.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
televisione
6 ottobre 2008
Platinette insegnate di AMICI. Siamo alla frutta!


 Trascinata dalla regina della spazzatura, Maria De Filippi,  anche l'interessante personaggio di Platinette si è definitivamente convertito alla logica della tv volgarità. Adesso che è insegnate di ruolo, nell'ottava edizione di Amici, potrà dar libero sfogo a tutta la sua schifosa volgarità. Offese, urla, parolacce e quant'altro...
Mauro Coruzzi, in arte Platinette, insegnerà ai nemici di Mary la storia della musica italiana.
Non mi interessa se è gay, trans, drag o travestita. A me fa schifo vedere un personaggio televisivo, di cotanta cultura, gettarsi volontariamente nella merda abbracciando la logica della tv spazzatura, nata, pasciuta e cresciuta da Maurizio Costanzo e da Maria De Filippi.
Speriamo che dopo Il ballo delle debuttanti anche questa ennesima edizione di Nemici possa essere flop.
E poi basta... Ogni anni si produce una quantità industriale di ragazzini stupidi che credono di aver conquistato il mondo. Fanno un disco, uno spettacolino e poi se ne ritornano da dove sono venuti... Niente erano e niente saranno..
Sta trasmissione serve solo per far arricchiere Maria e far andare in bancarotta le famiglie che hanno figli scellerati e cretini che si divertono a televotare questo o  quel protagonista....
Che schifo!

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 5529630 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE