.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
cinema
19 luglio 2009
Harry Potter e il principe mezzo sangue

Tremate, tremate il critico è tornato!!! 

Due ore e mezzo allucinanti. Lento, lentissimo. Una prima parte di intro lunghissima. Solo verso la fine del film, la storia comincia a farsi interessantina!!! Mancanza di pathos e colpi di scena. Troppo incentrato solo su Harry Potter. Peccato perchè anche gli altri protagonisti avrebbero meritato qualche manciata di secondi di più!!!
Ottimo, invece, l'uso degli effetti speciali. Daniel Radcliffe farebbe meglio a darsi all'Ippica, visto il suo recente interesse per i cavalli. Simpaticissimi il maghetto Rupert Grint e la bellissima Emma Watson. Ricordo che per il personaggio di Severus Piton, J.K. Rowling, si è ispirata a Renato Zero. Sono due goccie d'acqua!
Bel gruppetto di comprimari, tra cui spicca una poco utilizzata Maggie Smith!!!
in definitiva un Herry Potter di intramezzo che servirà a collegare il settimo e l'ottavo episodio!!! Un mediocrissimo episodio fin troppo lungo e anonimo. Peccato non aver saputo sfruttare al meglio l'evento luttuoso che si abbate su Hogwarts.

VOTO 4



sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 4898428 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE