.
Annunci online

rossoshocking
dove tutto è famiglia
cinema
19 aprile 2008
Jodie Foster: una donna sempre al top


Oggi voglio ricordare Jodie Foster, una delle mie attrici preferite nonchè uno dei veri simboli di Hollywood. Lontana dai clamori e da tutto ciò che è glam Jodie si è saputa distinguere per la sua bravura e la sua disinvoltura a passare da ruoli drammatici a ruoli più leggeri, da attrice a regista, da regista a produttirce. Jodie è l'emblema della donna odierna. Madre, attrice e amante. Ha tutte le carte in regola per essere una donna da ammirare e da imitare.
Cresciuta sui set (famosissima la pubblicità della Coppertone a soli 3 anni), bambina prodigio, non ha mai preso lezioni di recitazione. Ha esordito sul grande schermo nel 1972 con il film "2 ragazzi e un leone". Successivamente è stata diretta dal maestro Martin Scorsese in "Alice non abita più qui" (1974) che la rivolle nel 1976 (Jodie aveva solo 14 anni) per il ruolo della baby prostituta nel mitico Taxi Driver. 
Alicia Christian Foster è il suo vero nome, ma tutti l'hanno sempre chiamata Jodie. Il perché di questo soprannome è dovuto alla compagna di sua madre, una donna di nome Jo Dominique, la quale veniva chiamata, affettuosamente: "Zia Jo D."
La dolce Jodie è, adesso, una delle donne più potenti di Hollywood. Ha due oscar all'attivo ("Sotto Accusa" e "Il silenzio degli innocenti") convive da più di 14 anni con la produttrice Cydney Bernard. Le due si erano conosciute sul set del film Sommersby. Jodie ha due figli, uno nato nel 1998 (si chiama Charles) e uno nel 2001, di cui è sconosciuto il padre. Nonostante non abbia problemi a farsi vedere con la compagna e figli, l'attrice difende molto la sfera privata dall'incursione di giornalisti, paparazzi e folli, che in passato l'hanno tormentata. Finalmente, durante il discorso di ringraziamento per il premio Women in Entertainment, ha ammesso il suo orientamento omosessuale, ammettendo davanti a migliaia di giornalisti la sua relazione con Cydney Bernard.
Sostenitrice del partito democratico statunitense è  diplomata al liceo francese di Los Angeles (conosce la lingua da quando aveva 14 anni e la parla talmente bene che doppia lei stessa i suoi film in francese), e  laureata in letteratura a Yale con lode. Nel 1981 la sua vita viene turbata da tale John Warnok Hinkey che attentò alla vita di Ronald Reagan per attirare l'attenzione di Jodie, ispirandosi a "Taxi Driver" in cui De Niro cerca di uccidere il candidato presidenziale.

Jodie Foster ha fatto la storia del cinema contemporaneo, a soli 46 anni è sulla cresta dell'onda da ben 4 decenni! E' riuscita ad essere bambina prodigio conquistando grandi e piccini con due capolavori targati Disney ("Quel pazzo venerdì" e il bellissimo " Una ragazza, un maggiordome e una lady). Ha scandalizzato il mondo intero interpretando una prostituta a soli 14 anni. Ha rotto ogni primato vincendo due Oscar prima dei 30 anni. Ha dichiarato apertamente la sua inclinazione sessuale rompendo il tabù dell'omosessualità e dichiarando di aver avuto un figlio grazie all'inseminazione artificiale. Regista e produttrice di se stessa con la Egg Pictures, ogni sui film è un evento. Non badando troppo al suo apsetto esteriore, non volendo essere a tutti i costi per sempre giovane Jodie Foster risulta essere una delle attrici più sexy e belle del grande schermo. Questa sua "bellezza non bellezza" è la sua caratteristica principale. Capace di sedurre o di essere sedotta, di uccidere o di essere uccisa, di amare o essere amata Jodie Foster è una donna che ha, con i suoi film, stregato e intrigato l'intero mondo finendo per diventare uno dei personaggi più ricercati ed ammirati degli ultimi 40 anni.

sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

 

 

 





banner200x175













Ultimo Film Visto: 
     
          
                Voto 4


Il Libro Che Sto Leggendo




Ultimo libro letto



La serie tv che sto guardando




Ultima serie tv vista: LA TATA 

          VOTO 10






Prima di tutti vennero a prendere gli zingari e fui contento perchè rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perchè mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perchè non ero comunista.
Un giorno vennero a prendermi e non c'era rimasto nessuno a protestare
 
Bertold Brecht

 

 











Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001. L'autore, inoltre, non ha responsabilità per quanto riguarda i siti cui è possibile accedere tramite i collegamenti interni al sito stesso, forniti come semplice servizio agli utenti della rete. Il fatto che il blog offra questi collegamenti non ne implica l'approvazione, sulla cui qualità , contenuti e grafica l'autore declinapertanto qualsiasi responsabilità, così come declina responsabilità di qualsiasi tipo sui commenti inerenti ai post. Inoltre questo sito contiene, tra le altre cose, immagini di nudi. La sua visione, quindi, è consigliata ad un pubblico maggiorenne. 

 


Poor is the man whose pleasures depend on the permission of another




IL CANNOCCHIALE