.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
POLITICA
8 giugno 2009
L'Italia ferma Berlusconi. Il cavaliere schiacciato!!!


 Altro che il 45% dei voti. Il risultato elettorare è stato un fragoroso FLOP per il cavaliere Silvio Berlusconi. Nonostante si fosse candidato personalmente, (annunciando che il 70% di coloro che avessero votato PDl l'avrebbero scelto direttamente) il PDL si ferma al 35% devi voti. Buon risultato, ma sicuramente non quello ausipicato dal tracotante Silvio. 10 punti in meno sono tanti!!! Ma l'aspetto più divertente è che il vecchio Berlusconi non è riuscito a portare il suo PDL come primo partito del PPE. Il suo sogno è andato a farsi friggere!!! La troppa arroganza e tracotanza non paga, qualcuno dovrebbe ricordarglielo.
E' giusto ricordare che, ancora una volta, il PD delude con un modesto 26 %.
I Radicali salgono al 3%, nonostante la scarsa visibilità che hanno avuto durate la campagna elettorare. Questo è un gran bel risultato.
I partiti comunisti come al solito sono alla deriva. Insieme avrebbero superato la soglia di sbarramento del 4%, ma da soli hanno fatto (purtroppo) SCHIFO!!!!
Di Pietro e la sua Italia Dei Valori possono felicitarsi per un risultato strepitoso,
A scandalizzare è lo strapotere della Lega che arriva al 10,4% dei voti. Segno di una deriva razzista e xenofoba che porterà altri polentoni ad occupare i banchi dell'Europarlamento.

POLITICA
17 gennaio 2009
Le associazioni LGBT chiedono 500 mila euro di danni alla BINETTI (La prima causa a tematica gay contro un Senatore della Repubblica)
 La Binetti avrebbe aiutato l'omofobia a dilagare nel nostro paese attraverso le continue dichiarazioni omofobe, basate su ignoranza e pregiudizio.

Comunicato Stampa
AGEDO, ARCIGAY, ARCILESBICA, FAMIGLIE ARCOBALENO

Le associazioni omosessuali nazionali stanno procedendo ad un’azione legale in sede civile nei confronti delle affermazioni omofobiche rilasciate dall’On. Paola Binetti (Partito Democratico) a diversi quotidiani nazionali a partire dal dicembre 2007.
L’On. Binetti ha esplicitamente definito l’omosessualità come una malattia psichica e la ha paragonata alla pedofilia. Queste dichiarazioni non hanno una base scientifica e contraddicono esplicitamente la dichiarazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità che ha definito l’omosessualità come una variabile naturale dell’identità sessuale e del comportamento umano.
Attraverso la promozione di queste idee false e diffamanti, l’On. Binetti avvalora la diffusione di pregiudizi omofobici e di una cultura della paura dell’alterità. Questa cultura omofobica crea un clima sociale che giustifica l’accadere di episodi di insulto, discriminazione, aggressione e violenza ai danni delle persone lesbiche e gay.
In questo modo l’On Binetti – come qualsiasi altro personaggio pubblico o esponente politico che promuovesse le stesse affermazioni – si propone come responsabile del proliferare di un clima di odio e di esclusione sociale che lede la dignità di milioni di cittadini e cittadine e che danneggia gravemente le finalità statutarie delle nostre associazioni.
Per questo Agedo, Arcigay, ArciLesbica, Famiglie Arcobaleno si fanno carico di condurre un’azione legale contro la deputata per riaffermare la dignità di tutte le persone omosessuali italiane e per tutelare il diritto di ogni persona a poter esprimere liberamente la propria identità e a vivere in maniera affermativa la propria esistenza.

Agedo – Associazione Genitori, parenti e amici di Omosessuali
Arcigay – Associazione Lesbica e Gay Italiana
ArciLesbica – Associazione nazionale
Famiglie Arcobaleno – Associazione Genitori Omosessuali


Il presidente Arcigay Aurelio Mancuso ha precisato che l'eventuale risarcimento sarà impiegato per la realizzazione di un centro d'accoglienza per vittime di crimini d'odio di matrice omofoba.
Per chi avesse perso le uscite della senatrice del PD, Arcigay ha stilato una raccolta sul proprio portale


Ma ecco cosa ha detto la pessima Binetti in merito all'omosessualità'

  1.  31 ottobre 2008
    Corriere della Sera
    Intervista di Alessandra Arachi

    “Binetti: un rimedio contro i pedofili”

    Senatrice Paola Binetti, ha visto il documento del Vaticano sui gay che non possono diventare preti?
    «La Chiesa sta ribadendo una dottrina consolidata per la scelta dei suoi pastori. Del resto...».

    Del resto cosa?
    «Non dimentichiamo che proprio recentemente si è verificata la situazione drammatica dei preti pedofili».

    E la pedofilia ha a che fare con la omosessualità?
    «Stiamo attenti. Il documento della Congregazione per l'Educazione cattolica parla di "tendenze omosessuali fortemente radicate" ».

    Quindi?
    «Quindi queste tendenze omosessuali fortemente radicate presuppongono la presenza di un istinto che può risultare incontrollabile. Ecco: da qui scaturisce il rischio pedofilia. Siamo davanti ad un'emergenza educativa ».

    Educativa?
    «Ma sì. Il compito dei pastori della Chiesa si esplica al massimo proprio con i giovani, giovanissimi. Non mi stupisce che il Santo Padre abbia voglia di avere sacerdoti sani, sportivi, vissuti come modelli potenziali. Per questo ha ribadito anche l'importanza della castità. Perché...».

    Perché?
    «La pedofilia, in fondo, c'è anche nei confronti delle ragazzine. Anche se molto meno frequente».”

  2. 28 dicembre 2007
    La Stampa
    Intervista di Giacomo Galeazzi

    Veltroni la critica per la definizione di omosessualità come malattia. Cosa replica?
    «Veltroni dice: io la penso così, io dico così e così si faccia. Ma come neuropsichiatra ho esperienza decennale di omosessuali che si fanno curare. Non sono andata a cercarli io, sono loro che sono venuti in terapia da me perché dalla loro esperienza ricavano disagio, sofferenza, ansia, depressione e incapacità di sentirsi integrati nel gruppo. Non sono io a sostenerlo, è un dato oggettivo. Fino a poco tempo fa il Dsm4, la “bibbia degli psichiatri” cui fanno riferimento il ministero della sanità, le Regioni e i principali manuali diagnostici, ha sempre inserito l’omosessualità tra le patologie del comportamento sessuale. Poi la lobby dei gay l’ha fatta cancellare. Ma noi specialisti continuiamo a collocarla tra i disturbi del comportamento sessuale».

  3. 24 dicembre 2007
    La Stampa
    Intervista di Giacomo Galeazzi

    Binetti aveva rilasciato dichiarazioni a difesa dei terapisti cattolici che affermano di poter curare l’omosessualità.

    «Cantelmi svolge un lavoro eccellente. Fino agli Anni Ottanta nei principali testi scientifici mondiali l’omosessualità era classificata come patologia, poi la lobby degli omosessuali è riuscita a farla cancellare. Ma le evidenze cliniche dimostrano il contrario».



Vista la gravità delle accuse ritengo che 500 mila euro siano pochissimi. Si meriterebbe la GALERA!

POLITICA
3 novembre 2008
La senatrice Binetti insiste sul binomio omosessualità/pedofilia
In attesa che martedì si prenda un decisione in merito a quanto detto dalla senatrice Pd, Paola Binetti rincara la dose:
 "La verità è che dovrei tacere, aspettare martedì la riunione della commissione. Ma anche a me piacerebbe sapere se il Partito democratico ha una sua linea o no su questi temi".
Ho parlato di rischio, non di certezza. Ho spiegato che tendenze gay fortemente radicate possono portare alla pedofilia. Si può dire? O è omofobia? Voglio avere il diritto di parlare e di pensare. Attendo con ansia la decisione della commissione martedì. Facciamo chiarezza una volta per tutte: se esprimere il proprio pensiero è reato di omofobia o se invece nel Pd si tende a perseguire il reato di opinione.
Se a conferma di un pronunciamento della Chiesa io dico che un omosessuale non può essere ordinato sacerdote, questa è omofobia? No, non lo è. E un fatto conclamato: alcuni preti pedofili sono omosessuali
Se non è mai successo prima significa che la mia è una vicenda più grave. Però, non mi era mai successo e non pensavo che si sarebbe alzato un polverone in una circostanza così particolare. Sa, il giorno dei santi, dei morti... Sono momenti speciali per noi cattolici".
In merito alla sua lettera in cui si scusava per le sue dichiarazioni, la Binetti conferma che non l'ha scritta solo per mettere tutto a tacere: "L´ho scritta perché ci credevo, ma se vogliono andare avanti, bene". E alla Concia e Benedino che non hanno accettato le sue scuse, la Binetti manda a dire: "Loro fanno sempre le vittime, li conosco ormai. Non è possibile ogni volta che succede qualcosa, partire in quarta riattizzando vecchie polemiche. Ma il "processo" può essere un´occasione. Parleremo di fatti concreti, di documenti, di dichiarazioni pubbliche".

Semplicemente senza parole. Dovrebbe essere non solo cacciata, ma espulsa da ogni partito!!! LE dovrebbe essere vietato aprire la bocca. Che il cilicio se lo attaccasse alla lingua!!!
E per dovere di cronaca le ricorderei che molti preti pedofili sono eterosessuali, quindi che facciamo? vietiamo il sacerdozio anche agli eterosessuali?
POLITICA
2 novembre 2008
Andrea Benedino: Sbattete fuori la Binetti dal Pd

Scandalizzato dalle parole della schifosissima senatrice Paola Binetti, Andrea Benedino membro dell'assemblea nazionale del Pd, ha fatto richiesta ufficiale affinchè la Binetti venga cacciata dal Pd. "Ho indirizzato - afferma Benedino - un ricorso formale alla commissione di Garanzia, ai sensi dell'art.41 dello Statuto, richiedendo che vengano assunte al piu' presto tutte le piu' opportune decisioni del caso"
CHE SE NE VADA A CASA!!!! NON VOGLIAMO CERTA GENTAGLIA!!!!! BASTARDA!!!!


Ecco il testo dell'art.41 dello statuto del pd

Articolo 41.

(Ricorsi)

1. Le Commissioni di garanzia vigilano sulla corretta applicazione del presente Statuto e delle

disposizioni emanate sulla base dello stesso, nonché sul loro rispetto da parte degli elettori, degli

iscritti e degli organi del Partito Democratico.

2. Ciascun elettore o iscritto può presentare ricorso alla Commissione di garanzia competente,

in ordine al mancato rispetto del presente Statuto e delle altre disposizioni di cui al comma 1.

Con il Regolamento di cui al comma 7 dell’art. 40 del presente Statuto sono disciplinate le modalità

di presentazione dei ricorsi nonché i casi di inammissibilità degli stessi.

3. Le Commissioni di garanzia delle Unioni regionali e delle Unioni provinciali di Trento e

Bolzano hanno competenza per quanto attiene a tutte le questioni inerenti l’elezione ed il corretto

funzionamento degli organi dei rispettivi livelli territoriali nonché di quelli locali, fatto salvo,

per questi ultimi, quanto eventualmente previsto dagli Statuti delle Unioni regionali o delle Unioni

provinciali di Trento e Bolzano a norma dell’art. 40, comma 2 del presente Statuto. Esse

sono altresì competenti, in prima istanza, per quanto attiene all’elezione, nel rispettivo territorio,

dei componenti l’Assemblea nazionale, ferma restando la possibilità di ricorrere alla Commissione

nazionale di garanzia.

4. Fatto salvo quanto previsto dal precedente comma 3, la Commissione nazionale di garanzia

è competente in unica istanza per tutte le questioni attinenti l’elezione ed il corretto funzionamento

degli organi nazionali.

5. Nel caso in cui una questione sottoposta all’esame di una Commissione di Unione regionale

o delle Unioni provinciale di Trento e Bolzano attenga a questioni aventi rilievo nazionale ovvero

all’interpretazione di disposizioni per le quali è necessario garantire un’applicazione uniforme

a livello nazionale, i medesimi organismi di garanzia o le parti interessate possono decidere

di sottoporre la questione alla Commissione nazionale, che si pronuncia in forma vincolante per

tutte le Commissioni di garanzia ai diversi livelli.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. paola binetti andrea benedino pd

permalink | inviato da neutronik80 il 2/11/2008 alle 18:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
15 maggio 2008
Il nuovo Mostro: Silter Veltrusconi detto PdPdl
 
Oramai i giochi son fatti. Non abbiamo più Silvio Berlusconi da una parte e Valeter Weltroni dall'altra, ma Silvio e Valter dalla stessa parte.
Il PD perde clamorosamente le elezioni. Su tutti i fronti. Veltroni è lo sconfitto. Incassa in ogni dove. Silvio vince, e assieme alla Lega fa man bassa di voti.
Veltroni, promuove il governo ombra, ma alla fine più che governo ombra sempra il governo gemello. Orami Pd e Pdl sono la stessa cosa. Dire Berlusconi o dire Veltroni è uguale. Sono un ibrido, due gemelli separati alla nascita ma uniti in vecchiaia... in poche parole  uno schifo! una porcata!
POLITICA
26 aprile 2008
I "ragazzi di Alemanno" attaccano esponenti del PD


La scorsa notte attaccavamo manifesti per il ballottaggio del IV Municipio insieme a dei giovanissimi e ad alcune ragazze. Verso le 23,30 siamo stati accerchiati in via Jacopo Sannazaro, all'ingresso del quartiere Talenti, da otto ragazzi con le teste rasate e la felpa di Alemanno che sono usciti improvvisamente da due macchine armati di mazze di legno. Con la minaccia di spaccarci la testa ci hanno costretto a buttare il materiale che avevamo in mano e hanno scaraventato a terra quello che era nelle macchine". Lo dichiarano, in una nota, Marco Palumbo, candidato al Consiglio provinciale del Partito Democratico nel 21esimo collegio, e Francesco Pieroni, membro della direzione federale del PD.
Fonte Repubblica


MA LA GENTE COSA SI ASPETTAVA? RICORDO CHE ALEMANNO E' UN VIOLENTO. RIPETO E RIBADISCO, LEGGETEVI LA SUA BIOGRAFIA SU WIKIPEDIA!!!!
E' LOGICO CHE CHI VOTA PER ALEMANNO SIA UNA PERSONA AMANTE DELLA VIOLENZA....
SE DOVESSE VINCERE ALEMANNO PREVEDO UN RITORNO AGLI ANTICHI VALORI DEL FASCISMO E NEL NAZISMO. PERICOLOSO!!!
FONTE IO


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. ALEMANNO PD VIOLENZA FASCISMO NAZISMO

permalink | inviato da neutronik80 il 26/4/2008 alle 14:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
POLITICA
15 aprile 2008
ITALIANI: POPOLO DI MERDA VOTA BERLUSCONI E FA SPARIRE BERTINOTTI! DOPO 62 ANNI SPARISCE LA SINISTRA IN ITALIA!
Ecco! Ieri ho avuto la conferma che siamo un popolo di merda. Un popolo masochista! STO INCAZZATO NERO per quello che è successo. Sto incazzato nero con gli elettori, ma soprattutto CON VALTER WELTRONI e quella cazzata mostruosa del PD. NON SOLO ha letteralmente scippato voti alla Sinistra Arcobaleno (che non esiste più) MA ha fatto stravincere IL PDL.
VINCE L'ITALIA FASCISTA!!!

PER TUTTI I CITTADINI DEL SUD ITALIA CHE HANNO VOTATO PDL E
che adesso vi ritrovate senatori, deputati e ministri della LEGA non lamentatevi si poi vi chiamano TERRONI e proporranno politiche che PENALIZZERANNO IL SUD A FAVORE DEL NORD.

NAPOLETANI che avete votato BERLUSCONI ricordatevi che se siete nella MUNNEZZA è colpa del CAVALIERE e del suo decreto del 2003 bocciato dalla COMUNITA' EUROPEA!!!

GAY DI DESTRA non lamentatevi se adesso leggi a favore delle convivenze anche per omosessuali non verranno approvate. Anzi temete il peggio... con questo governo non mi meraviglierei se venissero fatte leggi razziali
CONTRO gli OMOSESSUALI, GLI ZINGARI, GLI EMMIGRATI....

VOI CHE SIETE POVERI, SENZA CASA O AUTO e che avete votato PDL ben vi sta se a breve vi ritroverete in mezzo ad una strada costretti a fare straordinari su straordinari per guadagnare qualche eruo/centr in più al mese. BEN VI STA! Dovrete gioire, però, che chi ha case o macchine
non pagherà più l'ICI o il BOLLO AUTO!!

STUDENTI di destra adesso vedrete come aumenterà il costo dello studio... vi faranno CAGARE IN MANO!!! BEN vi STA!!!!

SIAMO UN POPOLO DI MERDA.... E CI MERITIAMO SOLO CHE QUESTI 4 FASCISTI AL GOVERNO....
PREVEDO UN PERIODO DISASTROSO!!!!


QUANTO ALLA SINISTRA ARCOBALENO: è la prima volta dalla costituente che in italia non ci saranno rappresentanti della sinistra al governo. Nessuno più che lotterà per le cause del popolo, per i più deboli, per gli emarginati, per i disabili, per i gay, per le etnie religiose diverse, per i roma e per tutte le minoranze socio-cultural-politiche.
Nennuno più che lotterà affinchè in Italia possa vincere una politica ecologica o sociale. Nessuno più che si preoccuperà del WELFARE nessuno più che teneterà di ostruire
IL CONFLITTO DI INTERESSI....

SIAMO NELLA MERDA!!!!
ABBIAMO UN GOVERNO FASCISTA!!! SIAMO RITORNATI ALL'ITALIA DI MUSSOLINI E DI HITLER!!!
POLITICA
14 aprile 2008
Supposizioni elettorali
Secondo me a sorpresa vincera queste elezioni politiche il Pd. Non posso pensare che gli italiani siano così stolti da credere in un uomo oramai VECCHIO (che potrebbe pure morire durante i prossimi 5 anni... l'età avanza per tutti, pure per lui) sia fisicamente che ideologicamente parlando. Certo è che l'idea di non pagare l'ICI alletta molti, ma SOLO chi la casa già la ha! Io che non ho una casa mia che me ne fotte di non pagare l'ICI?. Vabbè che oramai è una costante della sua campagna elettorale promettere agli elettori che non pagheranno più questa o quella tassa (ultima news è il bollo dell'auto). Ma nessuno si chiede, però, cosa succederebbe davvero se si cominciasse a non pagare più tutte queste tasse. L'economia andrebbe a rotoli. A farne le spese sarebbero come al solito le strutture pubblice... 
Vabbè, ma tanto è inutile... Comunque mi sono reso conto che più le persone sono "indigenti" culturalmente ed economicamente parlando e più sono spinte da un'irrefrenabile voglia di vedere salire al potere il caro vecchio Silvio Berlusconi.
 Valter Weltroni, invece, ha mosso mari e monti cercando di far passare l'idea che il Pd sia il partito delle novità. A cominciare dalla classe dirigente alle idee. Che dire... a me sembra che non ci sia nessuna novità e soprattutto i politici che vi rientrano sono sempre gli stessi. Veltroni, anche lui, le ha sparate grosse. A cominciare dagli stipendi al salario minimo... secondo me se dovesse vincere le elezioni non credo sarà in grado di fare tutto ciò che ha promesso. Ma come si dice... dovendo scegliere il male minore 100 mila volte meglio PD che PDL, calcolando che nel PDL c'è Bossi (pure lui più di qua che di la) la Mussolini, Ciarrapico, Tremoni, Fini (che oramai è diventato lo zimbello del paese, poveraccio) e tanti altri esponenti politici che proprio mi fanno ribrezzo.
Chi altro c'è...
Pierferdinando Casini con il suo partitucolo raccoglierà parecchi voti. Quelli dei bigotti. La Santanchè, invece, prenderà i voti delle femministe disperate (che più che femministe, secondo me, sono solo delle povere casalinghe depresse, frustrate e disperate) solo così si può capire il loro voto dato alla Santanchè. In lei vedono ciò che loro non sono.
In fine la Sinistra Arcobaleno... a me piace tanto, tantissimo purtroppo in questa campagna elettorare giocata tutta sul voto utile (ovvero l'inutilità di votare i partiti "minori") manco fossimo in epoca Dc. Comunque credo e spero che la SINISTRA ARCOBALENO, possa, non solo superare lo sbarramento ma insediarsi come Cristo comanda sia in parlamento che in senato in modo tale da contrastare un pò alle nefandezze del Pdl o alle scelte ideologico-religiose del pd (ricordiamo che nel Pd c'è Paola Binetti, quella con il cilicio, che quando ha visto il Codice Da Vinci, si sarà strappata tutti i peli della figa)

Detto questo, comunque spero che vinca il Pd. Ai posteri l'ardua sentenza!
SOCIETA'
8 aprile 2008
Ho deciso: non andrò a votare
Ho appena preso la mia decisione. Il 13 e il 14 aprile mi asterrò dal votare. Ci saranno le elezioni, ma io le guarderò solo in TV. I motivi che mi hanno portato a prendere questa decisione sono molteplici. Sicuramente è una scelta contestabile, ma è pur sempre un mio diritto quello di scegliere di non andare a votare.
In questa lunga campagna elettorale se ne sono dette di tutti i colori. Come al solito sono stati i partiti maggiori ad avere una più alta accessibilità ai mezzi di comunicazione. Gli estremi (siano essi di destra o sinistra) sono rimasti un pò oscurati.
PD e PDL promettono mari e monti. Meno tasse, Ici annullato, nessuna tassa di successione, pensioni più alte, aumento slari minimi, diminuzione stipendi ai parlamentari, più azioni sul sociale, più azioni a favore di una politica mirata alla tutela delle città, alla salvaguardia dell'ambiente, alla lotta agli evasori e ai ladroni. Insomma, entrambi, ci prospettano un mondo di favole, un mondo dove nessuno più morirà scippato o dove nessun lavoratore sarà costretto a darsi fuoco poichè non riesce ad arrivare a fine mese, un mondo dove gli asili nido sono addirittura dentro ai condomini, un modno dove i pensionati sguazzeranno nell'oro e la parola precario sarà cancellata dal dizionerio... praticamente UN MONDO DI BUGIE!
Non credo a una parola di quello che dicono. Bla, bla, bla.... solo parole al vento per catturare noi elettori...
Da una parte abbiamo il vecchio (S.Berlusconi &Co.) dall'altra il nuovo (W.Veltroni, che poi tanto nuovo non è) e poi ci sono gli estremi. Da una parte il buon vecchio Bertinotti che più di tanto (purtroppo) non potrà fare, vuoi per mancanza di fondi, vuoi per mancanza di esponenti grintosi e capaci di attirare gli elettori, dall'altra, invece, troviamo gli scalmanati e chiassosi esponenti dellla destra più estrema. Dalla Santanchè che si auto candida come icona delle donne ed auspica una rivoluzione femminile su tacchi a spillo a Forza Nuova che per ideali e programmi politici non dovrebbero potersi neanche avvicinare alla televisione per esporre il prorpio programma....
Ergo, nessun candidato politico, nessuno schieramento è meritevole del mio voto. Nessuno mi farà smuovere, prendere il treno, perdere un giorno di lezione e andare a mettere questa fottutissima crocetta. Come discutevo oggi con il mio caro amico B. se proprio dovesse cadermi la mano sulla matita e ancora questa dovesse cadermi per errore sulla scheda elettorale spererei che cadesse sulla casella "SINISTRA ARCOBALENO"
Detto questo io il 13 e 14 me ne starò a casetta mia a Roma a guardare cosa succede, sperando che nella peggiore delle ipotesi sia il Pd a trionfare e non Pdl o l'ala di esttrema destra.
Nella migliore delle ipotesi mi auguro, invece, che vinca (pura fantasia) la SINISTRA ARCOBALENO o al massimo, ma prioprio massimo i SOCIALISTI.
POLITICA
4 aprile 2008
Paola Binetti: SOLO LA SESSUALITA` ETERO E` LA STRADA MAESTRA


 La senatrice del Pd Paola Binetti (quella che adora torturarsi come una demente con il ciclicio) afferma che se il Partito Democratico dovesse vincere le elezioni: 
"Non voterò nessuna normativa giuridica a tutela delle coppie gay. Il mio punto di vista è semplice. Prima di tutto, a mio giudizio esiste una dimensione che io considero più legata alla sviluppo ordinario di una persona, che è quella dell'amore e della sessualità che è più squisitamente eterosessuale perché la complementarità biologica, la complementarità con cui ognuno di noi raggiunge la pienezza della sua maturità ha questa come strada maestra. Questa è la naturalezza, se si vuole considerarla anche statisticamente parlando".
Questo ed altro è stato affermato dalla donna del cilicio ieri alla trasmissione ECOTV (canale 906 di sky).
Ad onor del vero, dopo l'intervista la senatrice avrebbe chiesto di non pubblicare l'intervista poichè riteneva di aver utilizzato parole fin troppo esagerate...
Per fortuna quelli di EcoTv se ne sono fottutti ed hanno utilizzato ugualmente l'intervista!

Cara Paola Binetti,
adesso hai parlato tu ora tocca a me rispondere. Lo faccio utilizzando toni moderati ed educati anche se la mia indole mi suggerirebbe di prendere un bel calendario e BESTEMMIARE tutti i santi. Ma io sono un SIGNORE e non lo faccio.
Paoletta mia, tu che non sei sposata e che probabilmente non hai un orgasmo dal giorno in cui Mosè aprì le acque, come puoi parlare di temi a te estranei?
Anche se siamo nel 2008 bisogna ancora insegnarti che l'amore e la sessualità non hanno colore o genere. Sono sensazioni, emozioni, sentimenti che si provano a prescindere dall'orientamento sessuale. Si ama e si fa sesso anche tra gay. Ma tu che ne puoi sapere? Sei mai stata lesbica? Non credo. E allora taci! E poi Paoletta basta con questa storia vecchi quasi quanto te che l'etero è naturale e il gay innaturale!!! Ma davvero credi che i gay non siano stati generati dalla natura o che provengano da un altro pianeta o che siano nati sotto un albero?? Sei davvero così provinciale da pensare una cosa del genere? Forse....
Il punto di partenza è che tu sei sostanzialmente una persona INTRANSIGENTE, RAZZISTA, SESSISTA, IGNORANTE e soprattutto MALEDETTAMENTE MALIGNA!
Che Dio possa punirti facendoti soffrire come non mai!

POLITICA
2 aprile 2008
Mauro del Vecchio: i gay sono inadatti nell'esercito
Il generale candidato nel Pd durante un'intervista rilasciata a Klaus Davi dichiara:" I gay sono inadatti nell'esercito". Il generale continua spiegando al meglio la sua affermazione :"Io rispetto ogni scelta legittima e lecita della persona ma credo che nell'ambito di una struttura come l'esercito, dove le attività si svolgono sempre insieme, è opportuno non dichiarare ed evidenziare la propria omosessualità". "Anche nella mia carriera" aggiunge "mi sono imbattuto in episodi di omosessualità e ho fatto in modo che quelle situazioni non si verificassero di nuovo, che chi ne era coinvolto venisse ricollocato ed impiegato in altre aree". 
Dopo queste dichiarazioni è scoppiata una polemica, condotta ancha dal candidato sindaco di Roma Franco Grillini che da sempre si batte per la causa omosessuale.
Dopo queste polemiche il generale fa un passo in dietro chiedendo scusa.
"Se le mie parole hanno permesso interpretazioni che hanno offeso qualcuno me ne dispiaccio sinceramente e me ne scuso. Insistere con le polemiche sarebbe a questo punto sbagliato". 

Anche se non riesco a capire il motivo per il quale un gay nell'esercito possa essere visto in modo negativo "voglio" apprezzare il gesto del generale e accetto le sue scuse.
Quanto ai gay ritengo che possano essere degli ottimi soldati come e quanto quelli eterosessuali.
Bisogna finire con questa storia che vede il gay come persona debole, sensibile e soprattutto sempre allupato sessualmente. Non credo proprio che un gay in una caserma si stuprerebbe tutti i suoi commilitoni o che nelle doccie decida di lavere i propri compagni piuttosto che se stesso...
E' un clichè superato.


 
POLITICA
4 marzo 2008
ROBERTO CALDEROLI E' LA FECCIA DELLA POLITICA ITALIANA

              

Scrivo in verde Fogna Padano per onorare i cari leghisti

Ecco quanto dice Calderoli:
Il Partito Democratico si sta segnalando come forza per dei 'terun', ovvero di quelli che si fanno mantenere dagli altri e sfruttano il lavoro degli altri come dimostrano le candidature per la Camera e per il Senato del Pd in Lombardia, dove la presenza di paracaduti da Roma va ben oltre il 50% dei candidati''

Ecco quanto dico io:
La lega... vabbè che dire... Umberto Bossi manco lo nomino quello sta già con un piede nella fossa ha un filo di voce, una paresi alla bocca e sicuramente quando parla sputa pure. A me fa ribrezzo solo a vederlo...
Roberto Calderoli, pur di finire sui giornali, sarebbe capace di vendersi sua madre o i suoi figli. (Non so se ha avuto la benedizione di mettere al mondo dei calderolini.. Ma ci pensate? Essere figlio di Calderoli?!?! sai a scuola quante volte saranno presi per il culo? POVERI DISGRAZIATI)
Dicevo...? Basta non meria altro. Dico solo CHE CHIUNQUE VOTI PER LA LEGA E' UNA MERDA DI PERSONA!
Se fosse per me la secessione la farei così ci liberiamo di ste MERDE!

POLITICA
28 febbraio 2008
PD: Paola Concia candidata nel partito democratico
Era ora!!!
Walter Veltroni affronta la donna cilicio (Paola Binetti) candidando nelle sue lista Paola Concia, uno degli esponenti più impegnati per il riconoscimento dei diritti degli omosessuali. Paola Concia, ricordo,  è membro del direttivo nazionale Gay Left.

RICORDO CHE PAOLA BINETTI E' QUELLA CHE DISSE:
"L'omosessualità è una devianza della personalità".

IO RISPONDO:

BRUTTA VECCHIACCIA CILICIACA IL CILICIO FICCATELO NEL CULO!!! MA I VECCHI NON DOVREBBERE AVERE LA MENTE PIU' APERTA? FORSE A LEI E' COSI' APERTA CHE IL CERVELLO LE E' SCIVOLATO VIA!!!!
POLITICA
25 febbraio 2008
Famiglia Cristiana: No ai radicali nel PD



FAMIGLIA CRISTIANA DICE:


"Pasticcio veltroniano in salsa pannelliana". E' questo il titolo dell'editoriale di 'Famiglia Cristiana' - domani in edicola - con il quale il settimanale paolino boccia l'apertura di Walter Veltroni ai radicali nel Partito democratico. Secondo Famiglia Cristiana "i radicali hanno una concezione 'confessionale' della loro identità. Ogni scelta, ogni nome ha valore simbolico. La squadra di candidati, negoziata con Walter Veltroni, ha una forte fisionomia radicale, connotata su battaglie che, come ha detto Emma Bonino, 'non si interrompono affatto' ". "E' facile - si legge ancora nell'editoriale - dire quali siano: aborto, eutanasia, depenalizzazione della droga. E poi c'é l'abolizione del Concordato e dell' 8 per mille, e sopra ogni cosa un' ideologia libertaria, in salsa pannelliana, alternativa alla storia e ai principi etici, economici e sociali di questo Paese".

VELTRONI RISPONDE:

non ci sia una nuova divaricazione tra laici e cattolici". Un modo anche per rispondere all'attacco di Famiglia Cristiana su "pasticcio veltroniano in salsa pannelliana". "Le istituzioni - dice Veltroni - sono per loro natura laiche e sono quelle che decidono", aggiungendo che "ci deve essere rispetto reciproco: è una concezione moderna della politica e della vita".

IO COMMENTO:

Ma quando la finiranno questi pseudo cattolici DI ROMPERE LE PALLE e voler IMPORRE le lore regole a tutti? L'Italia è UNO STATO LAICO, ma perchè nessuno più lo ricorda? Mi sono davvero ROTTO LE PALLE di dover sentire persone ipocrite che debbano dirmi come vivere, come comportarmi e soprattutto come e chi amare. BASTA!! sono stufo. Se quella vecchia ipocrita della BINETTI vuole morire con il CILICIO in mezzo alle sue cosce che lo facesse pure, ma non rompesse le palle a noi altri. Se questi ROMPIPALLE di Famiglia Cristiana vogliono imporre le loro regole a i "Cristiani" che lo facessero, ma non possono ASSOLUTAMENTE imporre i loro dogmi, i loro ipocritismi e soprattutto non possono imporre la loro MORALE a chi non la condivide.
Questi nel XXI secolo sono ancora contro L'ABROTO (Io dico meglio una non mamma che una cattiva mamma) contro l'EUTANASIA (io voglio poter scegliere come morire. Nessuno deve impormi come farlo!) e logicamente sono a favore dell'8 PER MILLE (Io non voglio dare i miei soldi al papa. Ne ha già tanti, troppi. Non voglio che con i miei soldi si continui ad alimentare il potere ecclesiastico, non voglio che i miei soldi servano a costruire altre chiese, l'Italia ne è piena zeppa.)
Questi sono contro i diritti degli omosessuali, contro il loro DIRITTO di essere felici e di costruirsi UNA FAMIGLIA. Questi sono RAZZISTI. Non volete che i conviventi, siano essi omosessuali o eterosessuali, abbiano gli stessi diritti delle famiglie cosiddette tradizionali? Bene dategli più diritti (ai conviventi) così si evidenzierà la differenza tra i due tipi di famiglie.
E CHE PALLE!


sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE