.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
POLITICA
15 settembre 2009
Boicottiamo Porta a porta e le pagliacciate di Berlusconi
Bufera su Porta a Porta in attesa Premier,Franceschini non va 
In occasione della messa in onda dell'ennesimo spot governativo per trasformare il dramma di migliaia di persone abruzzesi in un atto di propaganda dell'Egoarca, spegniamo RAI1 e non guardiamo (semmai qualche volta ci fosse capitato!!!) Porta a Porta.
Avremmo preferito, e di gran lunga, BALLARO': ma la tv di regime, l'ha levato dalla programmazione per non ostacolare il Capo.
POLITICA
6 maggio 2009
Puntata VERGOGNOSA di "Porta a Porta" sul caso di Berlusconi/Lario


 

Quest'uomo (Silvio Berlusconi) si è comprato l'Italia intera, e tra le tante persone che si è riuscito a comprare c'è pure il super lecchino Bruno Vespa il quale aspetta solo di fare il bidet al presidente del consiglio per dimostrargli la sua sudditanza!!!!

Che schifo!!!!


PS
Il divorzio di Berlusconi dovrebbe rimanere cosa privata???? NO, poicè la propaganda politica del premier si è basa sul concetto di FAMIGLIA TRADIZIONALE  e lotta contro tutte le altre forme di famiglia... E' importante che gli italiani sappiano che ciò che lui va predicando non è poi in linea con quanto fa nella sua vita privata. Ergo non crede in quello che impone a noi italiani. Sicuramente qualcuno potrebbe obiettare che in realtà è la Lario a chiedere il divorzio e quindi non è colpa del cavalier se il suo matrimonio, l'ennesimo matrimonio, è in crisi. Ma io ricordo che un matrimonio funziona se entrambe le parti lo vogliono. Se la Lario chiede il divorzio evidentemente ENTRAMBI non sono stati capaci di portare avanti la loro famiglia!!!! Materialmente è lei a chiedere di interrompere il loro matrimonio, ma ENTRAMBI non sono stati così bravi da renderlo eterno. Per questi motivi ritengo che sià più che lecito montare un caso politico e puntare il dito contro colui che si è dichiarato paladino della famiglia tradizionale.  Aggiungo, inoltre, che quando si fa politica è più che giusto che la propria vita privata diventi pubblica specialmente quando è lo specchio di ciò che poi si fa in parlamento.

SOCIETA'
2 maggio 2008
Vuoi sapre quanto guadagna Tizio o Caio? Cercalo su Emule
Ecco cosa sta succedendo..
C'è una valanga di informazione riguardante l'agenzia delle entrate.  Qualche giorno fa il ministero aveva pubblicato on line le dichiarazioni dei redditi del 2005. Subito è scoppiato lo scandalo. Tutti, ma proprio tutti avevano urlato "no alla trasparenza" Lo stesso Bebbe Grillo, che dichiara circa 4 milioni di eruo l'anno, è contrario. Chissà perchè??? Aggiungo io. La trasparenza se deve esserci deve esserci per tutto.
Dopo tutto questo clamore i dati sono stati ritirati ma nonostante questo è ancora possibile scaricarli da Emule o da altri siti.

Io proprio non capisco dove sia il problema. Bah... O la gente ha la coda di paglia o non so davvero cosa ci sia di male...

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE