono: "Da ministro per le Pari Opportunità non posso quindi che esprimerle tutta la mia solidarietà, con la speranza che le Forze dell’Ordine individuino al più presto gli autori di un gesto tanto odioso quanto incivile."
MA VAI A FAR VEDERE LA FESSA DA MAGALLI CHE FAI PIU' BELLA FIGURA!

Ricordo che, solo qualche giorno fa, una ragazza di 20 anni era stata aggredita al Coming Out, storico locale LGBT della Capitale.
Evviva Alemanno Sindaco!!!
Evviva Mara Carfagna ministro per le pari opportunità.
POLITICA
21 giugno 2008
"Due Volte Genitori", il film sul coming out

Un film di 90 minuti, in cui i genitori raccontano cosa e' successo in famiglia dopo il coming out del figlio gay o della figlia lesbica. Le paure, il dolore, lo smarrimento. Ma anche la messa in discussione del proprio ruolo di genitori, la rinascita, la "rifondazione" della famiglia su basi piu' autentiche.
L'ha girato Claudio Cipelletti, con la collaborazione di Lucia Bonuccelli e Francesco Pivetta; verra' presentato oggi sabato 21 Giugno alla conferenza internazionale "Family matters.
 Nel corso del prossimo anno scolastico verra' distribuito anche nelle scuole.
L'ha annunciato oggi l'assessore toscano alle politiche sociali Gianni Salvadori, partecipando alla tavola rotonda su "Le politiche possibili" che si e' tenuta nell'ambito della conferenza.
Il documentario, che verra' presentato oggi, fa parte del progetto europeo Daphne, un programma di ricerca e intervento a sostegno delle famiglie con figli omosessuali, con partner di tre paesi: Italia, Spagna, Gran Bretagna. Del progetto fa parte anche la ricerca condotta dall'universita' del Piemonte Orientale su duecento famiglie di giovani gay e lesbiche, che e' stata presentata stamani al convegno.

vita familiare
16 giugno 2008
In Gita Alla Fao: Reportage Fotografico

Oggi, dopo aver sostenuto l'esame "Storia dei conflitti in Africa", sono andato con l'amore mio a mangiare alla Fao. Alla Fao lavora il nostro carissimo amico V.


Poichè noi non lavoriamo lì, per poter entrare dobbiamo, non solo dichiarare di essere "ospiti" di V, ma anche lasciare i nostri rispettivi documenti di identità in cambio di un "pass"

Fatto questo ci siamo addentrati per i corridoi della Fao. E camminando, camminando incappiamo nella BRUTTISSIMA statua donata alla Fao dalla signora Gina Lollobrigida.

I dipendenti sono costretti per rendere omaggio alla Lollo ad inginocchiarsi e a baciare la statua ogni giorno.
Ma non poteva fare come Sophia Loren e dedicarsi alle pubblicità di salumi? Era così necessario addentrarsi in questa nuova carriera artistica? Ricordiamo che la signora Lollobrigida nasce attrice, ma a quanto pare vuole morire scultrice. (poveri noi)
Dopo aver visto questo obbrobio siamo andati a mangiare alla mensa della fao



Alla modica cifra di 12.40€ io e l'amore mio abbiamo creato questi due deliziosissimi piatti


Entrambi abbiamo optato per un menù vegetariano.
V e S (la sua coinquilina che oggi era con noi) hanno, invece, preso anche del pesce.
Questa è la terrazza dove abbiamo pranzato.

E' questa è la vista mozzafiato che la Fao offre ai suoi dipendenti

Dopo aver pranzato e chiacchierato allegramente le strade di noi quattro si dividono. V, ritorna al lavoro, S, invece, si reca all'università. Io e l'amore mio decidiamo di incamminarci a piedi verso casa.
Cammin facendo ci ritrovammo in una selva oscura: IL COMING OUT APERTO DI GIORNO

Non ho resistito. Ho preso una costosissima coca-cola al modico (si fa per dire) prezzo di 2.50 €.
Approfittando della bella giornata abbiamo anche fatto i turisti fai da te.

Colosseo

Arco di Costantino.

Dopo aver fatto i turisti fai da te abbiamo proseguito fino a casa, dove siamo tutt'ora...

POLITICA
8 giugno 2008
Il Roma Gay Pride Day termina al Coming out
Non contenti di aver camminato per tutto il pomeriggio io e l'amore mio decidiamo di terminare questa serata al Coming Out che per questa sera si trasforma in discoteca.
Con noi vengono anche B, V, B (amico di V) C&H ed altri ragazzi di cui adesso mi sfugge il nome. Sono stanco e ho bevuto un cocktail fortissimo che mi ha steso, ma non contento ho sorseggiato anche il cocktail di B, che era altrettanto fortte.
Sono stanco morto! Non ho più l'età...
Ho i piedi che mi fanno malissimo. AIUTO!





Come era bello ballare e poter vedere il Colosseo a 4 passi da te...
La serata è stata molto bella anche se c'era troppa gente e non ci si poteva muovere.
Vabbè io vado a letto.
SOGNI D'ORO  A TUTTI
vita familiare
20 aprile 2008
Teatro, Mc Donald's, Manifestazione contro intolleranza, Gelato a San Lorenzo: bella serata!
Eccomi di ritorno da una "faticosa" serata. Faticosa perchè mi hanno fatto camminare un pò troppo per i miei gusti, ma n'è valsa la pena!
Io, l'amore mio, B. e V. abbiamo passato una bella ed intensa serata tutti assieme. B. puntualissimo arriva a casa nostra, dopo qualche chiacchiera qualche spruzzata di profumo, pipì e spazzolata ai capelli ci dirigiamo alla macchina. Parcheggiamo in Via Cesare De Lollis e prendiamo il 71, l'autobus. Scendiamo a Via Milano. Scendiamo alla fermata sbagliata perchè l'amore mio non si è fidato di me. E' ancora troppo presto e allora decidiamo di fermarci ad un caffè. Prendiamo un cappuccino, un acquario e un caffè7,50€ Un furto. Forse è stato il servizio a tavolo ci è costato troppo.
Poco dopo ci raggiunge anche V. ci fumiamo una sigaretta prima di entrare a teatro. Lo spettacolo, TROIA'S DISCOUNT comincia. Se d'apprima ero scettico alla fine dell'ora e mezza ero quasi dispiaciuto che lo spettacolo fosse finito. 
Usciti dal teatro, soddisfatti ci diriggiamo A PIEDI verso Piazza Della Repubblica per andare a mangiare dal Mc'Donald's. Io prendo un "crispy mc bacon" menù. V. lo stesso, l'amore mio prende Mc chicken menù e B. un  "doppio cheeseburger". Sazi, sazi ci dirigiamo verso la Stazione Termini dove prendiamo la Metro B. Scendiamo a Colosseo. Arriviamo al "Coming Out" dove il Comizio CONTRO LE INTOLLERANZE E L'OMOFOBIA INTOLLERATA E INCOTROLLATA è quasi finito, anzi è appena finito. Salutiamo un pò di gente e io faccio una fila di almeno 15 minuti per andare a fare la pipì. Dopo un pò io, l'amore mio e B. prendiamo l'11 notturno e scendiamo a Piazzale Del Verano. V. è rimasto, invece al "coming out".
Nel frattemo noi decidiamo di andarci a prendere un bel gelatone al Red Ice. io prendo nutella, kidenr cereali e bana. Costo 2€. L'amore mio, nutella, amarena e cioccolatto fondente. B, invece, nutella, kinder cereali e panna. Dopo l'abbuffata finale ritorniamo in via Cesare De Lollis a prendere la macchina. Accompagnamo B a casa e anche noi ci dirigiamo a casa, con la fortuna di trovare posto proprio sotto il portone. Che culo.
In definitiva devo dire che ho passato una bellissima serata con i miei amici di sempre. Vi voglio bene!
7 dicembre 2007
Cosa Facciamo?

Allora, per chi volesse spendere un pò di soldini nella Capitale...

Qube -  si festeggiano i 17 anni di Mucca Assassina storica serata danzante all'insegna della Trasgressione del Divertimento e.... scopritelo voi!!!
Costo 15 € con consumazione.
indirizzo: Via di Portonaccio 212.


Ristorante Napolitano's  - Ristorante Italo/Americano dalla cucina napoletana. Potrete assaggiare la vera pizza di Napoli con una vastissima e ricchissima scelta di antipasti da PAURA!!! Il tutto arredato in stile americano anni 30.
Buono economico e bello.
Indirizzo: Viale Regina Margherita n. 72. All'angolo di Piazza Quadrata 

Cinema -  Ecco cosa è uscito di nuovo:
Come D'Incanto (Favola Natalizia)
Hitman - L'assassino (Tratto dall'omonimo videogioco)
L'età Barbarica (Seguito de Le Invasioni Barbariche)
Paranoid Park (dal regista di Elephant. Da VEDERE)
Triplice Inganno (poliziesco)

Coming Out - Per tutti coloro che amano il modno gay- gayFriendly. Come ogni giorno anche stasera è aperto il Pub Gay più bello e frequentato di Roma. Bello ed Economico a due passi dal Colosseo.
                                                               

Cocoricò - Per chi ama cantare ed esibirsi in pubblico non deve assolutamente mancare di visitare questo delizioso bar sito a  San Lorenzo, che mette a disposizione per i suoi ospiti la piattafroma per il Karaoke. Da notare che il pub è  nella vivissima zona di San Lorenzo, nota per la miriade dei suoi pub, ristoranti e per la sua piazza sempre gremita di giovani ragazzi.

Per adesso è  tutto. Se avrò altre idee ve lo farò sapere.

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE