.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
POLITICA
19 marzo 2009
Onu:L'Italia viola i diritti umani degli immigrati
 


"È evidente e crescente l'incidenza della discriminazione e delle violazioni dei diritti umani fondamentali nei confronti degli immigrati in Italia. Nel paese persistono razzismo e xenofobia anche verso richiedenti asilo e rifugiati, compresi i Rom. Chiediamo al governo di intervenire efficacemente per contrastare il clima di intolleranza e per garantire la tutela ai migranti, a prescindere dal loro status".

E' proprio vero, siamo diventati un paese di caproni incivili. Il governo Berlusconi ha portato con se tanta merda. Dalla Lega alla Carfagna, da Ciarrapico a Gasparri... non se ne salva nessuno!!! Siamo diventati (per cultura e progresso) il 3° mondo. La nazione dove il premier ha più capi d''imputazione che capelli, dove ex vallette ed ex galeotti diventano ministri... Il fanalino di coda del mondo civilizzato e del mondo ancora in fase di civilizzazione...
ARGH!!! che nervoso!!!
POLITICA
19 novembre 2008
99 fosse. Ecco i testi incriminati dei gruppi di estrema destra
La musica dei 99 Fosse (nome preso dal gruppo 99 posse scioltosi nel 2005) è di chiaro stampo antisemita, auspica la morte degli ebrei e deride la Shoah e i campi di sterminio.
Su youtube circolavano le loro canzoni, ma a quanto pare non sono più "cliccabili". Ecco i testi che si rifanno ad alcune canzoni note.

05. Himmler (basato su "Gianna" di Rino Gaetano) Himmler Himmler Himmler addestrava le SS, grandi animatori di villaggi per le vacanze. Era obbligatorio per gli ebrei di tutto il ghetto, il problema era sempre quello: "Dove cazzo li metto?" A Dachau, a Mathausen, a Treblinka, ti ho dato una spinta, vai dentro la fossa, tua moglie la doccia, tua figlia Rachele la diamo a Mengele, chi vivrà vedrà! Ma dove vai! Vieni qua! Ma che fai, da Dachau non scapperai! Vieni qua, ma chi sei! Vieni insieme agli altri ebrei Vieni qui, anzi lì, nella doccia col Zyclon B! Vieni qua, ma che vuoi? Dentro i forni i figli tuoi! Himmler Himmler Himmler lui amava tutti i bambini biondi occhi azzurri con le trecce, comunque ariani. Himmler detestava quelgi ebrei, poichè animali ladri naso grosso con la kippah e non pagani. Ma una notta finì il supplizio di tutti gli ebrei, evviva la razza! A morte i giudei, una razza bastarda di mercanti usurai! Chi vivrà vedrà! Ma dove vai! Vieni qua! Ma che fai, da Dachau non scapperai! Vieni qua, ma chi sei! Vieni insieme agli altri ebrei Vieni qui, anzi lì, nella doccia col Zyclon B! Vieni qua, ma che vuoi? Dentro i forni i figli tuoi!

08. Stornello romano (basato su "Stornello romano", canto popolare romano) Aronne regazzino dentro al ghetto voleva da vedè zio Samuele, andò a bottega sua pe' cercallo ma ce trovò un bijetto de Mengele, per progresso della scienza nun poteva avè clemenza! Stateve attenti! Nun sò finiti qua gli esperimenti! Aronne regazzino dentro al ghetto la voleva 'nda sapè 'ndo stav'er nonno, la mamma je rispose: "Fijo bello, ma che, c'hai già guardato dentro al forno?" "Mamma, mamma, che vergogna, credi ancora ar genocidio! Nun ce lo sai? Sò morti tutti quanti de suicidio! Rachele grande troia dentro al ghetto se trastullava al portico d'Ottavia, frattanto che arivò un vecchietto je disse: "Quanto vuoi pe' fà da cavia?" La ragazza non capiva, ma le coscie già s'apriva, era Mengele, il bisturi sfilò e non il pene. La Levi Montalcini da regazza voleva diventare 'na scienziata pe' riscattare la sua razza da anni odiata e perseguitata. Rovistando ore ed ore trova i fogli del dottore. E Porco Dio, con questi vinco i Nobel pure io! Copiando quegli appunti per intero comincia a fà li soldi pe' davero! Li studi le ricerche ch'ha pubblicato e dopo anni il Nobel le hanno dato. "Ma che pumma che sò stata! Soldi e fama assicurata! E bei cojoni! Gli appunti de Mengele erano boni!"

06. Nati sotto la stella di David (basato su "Nata sotto il segno dei pesci" di Antonello Venditti) Ti ricordi quella strada, la bottega di Mosè? Lui prestava i soldi a strozzo alla gente come te. "Tutto quello che voglio è soltanto il 205% e la casa in garanzia, che se per caso non mi paghi domani te la porto via". Nato con la stella, nato con la stella di David! Lui chiedeva gli interessi, incurante dei tuoi guai: orologi e braccialetti e orecchini, casomai! Tutto quel che chiede è soltanto il e la casa in garanzia, che se per caso non lo paghi domani te la porta via, perchè è nato con la stella, nato con la stella di David! Ma un bel giorno di gennaio, era forse il '33, Adolf Hitler cancelliere stabilì e decise che era finalmente il momento di creare le leggi razziali per tutti quegli ebrei che infestavano l'Europa nei campi infami ed usurai nati con la stella, nati con la stella di David! Da quel giorno di gennaio, (romantici) di Mosè non ce n'è più (magari!) stessa fine per Aronne, per Giacobbe ed Esaù ma quel che resta e rimane è solamente sapone e un denso fumo blu! I parassiti dell'Europa da oggi non ci sono più! Morti con la stella, morti con la stella di David! E libertà per noi, che siamo i figli dell'Europa senza rabbini ed usurai! Noi che siamo nati, nati con la croce uncinata!


07. Il gatto e la volpe (basato su "Il gatto e la volpe" di Gianni Morandi e di Edoardo Bennato) Quanta fretta, ma dove corri, dove vai? Non ti hanno detto che qui è in vigore l'apartheid? Io son bianco, e tu sei negro! Questa è una società di nome Ku Klux Klan! Non parlarci dei tuoi problemi, cazzi tuoi! Chi ti da da mangiare, in fondo, siamo noi, e tu dacci, vai pappone, questa è la verità, ma presto finirà! Noi studiamo i tuoi movimenti, non lo sai? La tua casa, i tuoi parenti, i figli tuoi! Dacci solo 4 cappucci ed 1 croce di legno, stanotte brucerai! Non perdere l'occasione, non vedi che è un vero affare, se no poi te ne pentirai! Non capita tutti i giorni di essere inchiodati da due bianchi che si prendon cura di te! Avanti, non perder tempo, sali qua! Quella croce in fiamme è una formalità. Tu ci doni la tua casa e le tue proprietà che un bianco occuperà! Non perdere l'occasione, non vedi che è un vero affare, se no poi te ne pentirai! Non capita tutti i giorni di essere inchiodati da due bianchi che si prendon cura di te! Quanta fretta, ma dove corri, dove vai? Che fortuna hai avuto ad incontrare noi! Noi siam bianchi, tu sei negro, questa è una società di nome Ku Klux Klan di nome Ku Klux Klan di nome KU KLUX KLAN


01. Anna non c'è (basato su "Laura non c'è" di Nek) Anna non c'è, è andata via l'hanno trovata a casa sua, nella soffitta di Amsterdam, ora è sul treno per Buchenwald! Un bel treno prima classe lì nei confini del terzo Reich e poi s'aprono le porte: "Avanti scendi adesso, che fai? Ti chiudi dentro al cesso? No, non puoi! Il capolinea è questo, non lo sai? E segui quella fila di giudei, di giudei!" Caro diario, ti voglio dire che qui è difficile scappare ma ci sono docce per farci lavare, c'è pure Mengele se ti senti male. Una guardia entra e mi chiede "Quanti anni hai?" e senza attendere risposta "Avanti esci adesso, su dai! E porta il tuo diario, se lo vuoi! Ti porteremo a spasso insieme a noi, su, non aver paura, Anna dai, Anna dai!" Adesso lo vedo, è proprio vicino, c'è un grande forno con un camino, uno strano odore che vedo lassù vedo del denso fumo blu! Mi fa mettere in colonna, poi viene davanti a me e mi urla sulla faccia: "Se vuoi ti brucio adesso, se vuoi, oppure io tigasso, con i tuoi, comunque fa lo stesso, tu lo sai. La soluzione è questa per gli ebrei, per gli ebrei!"

I video su youtube sono stati aggiunti da un utente italiano che si firmava  "Karl Gebhardt": era il nome del medico personale di Heinrich Himmler, ministro dell'Interno del Reich, noto per condurre esperimenti nel campo di concentramento femminile di Ravensbrück, utilizzando come cavie le prigioniere polacche e russe.

Per maggiori info 
http://www.stormfront.org/forum/

Nel forum ci sono molti utenti che apprezzano questo genere di musica e che sono fautori di un revisionismo storico che vorrebbe cancellare l'olocausto, visto come qualcosa di puramente "inventato".


In un paese governato dalle peggiori forze di destra (Ciarrapico, Alemanno, Mussolini, Fiore, Fini, Bossi, Calderoli, Berlusconi...) è più che logico che accada questo!!!!
POLITICA
30 ottobre 2008
I vero volto dei ragazzi di destra... agghiaccianti


Sembra l'esercito del diavolo...
Non capisco perchè la polizia li abbia fatti entrare nel corteo che si è tenuto ieri a Piazza Navona. Evidentemente voleva che ci fosse lo scontro. 

 

Questi non sono i ragazzi che lottano contro le ingiustizie messe in atto dal governo Berlusconi, questo è il volto della destra, la destra che da troppo tempo sta governando il nostro paese. Sono i figli dei vari Calderoli, Fini, Alemanno, Ciarrapico, Berlusconi, Bossi, o Mussolini. Sono i figli della violenza, i figli cresciuti seguendo lo slogan Dio, Patria e Famiglia, sono i figli il cui busto di Mussolini è un qualcosa da venerare ed onorare. Sono quei ragazzi che nei loro libri di storia l'olocausto non compare ed Hitler è un martire, sono i figli che amano la Cinghia Mattanza, sono coloro che denigrano, picchiano e umiliano chi è diverso, sono i figli del razzismo. Sono quelli che picchiano i gay ed insultano gli extracomunitari, sono coloro che esultano per le classi per soli stranieri e  godono quando qualcuno da fuoco ai campi Rom...
Questi sono i figli di coloro che ci stanno governando. Sono i figli della violenza e dell'intransigenza!
POLITICA
22 ottobre 2008
Sbirri nelle università: l'Italia si tinge di nero

Silvio Berlusconi, non contento di aver distrutto il sistema scolastico ed universitario italiano afferma:
"Non permetterò l'occupazione delle università. Interverranno le forze dell'ordine". 
Per quanto riguarda il problema delle classi ponte per ragazzi stranieri dice: "Non è dettata da razzismo ma da buonsenso. Conoscere la lingua italiana è necessario''.

Con Berlusconi al governo l'Italia si sta trasformando in uno stato a regime totalitario. Guidata da pecoroni come Bossi, o Fini, il belpaese si sta colorando di nero. Oramai chi la pensa diversamente non ha la possibilità di potersi esprimere. Una politica violenta ed intransigente si sta infiltrando nel nostro paese.
Stanno distruggendo lo stato dalle fondamenta. Andando a toccare le basi sapere (scuola ed università) non fanno altro che dare il via ad una futura generazione di ignoranti cretini che non avranno la forza di potersi ribellare ad un potere malsano e viziato come quello creato da Silvio Berlusconi.
Mandare a casa migliaia di insegnati, eliminare fondi alle università, turn over al 20%, classi per soli stranieri, carcere per le prostitute, pene più severe per gli stranieri è l'inizio di una serie di leggi che mireranno a destabilizzare il paese che finirà per cedere nelle mani del nuovo dittatore Silvio Berlusconi.

A dimostrazione che il piano della Gelmini, sul maestro unico, è una CAZZATA IMMONDA è l'intervento di Daniele Interrante a "Festa Italiana". Durante la trasmissione l'ignorantone per eccellenza ha espresso solidarietà alla Gelmini e si è rienuto felice per la reintroduzione del maestro unico. 
Peggiore pubblicità non la si poteva fare... 

 CHE LE SCUOLE E LE UNIVERSITA' VENGANO OCCUPATE AD OLTRANZA!!!!!
AFFINCHE' LE COSE CAMBINO NON SERVE UNA PROTESTA DI UN GIORNO, MA UNA PROTESTA DI UN ANNO!!!!!
SOCIETA'
15 ottobre 2008
Varese è razzista. Ragazzi bianchi non tollerano i neri

Brinzo, nel varesotto, in una scuola elementare, le maestre avevano deciso d'insegnare l'uguaglianza tra persone ai giovani scolari.

Sono state realizzate alcune sagome di legno, dipinte dagli alunni, raffiguranti dei bambini da posizionare intorno alla scuola, quattro delle quali dalle sembianze africane. Ma l'iniziativa non dev'essere piaciuta a qualcuno, che nella notte ha ridipinto la pelle nera di bianco e i capelli mori sono diventati biondi, cancellando ogni traccia di diversità tra le figure.

Il sindaco si dichiara indignato dall'atto vandalico di stampo razzista, mentre le maestre parlano di “grande amarezza” ed hanno già scritto una lettera aperta con l'aiuto dei bambini.

Io continuo e continuerò sempre sulla stessa linea. Abbiamo un governo che è troppo morbido su questi agormenti e su queste tematiche. Abbiamo un governo che fomenta l'intolleranza e il razzismo, la violenza, l'omofobia e la xenofobia. Abbiamo esponenti come Calderoli/Bossi, Ciarrapico/Fini, Mussolini/carfanga Meloni/Berlusconi, Giovanardi/Maroni. Da loro cosa dobbiamo aspettarci? Degli insegnamenti sulla tolleranza? Degli insegnamenti sul rispetto del diverso? Non credo proprio...
Ma se Alemanno ha fatto della Capitale d'Italia il luogo per eccellenza dove perpetuare violenza e razzismi nei confronti del diverso e delle minoranze, ma se l'Italia, in toto, è nelle mani di un potere che appoggia, o al massimo minimizza e nasconde eventi e delitti razzisti, come possiamo meravigliarci se un gruppo di stronzetti si permette di imbrattare sagome raffiguranti delle persone di colore?
Sarà sempre peggio...

POLITICA
12 ottobre 2008
Ancora schifezze da parte di estremisti di destra: Bandiere bruciate e cori fascisti durante la partita Bulgaria-Italia
In occasione della partita di qualificazione mondiale della  Nazionale contro la Bulgaria, tifosi italiani di destra hanno dato vita a marce e cori di ispirazione fascista. Non contenti hanno bruciato la bandiera bulgara.
La Russa:
"Bisognerebbe chiedere scusa alla Bulgaria. Se fossi stato lì mi sarei vergognato. Non c'è nessuna giustificazione storico-politica per questa gente, sono solo maldestre esibizioni muscolari". 
Non credo proprio che gli esponenti di centro destra siano dispiaciuti da questi eventi. D'altronde, qunado si è trattato di cercare consensi per vincere le elezioni i voti di questa gentaglia gli ha fatto comodo.
Hanno Ciarrapico, hanno la Mussolini, hanno Fini, hanno Alemanno e adesso si meravigliano se certi italiani si comportano così? Ma cosa pretendono? D'altronde, molti di questi esponenti politici, hanno un passato violento e razzista.
Episodi di  tale violenza xenofoba, razzista o omofoba sono da attribuire a un governo che troppe volte ha cercato di camuffare e minimizzare eventi così gravi.
Qui si combatte contro le prostitute, quando ci sarebbe da fare, ben altro, per sistemare le sorti di quest'Italia sempre più razzista e violenta!
POLITICA
24 luglio 2008
Decreto sicurezza: uccidere un poliziotto è più grave che uccidere una persona qualunque


Perchè
se si uccide un pliziotto si rischia l'ergastolo, mentre uccidendo una qualsiasi altra catergoria di persone (impiegati, maestre, bancari, pittori, cantanti, medici, fruttivendoli, imbianchini ecc) NON SI RISCHIA L'ERGASTOLO?
A me sta cosa fa semplicemente schifo. Come mi fa schifo il dover ricorrere all'esercito nelle città. Cosa cambia tra un poliziotto e un militare? L'arma a disposizione? Abbiamo visto come, sovente, i poliziotti, presi dal troppo potere, abbiano ucciso all'impazzata chiunque gli capitasse sotto tiro. Davvero vogliamo militari che possano fare anche loro questo genere di cose? Poi non meravigliamoci se assistiremo ad una militarizzazione della società civile. D'altrone questo genere di cose accade in Africa e noi, giorno dopo giorno, ci stiamo sempre più avvicinando!!!
Vogliamo parlare dell'aggravante clandestinita? Perchè se a  delinquere è un clandestino le pene sono aumentate di un terzo? D'accordo che abbiamo i razzisti (Fini, Bossi, Calderoli, Mara Carfagna, Mussolini, Ciarrapico, Berlusconi ecc ecc) al governo ma perchè dobbiamo arrenderci a queste politiche xenofobe e razziste? La legge dovrebbe essere uguale per tutti o sbaglio?

Analizzando il pacchetto sicurezza evinco che lo stato italiano si impegna a distruggere e combattere la piccola delinquenza e gli extracomunitari lasciando però ampio potere di delinquere e di commettere ogni tipo di reato alle piu' alte cariche dello stato, che da oggi (o meglio da ieri) hanno il via libera. Gode Berlusconi che ha, così, potuto liberarsi dei suoi avvocati e della magistratura. D'ora in poi potrà fare dell'Italia tutto ciò che vuole. Gli abbiamo consegnato un paese e adesso lui lo distruggerà!!!

Buona fortuta a tutti!

POLITICA
10 luglio 2008
Sabina Guzzanti dice tutto ciò che gli italiani pensano ma che non hanno il coraggio di dire
 



Ebbene sì! Finalmente qualcuno ha avuto il coraggio di dire ciò che milioni e milioni di italiani pensano ma che non hanno il coraggio di dire. Al diavolo chi grida allo scandalo e alla volgarità. Se la gente non si scandalizza per Bossi o Calderoli non vedo perchè scandalizzarsi di fronte frasi forti, ma vere. Volgari, ma vere. Offensive, ma vere. Dov'è il problema? Nella parola pompino? nella parola cazzo?  Roma ha un sindaco che da giovane andava a buttare MOLOTOV contro le persone, un presidente del consiglio che ha apostrofato gli italiani come coglioni, un Casini che è super separato e poi va al family day, preti pedofili, papi in scarpe rosso Prada, politici delinquenti, politici indagati, politici arrestati, politici corrotti, politici ignoranti, politici raccomandati... questo è VOLGARE. Abbiamo politici razzisti (da Bossi alla Carfagna), politici Fascisti (da Ciarrapico a Roberto Fiore) politici indagati (Berlusconi su tutti), politici che vogliono pararsi il culo attraverso la politica (Berlusconi su tutti)... questo è volgare!!!
Non è volgare, invece, che un personaggio pubblico attraverso frasi e vocaboli forti (forse molto più vicine al popolo) fa notare le nefandezze di un sistema politico che fa acqua da tutte le parti.

Sabina Guzzanti, santa subito!
POLITICA
20 maggio 2008
Marco Travaglio ci ricorda a "che tempo che fa" chi è CIARRAPICO, ben 4 condanne e pure gravi...
 


Ecco le condanne citate da Marco Travaglio.

1)Ciarrapico è stato nel 1974 condandannato dal pretore di Cassino, gli infligge una multa di 623.500 lire per aver violato per quattro volte la legge che tutela “il lavoro dei fanciulli e degli adolescenti”, sentenza confermata in Cassazione.

2)Condannato a quattro anni e mezzo di reclusione, ridotti in cassazione a 3 anni, per gli sviluppi della vicenda «Casina Valadier». Inquisito anche per lo scandalo della Safim-Italsanità, il 18 marzo 1993 viene spiccato nei suoi confronti un mandato di custodia cautelare: entra a Regina Coeli il 21 marzo, insieme a Mauro Leone, figlio dell'ex Presidente della Repubblica e dirigente dell'AS Roma con la gestione Ciarrapico. I due vengono ricoverati nell'infermeria del carcere, mentre la società sportiva sprofonda nel caos. Il 24 aprile dello stesso anno a Ciarrapico vengono concessi gli arresti domiciliari.

3)L'11 maggio viene revocato il mandato di custodia cautelare ma la libertà è breve perché Ciarrapico è di nuovo arrestato e trasferito a Milano, con l'accusa di finanziamento illecito ai partiti. Nel 2000, dopo sette anni, Ciarrapico viene condannato in via definitiva, tuttavia, in ragione della sua età, viene affidato ai servizi sociali.

4)Nel 1996 è condannato anche nel processo relativo al crack del Banco Ambrosiano di Roberto Calvi, in primo grado a 5 anni e mezzo di reclusione, ridotti in appello a 4 anni e mezzo. Successivamente gli sono stati condonati 4 anni, e condannato a scontare gli ultimi 6 mesi in "detenzione domiciliare" per motivi di salute. La condanna è stata confermata dalla Cassazione.
Non ha mai risarcito i danni alle parti civili cambiando continuamente residenza.
Fonte wikipedia

E QUESTA E' L'ITALIA!

Sinceramente non capisco perchè tanto scalpore per Schifani mentre nessuno si è degnato di "proteggere" Ciarrapico... Che ci sia qualche forma di razzismo nei confronti del fascista Ciarrapico?


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. marco travaglio ciarrapico

permalink | inviato da neutronik80 il 20/5/2008 alle 20:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
POLITICA
14 aprile 2008
Supposizioni elettorali
Secondo me a sorpresa vincera queste elezioni politiche il Pd. Non posso pensare che gli italiani siano così stolti da credere in un uomo oramai VECCHIO (che potrebbe pure morire durante i prossimi 5 anni... l'età avanza per tutti, pure per lui) sia fisicamente che ideologicamente parlando. Certo è che l'idea di non pagare l'ICI alletta molti, ma SOLO chi la casa già la ha! Io che non ho una casa mia che me ne fotte di non pagare l'ICI?. Vabbè che oramai è una costante della sua campagna elettorale promettere agli elettori che non pagheranno più questa o quella tassa (ultima news è il bollo dell'auto). Ma nessuno si chiede, però, cosa succederebbe davvero se si cominciasse a non pagare più tutte queste tasse. L'economia andrebbe a rotoli. A farne le spese sarebbero come al solito le strutture pubblice... 
Vabbè, ma tanto è inutile... Comunque mi sono reso conto che più le persone sono "indigenti" culturalmente ed economicamente parlando e più sono spinte da un'irrefrenabile voglia di vedere salire al potere il caro vecchio Silvio Berlusconi.
 Valter Weltroni, invece, ha mosso mari e monti cercando di far passare l'idea che il Pd sia il partito delle novità. A cominciare dalla classe dirigente alle idee. Che dire... a me sembra che non ci sia nessuna novità e soprattutto i politici che vi rientrano sono sempre gli stessi. Veltroni, anche lui, le ha sparate grosse. A cominciare dagli stipendi al salario minimo... secondo me se dovesse vincere le elezioni non credo sarà in grado di fare tutto ciò che ha promesso. Ma come si dice... dovendo scegliere il male minore 100 mila volte meglio PD che PDL, calcolando che nel PDL c'è Bossi (pure lui più di qua che di la) la Mussolini, Ciarrapico, Tremoni, Fini (che oramai è diventato lo zimbello del paese, poveraccio) e tanti altri esponenti politici che proprio mi fanno ribrezzo.
Chi altro c'è...
Pierferdinando Casini con il suo partitucolo raccoglierà parecchi voti. Quelli dei bigotti. La Santanchè, invece, prenderà i voti delle femministe disperate (che più che femministe, secondo me, sono solo delle povere casalinghe depresse, frustrate e disperate) solo così si può capire il loro voto dato alla Santanchè. In lei vedono ciò che loro non sono.
In fine la Sinistra Arcobaleno... a me piace tanto, tantissimo purtroppo in questa campagna elettorare giocata tutta sul voto utile (ovvero l'inutilità di votare i partiti "minori") manco fossimo in epoca Dc. Comunque credo e spero che la SINISTRA ARCOBALENO, possa, non solo superare lo sbarramento ma insediarsi come Cristo comanda sia in parlamento che in senato in modo tale da contrastare un pò alle nefandezze del Pdl o alle scelte ideologico-religiose del pd (ricordiamo che nel Pd c'è Paola Binetti, quella con il cilicio, che quando ha visto il Codice Da Vinci, si sarà strappata tutti i peli della figa)

Detto questo, comunque spero che vinca il Pd. Ai posteri l'ardua sentenza!
POLITICA
17 marzo 2008
Ciarrapico: Le unioni omosessuali sono CIARPAME da ignorare

"la famiglia e' una sola quella fondata sul matrimonio tra un uomo ed una donna, il resto e'ciarpame da non prendere neanche in considerazione".

Questo e molto altro ancora Ciarrapico ha detto in un'intervista rilasciata al quotidiano "On Line Pretus"
Cosa posso aggiungere? Mentre in Norvegia il matrimonio gay sarà celebrato anche in chiesa da noi, in Italia, si discute ancora se l'amore gay possa essere considerato vero amore...
In tutto questo ci sono ancora gay di destra (Gay-lib) che nutrono simpatie per le politiche del Pdl... Che non si lamentassro quando saranno poi arrestati per omosessualità!

SOCIETA'
12 marzo 2008
Video Esecuzione Benito Mussolini e Clara Petacci VM 18 ANNI

IL VIDEO E' MOLTO FORTE. SE NE CONSIGLIA LA VISIONE AD UN PUBBLICO MAGGIORENNE

 

Non mi piace la violenza, non mi piace la pena di morte, non mi piacciono le esecuzioni capitali, ma a volte proprio non riesco a provare pena per certe persone che hanno condotto un'esistenza i cui scopi erano disdicevoli. Purtroppo questa è la dimostrazione che la violenza genera violenza, che la morte è portatrice di morte...
Oggi si parla tanto di Ciarrapico e del suo "amore" per il fascismo... Mi piacerebbe ricordargli quanto male ha fatto Benito Mussolini. Quante persone ha fatto soffrire. Quante persone hanno avuto fiducia in lui e che per questa stessa fiducia sono morte...
Il Fascismo, il Nazismo o comunque tutti i regimi totalitari non hanno MAI regalato FELICITÀ E GIOIA, ma SOLO MORTE E DOLORE..
Benito Mussolino è morto per la sua stessa tracotanza, ma io non riesco a provare pena...


POLITICA
12 marzo 2008
Gianfranco Fini è uno sguattero!!! Parola di Ciarrapico
Ma sì!!! Adesso questi del Pdl cominciano ad offendersi vicendevolmente. Che spasso! Ciarrapico dice che Fini è uno sguattero, La Russa dice che Berlusconi ha candidato Ciarrapico senza avvertire quelli di An, Berlusconi risponde dicendo che, invece, lo sapevano... Fini dice che non l'avrebbe mai candidato... Che casini... 
Sono una mandria di pecoroni allo sbaraglio!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica ciarrapico fini la russa berlusconi

permalink | inviato da neutronik80 il 12/3/2008 alle 10:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
12 marzo 2008
Le vicende giudiziare di CIarrapico.... Per lui ci fu la galera e gli arresti domiciliari!!!
Fonte Wikipedia

Ciarrapico è stato condannato a quattro anni e mezzo di reclusione, ridotti in cassazione a 3 anni, per gli sviluppi della vicenda «Casina Valadier». Il 18 marzo è stato spiccato nei suoi confronti un mandato di custodia cautelare. E' entrato a Regina Coeli il 21 marzo e il 24 aprile gli sono stati concessi gli arresti domiciliari.L'11 maggio viene revocato il mandato di custodia cautelare ma la libertà è breve perché Ciarrapico è di nuovo arrestato e trasferito a Milano, con l'accusa di finanziamento illecito ai partiti. Dopo sette anni, quindi nel 2000, l'affarista fu definitivamente condannato. Tuttavia venne affidato in ragione della sua età, ai Servizi Sociali.Condannato anche nel processo relativo al crack del Banco Ambrosiano di Roberto Calvi, in primo grado a 5 anni e mezzo di reclusione, ridotti in appello a 4 anni e mezzo. Successivamente gli sono stati condonati 4 anni, e condannato a scontare gli ultimi 6 mesi in "detenzione domiciliare" per motivi di salute. La condanna è stata confermata dalla Cassazione. Non ha mai risarcito i danni alle parti civili cambiando continuamente residenza.

Tra le sue "operazioni" famose ci fu anche il suo intervento, sollecitato da Andreotti, nella soluzione del Lodo Mondadori, nel quale fece da intermediario tra Silvio Berlusconi e Carlo De Benedetti. Del suo impero facevano parte anche diverse cliniche romane, la compagnia di aero taxi "Air Capitol" e la Casina Valadier a Roma.
Nel frattempo l'imprenditore fece una delle azioni per le quali è più ricordato: acquistò l'Associazione Sportiva Roma, procedura conclusa nell'aprile del 1991, ma dovette lasciare la presidenza nel 1993, a causa della denuncia e il conseguente arresto per bancarotta fraudolenta.


Ma chi cazzo candidano questi???? Della seire nel PDL non ci saranno candidati con precedenti penali...

POLITICA
11 marzo 2008
ITALIA SVEGLIA!!!! Boicotta Il Pdl! Con CIARRAPICO si ritorna al FASCISMO e al TOTALITARISMO. BERLUSCONI COME HITLER!!!! CIARRAPICO COME MUSSOLINI!
 La foto, tratta da "Corriere della sera" mostra Giuseppe Ciarrapico che al funerale della figlia di Benito Mussolini esegue il SALUTO FASCISTA!!!
ITALIA RIALZATI!!! Manda a quel paese Il PDL. Come si può pensare di appoggiare  un partito APERTAMENTE FASCISTA?????? ITALIANI svegliatevi. Qui con Berlusconi si ritornerà alle leggi raziali, ai campi di concetramento, alle torture, all'oscurantismo si RITORNERA' AD UN REGIME TOTALITARIO. ANGOSCIANTE!!!
  

Come si può, nel 2008, ricordare un periodo storico che, pur avendo avuto qualche risvolto positivo, ha gettato l'Italia e il mondo intero in un ORRORE mai visto prima.
Tutto questo oltre ad essere irritante è pauroso. Fa paura pensare che ci siano ancora persone disposte ad avallare tali concezioni e tali ideologie politiche così estreme ed estremamente negative.
POLITICA
11 marzo 2008
Ancora bufera in casa Berlusconi: IL FASCISTA Ciarrapico non piace


Nessuno vuole il VECCHIO BACUCCO FASCISTA Ciarrapico. A dimostrazione di ciò ci sono gli attacchi di Gianfranco Fini e La Russa (avvocato divorzista favorevole al FAMILY DAY) che hanno accusato il liftato Silvio, detto Cher, Berlusconi di avergli imposto la candidatura di Giuseppe Ciarrapico. (Se proprio non vi piace potete anche lasciare il PDL nessuno ve lo impone, dico io!)
A tali accuse il cavaliere risponde: "An sapeva di Ciarrapico. Noi dobbiamo fare una campagna
elettorale e si deve vincere. L'editore Ciarrapico ha giornali importanti a noi non ostili ed è assolutamente importante che questi giornali continuino ad esserlo visto che tutti i grandi giornali stanno dall'altra parte".
Della serie se potesse Berlusconi aprirebbe le porte pure al seria killer PACCIANI. Ma la scelta di Silvio è stata una scelta dettata da scopi puramente utilitaristici. Candidare il vecchio fascista da la possibilità al PDL di raccimolare i voti di TUTTI i NAZISTI E FASCISTI.
Anche l'esponente de "la destra" Storace (che sarà processato il 28 maggio prossimo con il giudizio immediato per le offese al Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Francesco Storace è accusato di offese all'onore e al prestigio del Capo dello Stato) si è sentito in dovere di attaccare le scelte del Pdl dicendo "Con Ciarrapico vogliono fare il Ppe in camicia nera" affermando anche la mossa del Cavaliere è un "siluro" contro la destra, ma che è destinata a ritorcersi conto il partito del Popolo delle Libertà.
Attacchi anche da Bossi ed altri esponenti politici non apparteneti al PDL...
Ma d'altronde c'era da aspettarselo... Dopo Fini e dopo la Mussolini....

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE