.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
POLITICA
1 novembre 2008
La Binetti si scusa: Gli omosessuali non sono pedofili

 

La senatrice più disperata del Pd fa marcia indietro e dopo aver accostato l'omosessualità alla pedofilia se ne pente.
"queste tendenze omosessuali fortemente radicate presuppongono la presenza di un istinto che può risultare incontrollabile. Ecco: da qui scaturisce il rischio pedofilia. Siamo davanti ad un'emergenza educativa".
Ecco cosa diceva in un'intervista a "Corriere della Sera in merito al documento della Congregazione per l'Educazione cattolica sul vietare il seminario agli omosessuali.
Subito la reazione dell'arcigay che ha minacciato di denuciare la senatrice 
"le gravi affermazioni lesive per la dignità di milioni di cittadine e cittadini italiani". Inoltre viene chiesto l'intervento dell'Ordine nazionale dei Medici al fine di " prendere le distanze da queste abberranti affermazioni".

Evidentemente qualcos'altro deve essere successo visto che la senatrice si è cagata sotto e ha ritrattato tutto
''Mi stupisco di chi conoscendo il mio rispetto per la dignità delle persone, abbia potuto fraintendere così vistosamente il mio pensiero. Per  non era affatto in discussione la dignita' degli omosessuali, anche perche' piu' di una volta in questi anni mi sono soffermata nel sottolineare la mia stima nei loro confronti, in molti casi anche la mia personale e sincera amicizia, riconoscendo loro tutte le qualità umane e professionali, affettive ed organizzative che caratterizzano il loro impegno in tanti e svariati campi. Mi stupisco perciò di chi conoscendo il mio rispetto per la dignità delle persone, abbia potuto fraintendere cosi' vistosamente il mio pensiero.
In ogni caso - prosegue - se per caso qualcosa ha potuto ferire o creare imbarazzo a qualcuno di loro me ne scuso pubblicamente''.

Questa storia deve finire. Qui nessuno ha frainteso nulla. Che la Binetti si prendesse la responsabilità delle sue azioni. Ogni volta la stessa storia... "sono stata fraintesa... non era mia intensione..."
La gente non è stupida e soprattutto gli omosessuali si sono STANCATI di venire sempre demonizzati. PEDOFILA SARA' LEI!!!!
QUESTA DONNA DOVREBBE ESSERE ESILIATA VITA NATURAL DURANTE.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Binetti pedofilia omosessualità gay

permalink | inviato da neutronik80 il 1/11/2008 alle 19:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE