.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
POLITICA
15 luglio 2009
Tremonti da del testa di cazzo a un giornalista

 

A parte che Tremonti sia, a mio avviso, una delle persone più viscide e insusle che abbia mai visto, ha, come molti della destra, la capacità di non rispondere a nessuna domanda che gli si porge. MaI che qualcuno del centro destra risponda con sincerità e logicità a domande scomode o difficili. Sanno solo fare enormi preamboli per poi discostarsi del tutto dall'argomento principale!

ANDATE A FARE INCULO!!!

POLITICA
23 giugno 2009
Picchiata per difendere un amico gay. Ragazza napoletana rischia di perdere un occhio

 

Nuovo episodio di intolleranza, violenza e indifferenza a Napoli. Una 26enne è stata brutalmente aggredita da alcuni skinhead dopo essere intervenuta per difendere un amico gay. La ragazza è stata presa a calci e pugni nella notte tra domenica e lunedì in piazza Bellini. A causa delle ferite riportate è stata ricoverata presso l'ospedale Vecchio Pellegrini. Ora rischia un occhio. Nessuno dei presenti è intervenuto.

Secondo quanto riferito dalla 26enne, ad aggredirla sono stati quattro o cinque ragazzi, forse minorenni. In sella ad alcuni scooter, gli skinhead prima hanno iniziato scorazzare tra la piazza e via Santa Maria di Costantinopoli, poi hanno insultato l'amico omosessuale con cui stava chiacchierando. Tutto è iniziato con qualche commento volgare e offensivo su un marsupio, poi la lite è subito degenerata e si è passati a spintoni e schiaffi.

La giovane avrebbe cercato di proteggere l'amico. Nella lite però la ragazza è stata colpita con efferatezza al viso con pugni e calci. Ora rischia di perdere l'occhio. Nessuno dei presenti è intervenuto. C'era anche chi passava, guardava e se ne andava. I carabinieri stanno indagando sul caso. Non è la prima volta che in piazza Bellini si verificano episodi di intolleranza nei confronti dei gay. La scorsa settimana delle persone sedute ai tavolini sono stati coperti con la schiuma degli estintori. Due anni fa ci fu l'aggressione ai danni di due ragazzi.


E LA CARFAGNA CHE FA...?????? L'ennesima blefaroplastica?!?!?!?!?!?


E Berlusconi che fa per fermare il dilagare dell'omofobia?????

Fa festini zozzi a casa sua...

POLITICA
13 giugno 2009
Ecco le RONDE NERE...Apologia del male!!!

Dicono di essere 2.100 in tutta Italia, pronti a indossare una divisa con camicia grigia o kaki, basco con aquila imperiale romana, una fascia nera al braccio con impressa la 'ruota solare' simbolo del nascente Partito nazionalista italiano, che sarà guidato da Gaetano Saia, e pantaloni neri con striscia gialla o grigi. Sono i volontari della Guardia nazionale italiana, pronti a pattugliare le strade 24 ore su 24, affiancando le ronde padane, non appena sarà in vigore il disegno di legge sulla sicurezza.

Le cosiddette 'ronde nere' - la versione definitiva delle divise è ancora da decidere - sono state presentate questa mattina a Milano, durante un convegno nazionale dell'Msi (Movimento sociale italiano).


A breve cosa dobbiamo aspettarci??? L'olio di ricino per tutti e il confino per i disubbidienti?


PS
IO HO PAURA!!!!
SOCIETA'
10 giugno 2009
Alla faccia di tutti, il Roma Pride 2009 ci SARA'!!!!

logopolitico

CI SARA' IL 13 GIUGNO

Dopo una marea di problemi causati dalla giunta Alemanno, che ha tentato in tutti i modi di ostacolare il normale svoglimento del pride romano, l'evento si terrà ugualmente seguendo il
percorso dell'anno scorso. Partenza da Piazza Della Repubblica e arrivo a Piazza Navona. Non è il massimo, ma a noi non interessa il percorso. Quello che conta è l'affluenza e il messaggio che ogni anno viene lanciato attraverso il Gay Pride.
In molti sostengono che il pride sia una carnevalata dove trans, drag e gay impellicciati danno il
peggio di sè. Sono tanti, troppi che non partecipano per questo motivo, ma poi la sera li ritroviamo tutti alla festa post pride, in dark o in locali per soli gay. Che senso ha??? Se oggi si può (quasi) tranquillamente parlare di omosessualità, se oggi più (quasi) tranquillamente usufruire di locali per soli uomoni è ANCHE grazie a quei tanti che ogni anno se ne fottono del giudizio della gente e in piazza portano se stessi. Colorati, travestiti, sui tacchi o vestiti in modo meno appariscente portano un messaggio: Non giudichiamo l'apparenza, ma la sostanza. Non discriminiamo chi già lo è, e parteciapiamo tutti insieme a questa grande festa di colori e musica per ricordare che l'omosessualità (in tutte le sue forme) non è solo sofferenza e tristenza, ma anche gioia e felicità.
Attraverso carri allegorici e canti si ricorda, ogni anno, la sofferenza di troppi nel riuscire ad esprimere se stessi e la tracotanza di troppi nel voler riconoscere chi si discosta da modelli imposti e oramai obsoleti!!!

POLITICA
27 gennaio 2009
Ricordiamo, anche per chi non vuole, i 6 milioni di ebrei morti per mano dalla destra nazista!



Ricordiamo cosa successe per tutti coloro che non vogliono farlo o per tutti coloro che negano che durante la seconda guerra mondiale ci fu uno sterminio di circa 6 milioni di ebrei. Ricordiamolo a coloro che ancora oggi gioiscono per questo sterminio o per coloro che ne vanno fieri. Ricordiamolo a tutti...


Ricordiamo anche che oltre gli ebrei, anche gli omosessuali erano un altro dei gruppi presi di mira durante l'olocausto. in base alle prime leggi naziste, essere omosessuali in sé non era un motivo sufficiente per l'arresto, occorreva avere compiuto qualche atto omosessuale, punibile in base al paragrafo 175. Dopo la fine delle SA e il trionfo delle SS, però, la persecuzione si aggravò, anche se rimase sempre limitata ai gay tedeschi, ariani.
Le stime sul numero di omosessuali internati con il triangolo rosa e uccisi variano molto. Si va da un minimo di 10.000 fino a un massimo di 600.000. Questo ampio intervallo dipende in parte dal criterio adottato dai ricercatori per classificare le vittime: se solo omosessuali o anche appartenenti ad altri gruppi sterminati dai nazisti (ebrei, rom, dissidenti politici). In aggiunta a questo, le registrazioni delle ragioni per l'internamento risultano non esistenti in molte aree.

Zingari

La campagna Hitleriana di genocidio nei confronti dei popoli zigani principalmente Rom e Sinti dell'Europa venne vista da molti come un'applicazione particolarmente bizzarra della scienza razziale nazista. Gli antropologi tedeschi erano disorientati dalla contraddizione che gli zingari erano discendenti degli originali invasori ariani dell'India, che tornarono poi in Europa. Ironicamente, questo li rendeva, in pratica se non in teoria, non meno ariani della stessa gente tedesca. Questo dilemma fu risolto dal Professor Hans Gunther, uno dei principali scienziati razziali, che scrisse:



Testimoni di Geova

I Testimoni di Geova,  furono tra i primi ad essere presi di mira dallo stato nazionalsocialista con la deportazione nei campi di concentramento. Essi rifiutavano il coinvolgimento nella vita politica, non volevano dire "Heil Hitler" né servire nell'esercito tedesco. Nel 1933, la comunità religiosa fu messa al bando rendendo fuorilegge la loro opera di predicazione. Nell'agosto del 1942, constatando che tutte le misure più drastiche non erano servite né a bloccare le loro attività né ad impedire le loro iniziative, Hitler stesso dichiarò con fervore in un discorso che "questa genia deve essere eliminata dalla Germania". Pur infliggendo numerosi colpi mortali, i Testimoni di Geova non furono sterminati. Da 25.000 all'epoca dell'ascesa al potere nazista, dopo la capitolazione del Reich si contavano ancora 7.000 attivi evangelizzatori.Mentre gli altri erano condannati senza alcuna possibilità di salvezza per motivi razziali, politici o morali, solo per i Testimoni di Geova era prevista l'opzione della liberazione dal campo di concentramento attraverso una semplice firma di abiura. Pochissimi la firmarono. La maggioranza non scese a compromessi con il regime nazista, anche a costo della vita.

 ESPERIMENTI



Esperimenti con i veleni:

Tra il dicembre 1943 e l'ottobre 1944 vennero condotti nel lager di Buchenwald esperimenti destinati a indagare le proprietà venefiche di alcune sostanze sull'uomo.
I veleni venivano distribuiti nel cibo dei prigionieri che morivano per lo più quasi subito mentre quelli che sopravvivevano venivano uccisi per consentire le autopsie.
Verso il settembre 1944 ad un gruppo di prigionieri vennero sparati proiettili avvelenati per testarne l'efficacia. In questi ultimi esperimenti si distinse particolarmente il dottor
Mrugowsky.

Esperimenti di vivisezione:

Si svolsero particolarmente a Buchenwald sotto la direzione di
Hans Eisele.
Oltre alla vivisezione Eisele studiava il meccanismo del vomito somministrando ai prigionieri iniezioni di apomorfine.
Si è calcolato che Eisele in questi esperimenti abbia ucciso circa 300 prigionieri ebrei per lo più olandesi.
Insieme a Eisele era impegnato sempre a Buchenwald anche il dottor Neumann.

Esperimenti sui gruppi sanguigni:

Questi studi vennero condotti a Buchenwald dal dottor Ellenback.
Il più attivo in questo campo fu il dottor Bruno Weber che operava trasfusioni tra persone di gruppi sanguigni differenti per studiare il decorso mortale. 

Esperimenti psichiatrici :

Il dottor Hans Wilhelm Koning sottopose pazienti disabili psichici e donne in perfetta salute a elettroshock ripetuti ad alti voltaggi. Sezionava il cervello delle vittime decedute e inviava alle camere a gas i sopravvissuti.
Il dottor Bruno Weber cercava di stabilire la possibilità di "lavaggi del cervello" attraverso la somministrazione di dosi quasi sempre letali di morfina e barbiturici
 

Esperimenti ginecologici:

Hermann Stieve direttore dell'Istituto di Anatomia dell'Università di Berlino condusse esperimenti scientifici sul mestruo femminile nella prigione di Plotensee e nel lager di Ravensbruck.
Si interessava agli effetti dello stress sul ciclo mestruale e particolarmente alle perdite di sangue mestruale che si verificavano nelle prigioniere cui era annunziata la imminente esecuzione. Con una serie di autopsie dimostrò che non si trattava di regolari mestruazioni dopo una ovulazione ma perdite dovute allo stress e allo spavento.
Pubblicò i risultati dei suoi studi dopo la guerra. 

Esperimenti sulla denutrizione:

Furono condotti dal professor Heinrich Bering che utilizzò prigionieri di guerra sovietici.
Mentre i prigionieri morivano di fame osservava l'affievolirsi delle funzioni vitali: abbassamento della libido, capogiri, emicranie, edema, rigonfiamenti addominali.
In un rapporto scrisse: "I mutamenti nel tratto gastrointestinale che abbiamo constatato durante le autopsie sono particolarmente interessanti".
Dopo la guerra pubblicò i risultati dei suoi orribili esperimenti


l'UMILIAZIONE DEL CORPO E DELLA CARNE, MA SOPRATTUTTO LA TOTALE ASSENZA DI RISPETTO PER LA PERSONA UMATA, DEPRIVATA DELLA PROPRIA DIGNITA'


Se questo è un uomo - Primo Levi

Voi che vivete sicuri
nelle vostre tiepide case,
voi che trovate tornando a sera
il cibo caldo e visi amici:

Considerate se questo è un uomo
che lavora nel fango
che non conosce pace
che lotta per mezzo pane
che muore per un si o per un no.

Considerate se questa è una donna,
senza capelli e senza nome
senza più forza di ricordare
vuoti gli occhi e freddo il grembo
come una rana d'inverno.

Meditate che questo è stato:
vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
stando in casa andando per via,
coricandovi, alzandovi.
Ripetetele ai vostri figli.

O vi si sfaccia la casa,
la malattia vi impedisca,
i vostri nati torcano il viso da voi. 
                                                        VITTIME

Categoria Numero di vittime
Ebrei 5,9 milioni
Prigionieri di guerra sovietici 2–3 milioni
Polacchi non Ebrei 1,8–2 milioni
Rom e Sinti 220.000-500.000
Disabili 200.000–250.000
Massoni 80.000–200.000
Omosessuali 5.000–15.000
Testimoni di Geova 2.500–5.000
Dissidenti politici 1-1,5 milioni
Slavi 1-2,5 milioni

Detto questo è bene anche ricordare chi sostiene che l'olocausto non sia mai esistito o che comunque non abbia fatto tutte queste vittime. Questi stronzi sono i REVISIONISTI 
Il revisionismo dell'Olocausto sostiene che gli ebrei morti furono molto meno di 5-6 milioni (in genere, li quantificano nell'ordine delle decine o centinaia di migliaia), e che la loro morte non fu il frutto di una deliberata politica genocida dei Tedeschi. Tali dati sono però in totale contraddizione con tutti i dati e le ricostruzioni storico-documentali, basate anche sugli stessi documenti ufficiali interni del Reich .La pubblica esposizione di tesi revisioniste/negazioniste è attualmente un crimine in molti paesi europei: Francia, Spagna, Polonia, Austria, Svizzera, Belgio, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Germania, Cipro e Lussemburgo

POLITICA
25 gennaio 2009
BERLUSCONI: "LA DESTRA NON DISTURBEREBBE MAI UNA MANIFESTAZIONE DELLA SINISTRA!!"
E' vero!!! la destra o l'impedirebbe o manderebbe qualche sicario per sparare sulla folla!!!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. BERLUSCONI MANIFESTAZIONE SINISTRA DESTRA

permalink | inviato da neutronik80 il 25/1/2009 alle 20:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
POLITICA
31 ottobre 2008
Il governo: "Scontri provocati dalla sinistra"

"Gli scontri più duri di Piazza Navona dell'altro ieri sono stati avviati da un gruppo di circa 400-500 giovani dei collettivi universitari e della sinistra antagonista che è venuto a contatto con gli esponenti di Blocco Studentesco (giovani di destra). Lo ha detto il sottosegretario all'Interno, Francesco Nitto Palma"



E queste bestie che si sono introdotte nel corteo con mazze e caschi chi erano?? Qui c'è una strumentalizzazione da parte delle forze di destra per far passare queste manifestazioni da pacifiche a manifestazioni violente!!!

BASTARDI!

POLITICA
30 ottobre 2008
I vero volto dei ragazzi di destra... agghiaccianti


Sembra l'esercito del diavolo...
Non capisco perchè la polizia li abbia fatti entrare nel corteo che si è tenuto ieri a Piazza Navona. Evidentemente voleva che ci fosse lo scontro. 

 

Questi non sono i ragazzi che lottano contro le ingiustizie messe in atto dal governo Berlusconi, questo è il volto della destra, la destra che da troppo tempo sta governando il nostro paese. Sono i figli dei vari Calderoli, Fini, Alemanno, Ciarrapico, Berlusconi, Bossi, o Mussolini. Sono i figli della violenza, i figli cresciuti seguendo lo slogan Dio, Patria e Famiglia, sono i figli il cui busto di Mussolini è un qualcosa da venerare ed onorare. Sono quei ragazzi che nei loro libri di storia l'olocausto non compare ed Hitler è un martire, sono i figli che amano la Cinghia Mattanza, sono coloro che denigrano, picchiano e umiliano chi è diverso, sono i figli del razzismo. Sono quelli che picchiano i gay ed insultano gli extracomunitari, sono coloro che esultano per le classi per soli stranieri e  godono quando qualcuno da fuoco ai campi Rom...
Questi sono i figli di coloro che ci stanno governando. Sono i figli della violenza e dell'intransigenza!
SOCIETA'
15 ottobre 2008
Varese è razzista. Ragazzi bianchi non tollerano i neri

Brinzo, nel varesotto, in una scuola elementare, le maestre avevano deciso d'insegnare l'uguaglianza tra persone ai giovani scolari.

Sono state realizzate alcune sagome di legno, dipinte dagli alunni, raffiguranti dei bambini da posizionare intorno alla scuola, quattro delle quali dalle sembianze africane. Ma l'iniziativa non dev'essere piaciuta a qualcuno, che nella notte ha ridipinto la pelle nera di bianco e i capelli mori sono diventati biondi, cancellando ogni traccia di diversità tra le figure.

Il sindaco si dichiara indignato dall'atto vandalico di stampo razzista, mentre le maestre parlano di “grande amarezza” ed hanno già scritto una lettera aperta con l'aiuto dei bambini.

Io continuo e continuerò sempre sulla stessa linea. Abbiamo un governo che è troppo morbido su questi agormenti e su queste tematiche. Abbiamo un governo che fomenta l'intolleranza e il razzismo, la violenza, l'omofobia e la xenofobia. Abbiamo esponenti come Calderoli/Bossi, Ciarrapico/Fini, Mussolini/carfanga Meloni/Berlusconi, Giovanardi/Maroni. Da loro cosa dobbiamo aspettarci? Degli insegnamenti sulla tolleranza? Degli insegnamenti sul rispetto del diverso? Non credo proprio...
Ma se Alemanno ha fatto della Capitale d'Italia il luogo per eccellenza dove perpetuare violenza e razzismi nei confronti del diverso e delle minoranze, ma se l'Italia, in toto, è nelle mani di un potere che appoggia, o al massimo minimizza e nasconde eventi e delitti razzisti, come possiamo meravigliarci se un gruppo di stronzetti si permette di imbrattare sagome raffiguranti delle persone di colore?
Sarà sempre peggio...

POLITICA
13 ottobre 2008
L'Italia razzista picchia ragazza marocchina
Oramai gli episodi di violenza e razzismo sono all'ordine del giorno. Nonostante questo, il nostro governo cerca sempre di glissare su quanto accade.
Poichè gli episodi vedono coinvolte persone non italiane, spesse volte extracomunitarie, non viene data lora la giusta importanza. Si tende a minimizzare. Questo o quell'esponente politico per mettersi l'anima in pace e per far vedere di essere partecipe al caso dice: "prenderemo i colpevoli!!!" o "vergogna per quanto accaduto", ma tempo un giorno e l'episodio è dimenticato e accantonato.
Oggi è tocca ad una ragazza marocchina di 15 anni che è stata aggredita e picchiata sull'autobus da alucni compagni di scuola. L'episodio è accaduto vederdì scorso nel centro di Varese. Oltre a frasi razziste e xenofobe la ragazza è stata picchiata e malmenata!!
Domani chi sarà la vittima di questa italia sempre più razzista e fascista?
POLITICA
12 ottobre 2008
Ancora schifezze da parte di estremisti di destra: Bandiere bruciate e cori fascisti durante la partita Bulgaria-Italia
In occasione della partita di qualificazione mondiale della  Nazionale contro la Bulgaria, tifosi italiani di destra hanno dato vita a marce e cori di ispirazione fascista. Non contenti hanno bruciato la bandiera bulgara.
La Russa:
"Bisognerebbe chiedere scusa alla Bulgaria. Se fossi stato lì mi sarei vergognato. Non c'è nessuna giustificazione storico-politica per questa gente, sono solo maldestre esibizioni muscolari". 
Non credo proprio che gli esponenti di centro destra siano dispiaciuti da questi eventi. D'altronde, qunado si è trattato di cercare consensi per vincere le elezioni i voti di questa gentaglia gli ha fatto comodo.
Hanno Ciarrapico, hanno la Mussolini, hanno Fini, hanno Alemanno e adesso si meravigliano se certi italiani si comportano così? Ma cosa pretendono? D'altronde, molti di questi esponenti politici, hanno un passato violento e razzista.
Episodi di  tale violenza xenofoba, razzista o omofoba sono da attribuire a un governo che troppe volte ha cercato di camuffare e minimizzare eventi così gravi.
Qui si combatte contro le prostitute, quando ci sarebbe da fare, ben altro, per sistemare le sorti di quest'Italia sempre più razzista e violenta!
POLITICA
13 agosto 2008
Donne rumene stuprate: carne da macello
 Due donne sono state violentate nel giro di poco tempo e la notizia non suscita molto scalpore. Forse perchè ad essere violentate sono due rumene e gli stupratori erano italiani. Se fosse

successo il contrario si sarebbero registrati espisodi di violenza e di intolleranza xenofoba da parte di tutto il centro destra.

Ecco quanto è accaduto:
Due nuovi casi di molestie contro le donne in poche ore. Martedì sera, al Portuense, un pregiudicato italiano di cinquanta anni ha aggredito una 23enne rumena senza fissa dimora. Poco dopo le 22, in via Francesco dall'Ongaro, l'uomo ha avvicinato la ragazza, l'ha spinta per terra e ha cominciato a palpeggiarla. È stato l'intervento degli agenti della polizia del commissariato Monteverde a salvare la giovane. L'aggressore è stato arrestato e dovrà rispondere di violenza sessuale.
Porta Cavalleggeri. I carabinieri della stazione Porta Cavalleggeri hanno invece arrestato un romano di 66 anni sorpreso su un autobus dell'Atac mentre molestava una romena di 32 anni. Le grida della ragazza hanno attirato l'attenzione degli agenti che hanno fermato l'uomo con l'accusa di violenza sessuale. Per lui si sono spalancate le porte del carcere di Regina Coeli.

vita familiare
22 giugno 2008
Io e l'amore mio con le bike a Villa Borghese. Reportage fotografico
Dopo aver riempito i nostri pancini, io e l'amore mio decidiamo di andare a farci un giretto a Villa Borghese. Verso le 15.30 montiamo sulla mia macchina e con tanto di freschissima aria condizonata ci dirigiamo verso la meta prefissata.
Dove andiamo a destra o a sinistra? Decisamente a SINISTRA!

Il cammino verso il noleggio bike è lungo e durante il percorso facciamo i turisti ammirando le bellezze del posto.


Finalmente le vediamo. Siamo arrivati. Ecco il luogo in cui è possibile noleggiare una bike per 4 € l'ora.
Queste sono le nostre iseparabili compagne. Per circa 1h staranno strette tra le nostre gambe!


Subito la prima discesa. Che bello sentire il fresco sul viso con i capelli che svolazzano a destra e a manca

Tra discese e salite massacranti (la mia bike aveva il cambio rotto, il sellino scomodissimo e i freni distrutti) siamo arrivati ad una terrazza, antecedente quella del "Pincio", dove ci siamo goduti un pò di panorama romano e gli ultimi suqarci della nostra ora.

L'ora è passata velocemente. Stanco e accaldato come non mai ho abbandonato la mia dolce e cara amica bike. Anche l'amore mio ha dovuto subire lo schok del distacco. Ma superato questo, abbiamo deciso di proseguire la nostra gita a Villa Borghese. Da bravi pigroni abbiamo optato per una seduta riposante su uno dei numerosissimi giardini che la villa offre.
La pace dei sensi. Che serintà.

Tutto perfetto... peccato questa signora esibizionista che rendeva il panorama un pò più inquietante.

Dopo esserci rifocillati a dovere abbiamo deciso di tornarcene a casa. Cammin facendo ci siamo imbattuti in questi bambini... Giudicate voi... il fuoco, il bimbo steso per terra come morto...

Dal vivo ricordavano molto i bambini del film "Grano rosso Sangue".
Logicamente ce ne siamo altamente fregati di quello che stavano facendo e abbiamo tirato dritto. Direzione macchina. Prima di uscire da questo paradiso di Villa Borghese abbiamo voluto rivolgerle un ultimo saluto.


POLITICA
14 giugno 2008
Oggi il tanto osteggiato Pride di Biella. Anche Fn sarà contro!




Oltre il Jesus Pirde 
Il Vaticano
Preti pedofili
Mara Carfagna
Politici corrotti
Cittadini cretini
 anche il movimento politico di estrema destra Forza Nuova (ci mancava solo lei) si è espresso conro la manifestazione annunciando un presidio di protesta.




Ragazzi di tutta Biella FOTTETEVENE altamente di questi  castrati mentali e proseguite per la vostra strada!!! E come dicono gli amici di destra BOIA CHI MOLLA

POLITICA
29 maggio 2008
I fatti de La Sapienza: Alemanno "Il problema è l'estremismo di sinistra nell'ateneo"
Secondo il lanciatore di Molotov Gianni Alemanno "Il problema è l'estremismo di sinistra nell'ateneo"

Io l'avevo detto!!! I fattti si sono rovesciati. Quelli di estrema destra possono uccidere (Verona), umiliare (Viterbo), fare raid fascisti (Pigneto) assalire un gay (Christian floris, Roma), attaccare la Sapienza... ma il problema è l'estremismo di sinistra nell'ateneo...
Ero certo che alla fine si sarebbe arrivati ad affermare che quanto accaduto alla Sapienza è COLPA dei ragazzi del collettivo.

E vabbè, ci dobbiamo abituare... sarà così per i prossimi anni. L'importante è non cedere a queste provocazioni e non cedere, quindi, alla violenza. Quella è un arma che SOLO LORO DEVONO USARE. E soprattuto è un arma che solo a loro è concesso usare. 
 
Questo voler per forza cambiare le carte in tavola è, forse, una sorta di tutela che i governi di centro ed estrema destra stanno attuando nei confronti dell'europarlamentare Fiore che non può essere il portavoce di un partito (forza nuova) i cui adepti a furia di Cinghiamattanza vanno in giro a provocare e colpire coloro che non gradiscono.
POLITICA
27 maggio 2008
Orrore alla Sapienza: i ragazzi del collettivo attaccati con spranghe e coltelli dai militanti di Forza Nuova









 
E' successo tutto molto in fretta. Alcuni ragazzi del collettivo stavano attacchinando manifesti contro la presenza di Forza nuova alla Sapienza. Domani, infatti, era previsto un convegno sulle Foibe, tenuto da militanti di estrema destra. (convegno poi annullato dal rettore)
Tutto questo accadeva in pieno giorno, (prima certe persone agivano di notte, quando non erano visti, ora hanno preso coraggio e agiscono anche alla luce del sole) quando in via Cesare De Lollis arrivano 4 macchine con a bordo militanti di estrema destra, che armati di coltelli e spranghe seminano il terrore (ancora visibile in via Cesare De Lollis). Molte sono state le macchine danneggiate dai tafferugli in questione.
Molti i ragazzi feriti, uno anche in modo grave. Molta l'agitazione e la paura di tutti gli studenti che erano presenti, loro malgrado, alla scena. La città Universitaria era ed è ancora in subuglio. Tanta la paura e la rabbia.
Adesso la Città Universitaria e via Cesare De Lollis sono ancora nelle mani della polizia e dei carabinieri che stanno facendo le rilevazioni necessarie.
Gli studenti dei colletivi sono riuniti presso la Facoltà di Lettere per decidere il da farsi.
Sono in molti a volere le dimissioni del preside Guido Pescosolido reo di aver aver autorizzato il convegno sulle foibe organizzato da Forza Nuova. Per fortuna il convegno è stato annullato, ma resta comunque inqualificabile il gesto del preside Guido Pescosolido.

IO MI SONO SPAVENTATO....
CHE BRUTTO PERIODO...
Sono certo che è solo l'inizio, finchè non ci scappa il morto nessuno farà nulla. Molto probabilmente anche questo, come i precedenti, sarà liquidato come "espisodio di natura non politica"


SOLO UNA COSA CI TENGO A DIRE, NON FACCIAMOCI PRENDERE ANCHE NOI DALLA LOGICA DELLA VIOLENZA, PERCHE' VIOLENZA GENERA VIOLENZA...
POLITICA
17 marzo 2008
Ciarrapico: Le unioni omosessuali sono CIARPAME da ignorare

"la famiglia e' una sola quella fondata sul matrimonio tra un uomo ed una donna, il resto e'ciarpame da non prendere neanche in considerazione".

Questo e molto altro ancora Ciarrapico ha detto in un'intervista rilasciata al quotidiano "On Line Pretus"
Cosa posso aggiungere? Mentre in Norvegia il matrimonio gay sarà celebrato anche in chiesa da noi, in Italia, si discute ancora se l'amore gay possa essere considerato vero amore...
In tutto questo ci sono ancora gay di destra (Gay-lib) che nutrono simpatie per le politiche del Pdl... Che non si lamentassro quando saranno poi arrestati per omosessualità!

POLITICA
27 febbraio 2008
Alessandra Mussolini, ma Sophia Loren sa delle tue Tette?
Quandi dico che le ONOREVOLI di destra amano DISONORARSI senza pudore mi riferivo a queste foto di Alessandra Mussolini, la fascistona che dice "meglio fascista che frocio"
Avete capito bene quella imparentata con la Sophia Loren, quella che ha un cognome un pò bruttarello, per farla a breve quella che ha le tette piccole e pure appese come le orecchie del cocker.


POLITICA
26 febbraio 2008
Alessandra Mussolini (Che brutto cognome, per non dire che cognome di... decidete voi!)




Che l'ex attricetta dalla facile tetta Alessandra Mussolini era nel PDL era risaputo, non conoscevo invece la foto del suo manifesto elettorale.
Ma che ti è successo Alessandra?? Sembra che hai un pò di peluria sulle labbra. Son baffi o la foto venuta male?
E sta bocca? ti ha punto un calabrone? Come è gonfia. Fa male?
E gli occhi? E' il trucco tutto NERO, o cosa?

Decalogo dei valori di Azione Sociale

  1. la difesa della sacralità della vita e della famiglia. (sì, la famiglia solo quelle loro)
  2. la piena difesa dell’identità nazionale nel rispetto delle tradizioni locali; (ma se sono i primi razzisti)
  3. la affermazione di una democrazia paritaria con la eliminazione delle discriminazioni ancora presenti nei confronti delle donne; (Alessandra e basta con sto femminismo, le tette le hai già fatte vedere. E poi perchè azioni antidiscriminatorie solo a favore delle donne?)
  4. la tutela dei portatori di handicap (questa mi piace. Chissà se Alessandra quando parcheggia non lo fa occupando gli scivoli dedicati ai disabili)
  5.  difesa delle radici cristiane da inserire imprescindibilmente in una Costituzione europea da riscrivere (E' Basta!! Non esistono solo i cristiani. Vedi che sei razzista?!?!)
  6. il blocco di ogni ipotesi di allargamento dell’UE a Paesi che non abbiamo le tradizioni dei popoli europei ( e quali sarebbero queste tradizioni? E chi le decide? Te? Arivedi che sei razzista e discriminatoria?)
  7.  netta contrarietà al comunismo ed al liberal-capitalismo, concause della attuale crisi economica e sociale; (Bene allora la stessa cose deve essere applicata alle correnti neo-fasciste e fasciste; della serie autoescluditi FASCISTONA)
  8.  il mezzogiorno, da intendersi come questione nazionale nel suo complesso per renderlo centro strategico del Mediterraneo. (Parli di mezzogiorno e di sud quando sei nel Pdl dove sta pure Bossi che si sà del sud ama solo sua moglie, tesoro quello che dici è un controsenso)
  9. la realizzazione di una politica sociale ed economica che vada contro la logica del lavoro precario, che protegga i cittadini dai costi del credito e dell’usura, che difenda il potere di acquisto dei salari contro l’euro anche attraverso la tutela dei prodotti italiani, che stabilisca un fisco più equo e tutelante verso i ceti sociali più deboli (questo mi piace, ma vallo a fà..)
  10. ordine e sicurezza per difendere gli italiani, partendo da una serrata lotta alla immigrazione clandestina; a ciò si associ la netta contrarietà per il voto agli immigrati presenti sul territorio e non cittadini italiani. (Sei Razzista e Classista. Dici questo solo perchè sai che queste persone non ti voterebbero mai. Se avessi la sicurezza che ti votassero voglio proprio vedere che facevi.)


PS
Ricordo che Silvio Berlusconi ha avuto il coraggio di dire che il PDL non è di DESTRA, ma di CENTRO
 "Non siamo scivolati a destra come i nostri avversari si affannano a dichiarare. Noi siamo e resteremo il centro dello schieramento politico italiano".
Ecco chi è che è del PDL:
Forza Italia
Alleanza Nazionale (Ex MSI, più di destra di così
Alternativa Sociale (Oltre la destra)
Liberaldemocratici (sicuramente non sono di sinistra)
dc per le autonomie (di centro)
quindi ci troviamo: Berlusconi, Fini, Mussolini, Dini, Rotondi, La Russa, Bonaiuti, Cicchitto, Formigoni, Alemanno, Giovanardi, Bondi, Letta, Moratti, Gasparri, Scajola, Pera, Frattini, Previti e tanti altri.. Chi sono questi tantissimi altri??? Emilio Fede, Elisabetta Gregoraci (altrimenti come faceva a stare in tv?), Giuliano Ferrara, Paola Perego (altrimenti come faceva a stare in tv?), Pippo Franco, Mariano Apicella e altri...

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE